-
Archivio News

WILSON PRO STAFF 97S: LA RACCHETTA DI DIMITROV

La nuova versione della Wilson di Federer, declinata secondo le esigenze del giovane “sosia” Dimitrov

di Enzo Anderloni | 14 ottobre 2016

La nuova versione della Wilson di Federer, declinata secondo le esigenze del giovane “sosia” Dimitrov. Il profilo è più sottile e lo schema corde passa da 16x19 a 18x17. Inerzia da record, ma ci vogliono tecnica e swing ampi per spingere e controllare. Costa 260 euro

di Mauro Simoncini

Più o meno un anno fa il bulgaro Dimitrov e gli americani di Wilson hanno preparato una nuovo attrezzo che ne esaltasse le doti tecniche. Ora quella Wilson Pro Staff 97S è stata ridisegnata come tutta la famiglia Pro Staff in questo finale di stagione 2016. Nero opaco e rosso fluo lucido (a ore 3 e ore 9 e nelle scritte Wilson nel cuore): il vestito è molto cool, ben abbinato allo stile di gioco del talento di Grigor, da annni indicato come una specie di giovane sosia di Roger Federer, considerata la somiglianza di molte movenze sul campo e l’eleganza dei colpi. La racchetta, di cui Dimitrov è testimonial, è dotata delle recentissime tecnologie Wilson: il materiale è Double Braided Graphite, che dona stabilità, e sul piatto corde troviamo il PWS (Perimeter Weight System) che riduce la capacità torsionale del piatto corde. La Pro Staff 97s ha internamente il Nanofoam in pratica il riempimento del telaio, con schiuma in poliuretano, per assicurare un miglior assorbimento delle vibrazioni all'impatto. Quindi la promessa di performance di alto livello dal punto di vista del campo non solo in quanto a potenza e controllo ma anche in termini di comfort.

IN CAMPO
Il primo contatto con la Pro Staff 97S è abbastanza strano. A prima vista colpisce, sia per l’eleganza dell’estetica sia per caratteristiche tecniche che potenzialmente potrebbero spaventare: non è leggera (e si sente perché bilanciata abbastanza in avanti e il profilo è davvero sottile (19,5 mm, non se ne trovano più di così ridotti). In effetti anche il feeling dei primi colpi da fondo campo in qualche modo sembra confermare la prima impressione: non è una racchetta per tutti, ci vogliono un buon livello tecnico e una discreta struttura fisica per “reggerla”.
Si manovra abbastanza bene, anche se non è la maneggevolezza il pregio principale: se si riescono a effettuare preparazioni abbastanza ampie quando si impatta la palla il controllo è più che buono ma non manca neanche la potenza. Con questo binomio peso/bilanciamento infatti la racchetta spinge alla grande. Dal campo la conferma del dato di inerzia è assoluta: 337 punti dimostrano grande attitudine alla spinta, che in effetti c’è tutta. Come detto nulla viene regalato: se però il pilota è preparato l’auto è pronta a velocità da Formula 1, in tutta sicurezza perché lo schema corde 18x17, fitto per un piatto 97, garantisce controllo e contemporaneamente buona resa anche per le rotazioni. Meglio il backspin del top (che dà soddisfazione soprattutto quando non è eccessivo), mentre negli impatti piatti si apprezzano distintamente la sensibilità e il tocco.
Al volo, buonissimo il controllo; va ribadito omunque il concetto che il telaio non regala moltissimo quindi anche in questa zona del campo bisogna in qualche modo saperci fare. Soprattutto perché la racchetta pesa e va manovrata a dovere. Sopra la testa (come si noterà poi meglio ancora al servizio) gli smash rendono al meglio, belli decisi e perentori nel trasferimento di peso sulla pallina. Il servizio riesce bene in tutte le varianti soprattutto per coloro che riescono in movimenti ampi e sciolti: si sente l’inerzia e la spinta che può concedere la racchetta. Molto efficace lo slice, il cui taglio laterale risulta davvero incisivo.
Una racchetta elegante nel look per uno stile di gioco elegante ma coi muscoli; non facile e non per tutti i livelli di gioco, questa Pro Staff 97S mantiene un sapore di severità antica nonostate le scelte tecniche molto moderne.

IL PAGELLONE 79/100
Potenza 8 | Controllo 7,5 | Maneggevolezza 8 | Fondo 8 | Rete 8 | Servizio 8 | Top 7,5 | Back 8 | Estetica 8 | Comfort 8

IL LAB
Lunghezza 68,6 cm Peso 327 g Ovale 97 Profilo 19,5 mm Schema corde 18x17 Bilanciamento 34 cm Rigidità 67 Inerzia 337 potenza 60/100 controllo 37/100 maneggevolezza 62/100
(incordata corde monofilamento Luxilon Alu Power Soft – tensione 22 kg)