-
Archivio News

SE L'ARBITRO NON VEDE (O NON SENTE)

Che cosa succede nel caso di una violazione al codice di comportamento che non viene vista dal giudice di sedia ma che viene notata o sentita da un giudice di ...

di Enzo Anderloni | 13 dicembre 2015

Che cosa succede nel caso di una violazione al codice di comportamento che non viene vista dal giudice di sedia ma che viene notata o sentita da un giudice di linea o da un giudice arbitro? Semplice, il giocatore verrà sanzionato su richiesta dell'ufficiale di gara che si è accorto della condotta. Ecco come

La situazione

Fabrizio sta giocando una semifinale di un importante torneo contro Filippo. Il torneo, viene giocato di fronte a centinaia di spettatori che tifano tutti per Fabrizio, giocatore beniamino del circolo ospitante.

Che cosa succede?

Sul punteggio di 5-3 nel primo set in favore di Fabrizio, mentre raccoglie le palline per andare a servire, dando le spalle all'arbitro, Filippo ad alta voce dice “che pubblico di m…”, mentre ancora tutti applaudono per sostenere Fabrizio. L'arbitro non può sentire da quella distanza e con il rumore di fondo. Eppure lì vicino, fuori dal campo, si trova il giudice arbitro del torneo.

Come ci si comporta?

Durante una partita di tennis, un arbitro cerca di controllare tutto ciò che succede sia all'interno del campo di gioco sia all'esterno. Ovviamente tra tutte le cose cui badare (punteggio, palline, giocatori, pubblico, raccattapalle, ecc) non sempre si riesce ad accorgersi di tutto, e anzi, diventa impossibile se il giocatore si rende protagonista di una violazione dando le spalle all'arbitro cofmmettendo una oscenità visibile (come per esempio facendo dei gestacci) o dicendo qualcosa da lontano non udibile ma comprensibile da chi si trova più vicino, come nel nostro caso.

Il supporto dei giudici

Non così spesso avvengono casi del genere, e fortunatamente quando ciò succede, l'arbitro può essere supportato o da eventuali giudici di linea che possono aver sentito o visto la violazione oppure dalla presenza del giudice arbitro, che si avvede di ciò che sta succedendo.

La sanzione arriva

Per sua sfortuna Filippo inveisce contro il pubblico proprio con il giudice arbitro a due passi, il quale - in questo caso - potrà intervenire per far sanzionare il giocatore per la violazione da lui commessa e impossibile da rilevare per l'arbitro di sedia, chiedendo l'applicazione del codice di condotta.