-
Archivio News

UNDER: BERTUCCIOLI VINCE "IN CASA"

Tre vittorie e cinque finali per gli azzurrini nel mondo nell'attività della seconda parte dell'estate

di Enzo Anderloni | 16 agosto 2016

Tre vittorie e cinque finali per gli azzurrini nel mondo nell'attività della seconda parte dell'estate. Federico Bertuccioli ha vinto a San Marino mentre Marco Furlanetto porta a casa la President Cup dall'Armenia. Nel circuito Tennis Europe bene l'Italia a Malta

di Viviano Vespignani

Tre vittorie e cinque finali costituiscono il bottino che gli azzurri hanno ottenuto nella seconda parte di luglio, alla cui conclusione la partecipazione degli italiani ai tabelloni principali dei tornei del Campionato mondiale under 18 ha raggiunto la quota record di 102.
Per i nostri colori il top si è verificato nella seconda edizione del torneo di San Marino. Infatti gli italiani hanno firmato entrambe le finali nelle quali hanno primeggiato il campioncino di casa Federico Bertuccioli, in vena di bissare il successo riportato a febbraio nei Campionati della Baviera, e la sorprendente sedicenne Giulia Carbonaro in vena di salire per la prima volta sul podio di una prova ITF. I posti d'onore sono stati appannaggio di Francesco Liucci (TC 2002 Benevento) e di Isabella Tcherkes Zade, sedicenne allieva del Castellazzo Parma, mentre sul terzo gradino del podio sono saliti Andrea Trapani, fermato da Bertuccioli al termine di una battaglia che ha richiesto 36 game, Filippo Stramiglioli, primo in doppio a fianco dello stesso Bertuccioli, nonché le russe Ekaterina Makarova e Anastasia Tikhonova.

Bene Furlanetto in Armenia
Marco Furlanetto, sedicenne portacolori del TC Marina di Massa, ha vinto a Yerevan, in Armenia, la President Cup sulla scia della semifinale raggiunta la settimana antecedente sempre in Armenia. A completare il successo azzurro ci ha pensato Nuria Brancaccio, autrice di due megaglie di bronzo.
La diciassettenne Rosanna Maffei, altra allieva del TC 2002 di Benevento, si è particolarmente distinta nella Repubblica Ceca guadagnando il secondo posto a Veska e il terzo nella Sparta Cup di Praga, ove ha vinto il titolo di doppio a fianco di Federica Rossi. Autori per la prima volta in carriera di una finale sono stati Federico Rebecchini (Scaligero Verona) a Ioannina, in Grecia, e Francesco Forti (Godio Cesenatico) nel quotato Tivoli Trophy romeno di Timisoara.

Dal circuito Tennis Europe
L'under 14 maltese di Corradino-Paola, torneo che ogni anno vede in lizza un grosso contingente azzurro, ha segnato i successi di Gabriele Bombarda e della tredicenne centese Arianna Zucchini che in finale ha superato per 6-3 1-6 6-3 Alessandra Simone. Una milanese trapiantata a Rimini, Rubina Marta De Ponti, ha firmato l' under 14 svizzero di Oberentfelden ove il successo azzuro è stato completato dalle semifinali colte da Rachele Elisa Zingale e Matteo Arnaldi.
Vittorie a parte, è stata la quotatissima Windmill Cup under 14 giocata a Velp, in Olanda, a segnare l' apice dei risultati più significativi ottenuti dagli italiani. In campo maschile Lorenzo Musetti è stato secondo alle spalle dell' argentino De La Fuente. In campo femminile è stata terza Melania Delai, quinta Federica Sacco superata dopo tre set dalla futura vincitrice, la finlandese Haavisto.
Sul secondo gradino del podio sono saliti anche la milanese Luna Urso nell' under 14 di Sofia, in Bulgaria, nonché l' allievo del TC Genova 1893 Edoardo Bottino nella LBS Cup under 16 di Waiblingen, torneo di vertice del circuito germanico.