-
Archivio News

HEAD PRESTIGE: ARRIVA IL NUOVO LOOK ED E’ TOTALE

Scopriamo la nuova livrea della linea Head Prestige, racchette storicamente votate ai giocatori dal palato fino

di Enzo Anderloni | 26 dicembre 2015

Scopriamo la nuova livrea della linea Head Prestige, racchette storicamente votate ai giocatori dal palato fino. Nei primi giorni dell’anno pronti nei negozi quattro telai sviluppati con l’avveniristico materiale Graphene XT. Ma anche un abbigliamento tecnico dedicato

di Mauro Simoncini

E’ nata nel 1987 e ha sentito la “stretta” delle mani di campionissimi del Circuito Atp, da Ivanisevic a Muster passando per Emilio Sanchez e Marat Safin. Head Prestige da subito ha colpito il cuore di molti appassionati, che solo in rarissimi casi l’hanno tradita. Un telaio non facile, con tipiche caratteristiche agonistiche: peso importante, profilo sottile e ovali contenuti. Il biglietto da visita è questo, selettiva e non per tutti. Con l’evoluzione da Terzo Millennio i materiali hanno però ammorbidito la selezione all’ingresso e reso più accessibili i telai; anche numericamente i modelli della linea Prestige sono aumentati, con declinazioni più leggere e permissive dei modelli storici, quelli più severi e difficili.

Eccoci giunti al 2016 con l’introduzione anche nei modelli Prestige del Graphene XT, la nuova generazione del materiale più robusto e leggero al mondo, già collocato da Head sulle nuove aranciogrigie Radical. Il colore storico è il rosso, ma dalle prime occhiate i nuovi modelli Prestige si mostrano dipinti più copiosamente di nero (opaco), rivestimento del carbonio con inserti in rosso meno evidenti e scritte in bianco.

Quattro modelli Ci sono anzitutto Prestige MidPlus e Prestige Pro, i due telai di riferimento. Ovali da 98 centimetri quadrati e profili sottili (21 e 22 mm) oltre che pesi importanti (320 e 315 grammi). La prima con schema corde più fitto 18x20 e l’altra con il più moderno pattern (più di spinta e meno di controllo) con 16 corde verticali e 19 orizzontali. E come le racchette di qualche tempo fa anche i bilanciamenti sono spostati “indietro” rispetto a tutte le racchette della concorrenza: 31 centimetri la Mp, 31,5 quello della Pro. Dunque al vertice della piramide di difficoltà c’è sicuramente la versione Midplus.

I veri prodotti della modernità sono però Prestige Pro Rev e la versione S. Più di tutte la grandissima novità delle passate stagioni è stata la prima, un mix vincente di passato e presente: un telaio con ovale contenuto (93”), profilo sottilissimo da 20 mm ma peso moderno e accessibile da 3 etti e schema corde 16x19. Una racchetta nuova un po’ “vecchia”, perfetta per giocatori old style. Difficile ma possibile. C’è poi Prestige S, la meno difficile e più leggera della gamma, sicuramente la più “moderna” e per questo più accessibile: ovale da 98 e 305 grammi di peso, con profilo da 22 mm, bilanciamento spostato a 32 centimetri e pattern 16x19.

Look abbinato La grande novità 2016 per il tennis di Head è anche l’abbigliamento. Già da qualche stagione la multinazionale con base in Austria sta puntando forte anche sul settore calzature e sui completini. Ma per l’annata che è alle porte in realtà Head offre un look abbinato e dedicato alle famiglie di racchette: Radical, Speed, Instinct e appunto Prestige.

Dalla testa ai piedi; quindi scarpa tecnica, bag portaracchette Tour Team rigorosamente rossonera e un outfit bianco con inserti neri dal design accattivante. E comprensivo di un jacket tecnico. Per un total look Head di assoluto… prestige.