-
Archivio News

DARIAN, IL KING CHE VIENE DALLE BARBADOS

Si chiama Darian King e sogna di portare le Isole Barbados all'interno dei Top 100 Atp

di Enzo Anderloni | 11 agosto 2016

Si chiama Darian King e sogna di portare le Isole Barbados all'interno dei Top 100 Atp. A luglio ha vinto due challenger consecutivi, tra Calì e Binghampton. Adesso, dopo la Davis, ha rappresentato il suo paese a Rio 2016

di Alessandro Nizegorodcew – foto Getty Images

Il circuito Atp, a livello di Top 100, ospita per lo più le grandi nazioni del tennis mondiale. Dalla Spagna agli Stati Uniti passando per Repubblica Ceca, Francia, Germania e Italia. Vi sono anche paesi, dalla non grande tradizione tennistica, che possono fregiarsi di un posto tra i grandi del tennis. Ne sono un esempio Cipro (Baghdatis), Moldavia (Albot), Lituania (Berankis) o Tunisia (Jaziri). Ma alzi la mano chi scommetterebbe un dollaro sulla presenza tra i Top 100 delle Isole Barbados. Nessuno. O forse uno sì: il suo nome è Darian King, attuale numero 167 del ranking.

La storia di Darian King
Darian King nasce Bridgetown, capitale delle Barbados, il 26 aprile 1992. Il tennis non è, per usare un eufemismo, lo sport nazionale e il piccolo Darian si dedica sin da piccolo alla sua grande passione: il calcio. È anche piuttosto bravo e nei tornei tutte le migliori squadre cercano di accaparrarselo. Alla fine dell’ennesimo incontro di calcio, King, appena compiuti 9 anni, viene spinto a provare il tennis, anche se l’evento in questione non è esattamente organizzato al meglio: si arriva al campo, rigorosamente in erba, dove si gioca con racchette da padel e palline arancioni depressurizzate. Darian e il fratello Christopher conquistano i rispettivi gironi e vengono invitati da Sydney e Caroline Lopez all’Ocean View Tennis Club, centro giovanile delle Barbados. Da quel momento inizia l’avventura nel tennis di Darian King, che lo vede raggiungere la Top-50 under 18, la partecipazione ai Giochi Olimpici Giovanili, sino all’ingresso nel mondo del professionismo. Dal 2010 al 2012 a seguirlo è Roger Smith, ex allenatore di Sloane Stephens, ma è con coach Martin Blackman, attuale responsabile del settore junior USTA, che arriva il salto di qualità. Nel 2012 arrivano i primi successi Itf, ma è nel 2015 che arriva il primo salto di qualità, con la conquista di ben 6 titoli futures. Il mese di luglio 2016 è l’apoteosi: Darian alza le braccia al cielo in due challenger consecutivi, a Calì e Binghampton, raggiungendo il best ranking di numero 161 Atp (nella Race è già intorno alla piazza 130). Una crescita improvvisa, sorprendente, che catapulta Darian King a un passo dal gotha del tennis.

Dalla Davis a Rio de Janeiro
Darian King ama profondamente il suo paese e ne difende da sempre i colori in Coppa Davis. E pensare che la prima esperienza fu tutt’altro che esaltante: nel 2009, ad appena 16 anni, fu sconfitto dall’ecuadoriano Ivan Endara 6-0 6-0. Da quel momento, però, è stata un’escalation ricca di gioie e successi che hanno portato le Isole Barbados sino al Gruppo 1 della zona americana. Il suo record in singolare è di 20 vittorie e sole 9 sconfitte; tra i successi si contano avversari di tutto rispetto come i cileni Gonzalo Lama e Christian Garin o, in doppio, il panamense Victor Estrella-Burgos. L’Itf, che ha ammirato le imprese in nazionale di Darian King, lo ha premiato con il più grande riconoscimento possibile: una wild card per il tabellone principale all’Olimpiade di Rio 2016 (ha perso al primo turno dall'americano Steve Johnson). Un sogno che diventa realtà, dai campetti di Bridgetown al più importante e prestigioso appuntamento sportivo.

La squalifica di Charlottensville
Darian King è salito agli onori (non molto onorevoli, a dire la verità) della cronaca per la squalifica subita al Challenger di Charlottensville nel 2014. Durante il match contro Edward Corrie, dopo aver perso un punto importante, King ha scagliato la racchetta contro il telone ma, sfortunatamente, questa - rimbalzando - è finita sulla schiena di una giudice di linea. Gesto sicuramente da condannare, così come la caduta da oscar della giudice…

La scheda di Darian King
Luogo e Data di Nascita: Bridgetown, 24 aprile 1992
Ranking: 167
Best Ranking: 167
Titoli Challenger: 2 (Cali 2016, Binghamton 2016)
Titoli Futures: 13