-
Archivio News

SHAPOVALOV, IL BABY CANADESE CHE FA DIVERTIRE

Denis in campo ama rischiare e poi non nega mai un sorriso a nessuno

di Enzo Anderloni | 20 ottobre 2016

Denis in campo ama rischiare e poi non nega mai un sorriso a nessuno. Il che può farlo diventare uno dei personaggi di punta di domani. Intanto è già entrato nei Top 250. E a Toronto, in estate, aveva già battuto Kyrgios

di Alessandro Nizegorodcew – foto Getty Images

Denis Shapovalov si diverte e adora divertire, rischia e non se ne pente mai. Ama il tennis, sogna il gotha e sorride, sorride sempre. L’astro nascente del tennis canadese, nato in Israele da genitori russi, è pronto a ergersi a protagonista del circuito Atp nelle stagioni a venire. Diciassette anni compiuti ad aprile, Shapovalov ha conquistato quest’anno il titolo a Wimbledon Junior ed è recentemente entrato tra i Top-250 del ranking Atp, togliendosi il lusso di battere Nick Kyrgios a Toronto, nel torneo di casa.

Da Tel Aviv all’Ontario. Denis nasce a Tel Aviv, Israele, il 15 aprile 1999, da genitori russi, ma ben prima di compiere un anno di età la famiglia si trasferisce in Ontario, la provincia più popolosa del Canada. Mamma Tessa, già vicecampionessa dell’Unione Sovietica, insegna al piccolo Denis i primi dettami del tennis e nel 2012 apre un’Academy a Vaughan, città di 300.000 abitanti nei pressi di Toronto, dove Shapovalov si allena tuttora. A seguirlo tennisticamente, oltre alla madre, c’è il coach canadese di origini italiane Adriano Fuorivia. I risultati a livello giovanile non tardano ad arrivare e a 14 anni conquista il primo titolo. Insieme all’altro fenomeno di casa Felix Auger-Aliassime, battuto nella finale dei campionati nazionali under 18, giunge il primo trionfo della storia del Canada nella Davis Cup Junior. A sugellare una carriera giovanile straordinara è Wimbledon, dove Shapovalov si impone mettendo in fila tre ragazzi dal grande potenziale come Valkusz, Tsitsipas e De Minaur. Il salto nel professionismo non sconvolge affatto Denis, che trionfa in tre tornei futures prima dell’exploit al Masters 1000 di Toronto, durante il quale supera il numero 19 del mondo Nick Kyrgios.

Vincere con il sorriso. “Il tennis di Denis è solare e vivace – racconta Roberto Brogin, tecnico italiano in forza alla federazione canadese -. Tecnicamente è molto ben seguito dalla mamma e da coach Fuorivia e in campo dà sempre spettacolo. Sembrerà strano dirlo, ma a Shapovalov piace moltissimo giocare a tennis. Si diverte e fa divertire il pubblio. Potenzialità? Non sarei sorpreso di vederlo fra i Top-100 già dal 2017. Seguiamolo, ci divertiremo”. Anche Claudio Fortuna, Top-500 italiano che ha avuto l’occasione di affrontare il canadese, ne è rimasto folgorato. “È difficile non lasciarsi attrarre dalla sua aura di positività. Denis sembra non soffrire mai la tensione, né prima né durante il match, il suo piano è chiaro e semplice: comandare. Non importa se dall’altra parte della rete ci sia un qualsiasi giocatore da futures o Kyrgios, lui picchia, duro, apre il campo con il servizio mancino e, sempre con i piedi sulla riga di fondo comanda: dritto, rovescio, ogni colpo viene giocato con il massimo della scioltezza, e spesso del rischio, con l’obiettivo di conquistare la rete che difende con grande maestria”. Mancino, rovescio a una mano, tennis brillante. Alla ricerca del ‘bello’, ma non solo (e non sempre). “So benissimo che non posso cercare ogni volta il colpo spettacolare – ha più volte ripetuto Shapovalov nelle prime interviste rilasciate ai media canadesi – perché bisogna essere solidi e concreti. Ma il mio tennis sarà sempre aggressivo e alla ricerca del punto”. Parola di Denis Shapovalov, protagonista presente (e soprattutto) futuro del circuito Atp.

La scheda di Denis Shapovalov
Luogo e Data di Nascita: Tel Aviv, 15 aprile 1999
Altezza: 183 cm
Peso: 70 kg
Ranking: 242 (BR)
Titoli Futures: 3
Best Ranking Under 18: 2 (11 luglio 2016)
Titoli Junior: 5 (Wimbledon Jr. 2016)
Coach: Tessa Shapovalov e Adriano Fuorivia