-
Archivio News

DAVIDE NERVI VINCE GLI US OPEN E DIVENTA N.1

Dal week-end in salsa Slam diviso tra Milano e Napoli, il ranking amatoriale esce con un nuovo padrone

di Enzo Anderloni | 20 settembre 2016

Dal week-end in salsa Slam diviso tra Milano e Napoli, il ranking amatoriale esce con un nuovo padrone. Davide Nervi, magazziniere bergamasco, ha conquistato il titolo Open… sotto gli occhi di Francesca Schiavone

Un week-end così è di quelli da ricordare. Davide Nervi, impegnato al Quanta Club di Milano, non solo ha vinto gli Us Open amatoriali 2016; non solo, facendolo, è diventato il nuovo numero 1 del ranking amatoriale Fit-Tpra; ma è pure riuscite nell'impresa di strappare di mano ad Andrea Biolo il biglietto per il Master AWT, vale a dire l'evento per soli qualificati che conclude la stagione.
Per la prima volta uno Slam targato Fit-Tpra, le prove del circuito che seguono il calendario e le superfici dei campioni Atp e Wta, si è diviso in due. Un torneo a Milano, l'altro a Napoli. E proprio da Milano - dove come per tutte le altre prove-Slam c'erano in palio punti doppi - è venuto fuori il nome del nuovo capofila. Che si è laureato tale anche sotto gli occhi di una “vera” vincitrice Slam come Francesca Schiavone, intenta - durante il sabato di gare Tpra - ad allenarsi sui campi in duro della struttura di via Assietta.

Dritto al Master
La corsa di Davide Nervi verso la prima piazza delle classifiche era cominciata il 29 giugno del 2014, da allora il bergamasco è cresciuto tantissimo portandosi ai massimi livelli e dopo 364 match ufficiali, è riuscito a scavalcare al fotofinish Andrea Biolo, il quale custodiva gelosamente la vetta del ranking e con essa l'invito collegato che lo avrebbe portato alle finali di fine stagione senza passare dai Master di qualificazione di ottobre. Per l’ex numero 1 dunque lo scenario cambia notevolmente, perché ora per agguantare un posto alle AWT Finals di novembre dovrà combattere con tutti i migliori 32 della stagione.

Nervi All-Star
Con questi risultati, Nervi entra di fatto nella categoria All Star Fit-Tpra perché il suo power-tornei (l'indice che segnala il valore di ogni giocatore attraverso un esclusivo algoritmo) ha superato quota 90. Detto degli Us Open targati Milani, a Napoli nella categoria Open maschile (quella femminile non è stata disputata) ha prevalso il romano Massimo Chiadroni sul pescarese Francesco Morelli dopo una finale a metà. Già, perché Morelli, in vantaggio per 3 giochi a 2 si è dovuto ritirare a causa di un infortunio consegnando il titolo a Chiadroni.

Parla Nervi: “Ora punto al Master e al Kia Tennis Trophy”

di Davide Nervi

Di professione faccio il magazziniere in un colorificio della bergamasca. Gioco a tennis da tre anni e mi sono avvicinato al tennis così per gioco, come alternativa al calcio che mi stava stancando un po'. Ho cominciato giocando un'ora a settimana con un mio amico mentre adesso gioco tre o quattro giorni alla settimana. Veri e propri idoli non ne ho, però mi piacciono molto Nadal e la Errani. Il giocatore cui più assomiglio penso sia Ferrer. Il mio più grande obbiettivo l'ho raggiunto in questo week-end vincendo il mio primo Slam e diventando contemporaneamente il numero 1 della classifica. Per il finale di stagione tenterò di conquistare il titolo del Master finale e di vincere il Master del Kia Tennis Trophy.