-
Archivio News

TUTTI VOGLIONO ANDARE A MILANO… AL MASTER

Da Bari e Faenza arrivano altri otto nomi che, in dicembre, si contenderanno un viaggio a Melbourne per gli Australian Open grazie al master finale del Kia Tennis Trophy

di Enzo Anderloni | 27 settembre 2016

Da Bari e Faenza arrivano altri otto nomi che, in dicembre, si contenderanno un viaggio a Melbourne per gli Australian Open grazie al master finale del Kia Tennis Trophy. Ecco come sono andate le tappe e chi sono i promossi

di Marcello Sportelli

Il circuito Kia Tennis Trophy, che porterà il vincitore e la vincitrice del Master finale agli Australian Open, è arrivato alla quinta tappa, che si è giocata sugli storici campi del Circolo Tennis Faenza "Teo Gaudenzi". La cultura tennistica della città Manfreda, nota ai più per i vari campioni che il circolo faentino ha regalato al nostro tennis (da Raffaella Reggi ad Andrea Gaudenzi fino a Sara Errani, senza dimenticare quel Federico Gaio che oggi si sta facendo strada dai challenger verso i piani alti del ranking. In campo maschile in semifinale, a lottare per l'ingresso al master di Milano, ci sono arrivati Enrico Pasquale Coluzzi da Latina contro il faentino Andrea Versari; dall'altra parte del tabellone Federico Cappone da Monza opposto all'altro faentino Davide Farina.

Sorprese in rosa
Due match al cardiopalma che hanno visto due giocatori dal tennis champagne confrontarsi con due giocatori che fanno della regolarità la loro arma vincente. Il medesimo risultato, ovvero un doppio 9-7, ha permesso ai due faentini Versari e Farina di aggiudicarsi il weekend milanese di dicembre. Per la cronaca la finale ha regalato il successo ad Andrea Versari che si è imposto al tie-break sul concittadino Davide Farina. La grande sorpresa è stato il torneo femminile, la tappa più ricca di giocatrici fin qui organizzata nell'ambito del circuito Kia Tennis Trophy con ben 24 racchette ai nastri di partenza proveniente da diverse parti d'Italia. Nanì, Tripodi, Morariu, Cassinelli erano i nomi piu' blasonati. Francesca Rizzelli e Patrizia Nanì, avendo la meglio rispettivamente su Sonia Cavini e Alba Ferretti, hanno staccato il biglietto per il master di Milano. Successivamente proprio Francesca Rizzelli, da Bologna, si è aggiudicata la finale con un perentorio 9-2.

In quattro da Bari
Quattro giorni di tennis divertente - e pure spettacolare - anche a Bari. Con molte facce nuove per il circuito che hanno voluto fortemente affacciarsi per la prima volta all'universo Fit-Tpra a caccia di un lasciapassare per Milano e, chissà, per Melbourne. Tre dei quattro finalisti, quelli che hanno conquistato la qualificazione per il master, sono nuovi iscritti del circuito. Enrica Triggiani, una di loro, è stata però sconfitta in finale da Ilia Preite, a sua volta giocatrice molto forte e già protagonista in altri tornei femminili del circuito. In campo maschile Fabio Amoruso e Carlo Russo Frattasi, quest'ultimo vincitore della tappa barese, sono i qualificati al gran finale di Milano.