-
Archivio News

I SALTI IN AVANTI DEI NOSTRI GIOVANI

Due vittorie all'inizio del 2016 negli Emirati Arabi lanciano la 15enne toscana nel ranking Itf

di Enzo Anderloni | 10 marzo 2016

Due vittorie all'inizio del 2016 negli Emirati Arabi lanciano la 15enne toscana nel ranking Itf. Guadagnate oltre 200 posizioni. Crescita seguita con interesse dagli addetti ai lavori. Ecco il primo bilancio azzurro

di Viviano Vespignani

Nel circuito mondiale under 18, cinque vittorie, sei finali e nove semifinali sono il bottino raccolto dagli junior italiani nei due primi mesi del 2016. Gli azzurrini sono stati presenti in 31 dei 67 tornei in calendario, di fatto giocando in ogni angolo del globo, dal Sud America all' Australia, dal Nord al Sud Africa, oltre che in Europa. Sono andati a segno Federico Bertuccioli, Riccardo Di Nocera, Federico Iannaccone e, due volte, la più giovane delle nostre ragazze impegnate in questo scorcio di stagione, vale a dire Lisa Piccinetti (nella foto). Nata a fine novembre del 2000, la portacolori del Tc Prato ha vinto due tornei di Grado 4 negli Emirati Arabi, nel secondo dei quali superando in finale l'altra azzurra Costanza Traversi. Ora si trova all'interno delle prime 200 posizioni del ranking Itf dopo esser stata numero 483 a fine dicembre e, manco a dirlo, le sue notevoli qualità tecniche e atletiche sono sempre più sotto gli occhi degli addetti ai lavori.

Iannacone, da Belgrado a Santiago del Cile

Non da meno è stato Federico Iannaccone (nella foto) da Campobasso, al suo esordio nella categoria under 18. Il campano ha fatto centro nel gelo estremo di Belgrado, per poi volare in Sud America e raggiungere una significativa finale a Santiago del Cile. Anche per lui la risposta del computer è stata straordinaria, visto che ha messo a segno un recupero di 600 posizioni. Ora il ranking lo vede al numero 200. Destinatario di una lungimirante wild card, in quanto privo di classifica mondiale, il napoletano del Team Sbrescia Riccardo Di Nocera (sedici anni da compiere a maggio) ha sorprendentemente vinto ad Algeri segnando il primo successo under 18 in carriera. Nella stessa settimana Federico Bertuccioli lo ha imitato nei Campionati di Baviera giocati a Cadolzburg, lui pure cogliendo la prima vittoria a livello Itf.

Summaria Top 40, Bilardo Top 100

Nel capitolo dei finalisti in prima fila troviamo Tatiana Pieri e Maria Vittoria Viviani. Su queste pagine già s'è detto della loro trasferta in Sud America, ma val la pena ribadire i posti d'onore raggiunti, rispettivamente in Ecuador e Colombia, in tornei di primo grado. Altra finale di qualità è stata quella colta a Cordoba, nella Coppa d'Argentina, dal cosentino Corrado Summaria, ora proiettato tra i primi 40 junior del mondo. Mentre in campo femminile la sola finale indoor è stata appannaggio, a Oslo in Norvegia, della trentina Elisa Visentin. Quanto alle semifinali azzurre quella di maggior peso è stata guadagnata in Venezuela da Federica Bilardo la quale, mettendo a frutto anche due vittorie e una finale ottenute in doppio a fianco di Tatiana Pieri, nell'arco di due mesi ha recuperato oltre 200 posizioni nel ranking under 18 sino a raggiungere il numero 85.

Gli altri Under: doppietta Sacco

Complici un calendario dedicato alle Winter Cup e gli impegni scolastici, l'attività degli italiani under 16, 14 e 12 nel Circuito europeo è risultata assai contenuta. Fanno spicco comunque il successo e il posto d' onore che la napoletana del Fireball, e campionessa nazionale under 13, Federica Sacco ha ottenuto in Romania e Repubblica Ceca, rispettivamente a Bucarest e Milovice, con il risultato di entrare tra le top 30 della classifica europea under 14. Di due piacevoli sorprese sono stati autori Marco Furlanetto, tra gli under 16, e Biagio Gramaticopolo tra gli under 14. Pochi giorni prima di festeggiare 15 anni Marco, tesserato per il Tc Marina di Massa, è stato secondo a Zoetermer, in Olanda, dove si è cimentata una nutrita rappresentativa italiana. Biagio invece, allievo del Tc Finale Ligure, ha raggiunto lo stesso traguardo a Oetwil-am-See, in Svizzera, partendo dalle qualificazioni.