-
Archivio News

VINCI-RADWANSKA, È UN TENNIS DA OSCAR

La scorsa settimana SuperTennis ha trasmesso in diretta la partita più bella dell’anno

di Enzo Anderloni | 02 marzo 2016

La scorsa settimana SuperTennis ha trasmesso in diretta la partita più bella dell’anno. Un match che, anche se era solo il 26 febbraio, potrebbe già candidarsi all’Oscar del tennis 2016, come incontro più spettacolare della stagione. Sarà difficile batterlo…

di Enzo Anderloni Foto Getty Images

La scorsa settimana SuperTennis ha trasmesso in diretta la partita più bella dell’anno. Un match che, anche se era solo il 26 febbraio, potrebbe già candidarsi all’Oscar del tennis 2016, come incontro più spettacolare della stagione. Sarà difficile batterlo. Roberta Vinci e Agnieszka Radwanska, nei quarti di finale del Qatar Open di Doha hanno dato vita a tre set con una tale densità di prodezze che la stessa Wta, sul sito ufficiale, nel resocontare l’incontro ha affermato che molti dei singoli punti giocati si potevano già candidare a “Shot of the year”, colpo dell’anno.

Il fatto che la campionessa polacca, n. 3 del mondo, alla fine abbia vinto, 3-6 6-2 6-3, passa in secondo piano: la bellezza dello spettacolo è stata tale che il cosiddetto “popolo dei social” si è immediatamente scatenato nei commenti, tirando in ballo anche i numi tutelari del tennis maschile di oggi. Nemmeno i primi della classe, Nole Djokovic e Andy Murray nell’evento più importante finora, la finale degli Open d’Australia avevano, secondo molti degli appassionati, raggiunto momenti di classe, magia ed emozione tennistica come quella offerta ripetutamente da Roberta e Aga sul “duro” di Doha. E in effetti, chi si sia perso il match può rendersi pienamente conto dei fuochi artificiali con racchetta che hanno colorato il campo quel giorno approfittando anche solo delle sintesi di pochi minuti che si trovano su YouTube. Traccianti da fondo, incrociati strettissimi, smorzate, morbide volée, pallonetti millimetrici, recuperi impossibili. Il tutto nell’ottica del punto ricercato con la variazione e l’abilità anziché con la ripetizione e con il muscolo, che fanno da riferimenti estremi del modo di vedere il tennis moderno.

Donne affascinanti per come hanno giocato a tennis, a prescindere dal fatto che siano anche delle belle donne. Donne che in questo frangente hanno sorpassato gli uomini proponendo un modello di spettacolo che sui campi dell’Atp sta diventando rarissimo se da una parte della rete non c’è il signor Roger Federer.

Il quale, facendo di necessità virtù, in fase di convalescenza post-menisco, è andato a godersi dal vivo l’assegnazione dell’Oscar all’amico Leonardo Di Caprio. E là ha incontrato, inguainate di bianco sul red carpet, Serena Williams e Maria Sharapova. Questo mescolarsi delle star del tennis con quelle del cinema, la comune idea di spettacolo, evoca un concorso simile anche nel nostro sport. Perché non dare anche noi degli Oscar legati alla bellezza e alle emozioni che il gioco e i suoi attori sono in grado di evocare? In fondo è di questo che ci nutriamo noi, seduti intorno al campo ad osservare i grandi. E’ il tennis di Vinci e Radwanska che vorremmo sempre vedere. E invece ci toccano, con rispetto parlando, sempre più spesso dei Djokovic-Murray, di mostruosa, inesorabile, interminabile… bravura.

P.S. Giusto per cominciare, le tre nomination per “l’Oscar” della giocatrice del mese WTA sono: Roberta Vinci, Sara Errani e Carla Suarez Navarro. Alla WTA, sono avanti…

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 8 - 2016

Per scaricare il numero completo della nuova rivista settimanale potete

CLICCARE QUI

Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf

SuperTennis Magazine – Anno XII – n.8– 2 marzo 2016

In questo numero

Tennis da oscar Pag.3

Coppa Davis: E’ Laaksonen il più rosso tra i crociati Pag.4

Coppa Davis, flashback: Pesaro, 20 anni fa: la magia di Omar Pag.6

Il tennis in tv: le dirette da Pesaro Pag.9

Circuito Atp/Wta: le magnifiche 7 (+1) della settimana Pag.10

Focus: Ostapenko, certezza, atro che sorpresa! Pag.14

I numeri della settimana Pag.16

Prequalificazioni IBI 2016: Firenze, un sogno per 567 Pag.18

Circuito Fit-Tpra: dalla provincia al Foro Pag.20

Personal coach:I 5 passi per trovare… la risposta giusta Pag.22

Racchette e dintorni: Più lunga, ti allunga.Pag.24

Racchette: i segreti degli azzurri a Pesaro Pag 25

La regola del gioco: sospensione per oscurità, è ora di fare… luce Pag.26