-
Archivio News

RAGAZZI DA SCUDETTO NELL’ERA DI FEDERER

Roger a 34 anni prende un nuovo coach (Ivan Ljubicic) e guarda al futuro mentre, per causa sua, l’età media dei TOP 10 Atp supera i 30 anni

di Enzo Anderloni | 09 dicembre 2015

Roger a 34 anni prende un nuovo coach (Ivan Ljubicic) e guarda al futuro mentre, per causa sua, l’età media dei TOP 10 Atp supera i 30 anni. Però tra i top 100 crescono i teenager. Anche alle finali della nostra A1 “veterani” (Volandri, Santopadre) in gran spolvero ma giovanissimi (Berrettini, Samsonova) pronti alla sfida

di Enzo Anderloni

La notizia in questi giorni il fatto che, per la prima volta da quando esiste la classifica computerizzata, l’età media dei primi 10 giocatori del mondo superi i 30 anni. 30 anni e 22 giorni per l’esattezza. Un dato sul quale si dibatte ma che rispecchia una tendenza non nuova alla “maturazione” del professionismo di alto livello, dove tutti si allenano molto meglio di un tempo, si alimentano meglio, fanno un miglior lavoro di prevenzione degli infortuni e dunque durano di più. Tra l’altro, accumulando esperienza, giocano sempre meglio la partita.

Tutto questo rende più difficile per i più giovani sfondare, anche se nelle ultime stagioni sono riapparsi nella Top 100 alcuni teenager (i vari Coric, Kokkinakis, Zverev, Chung) che mancavano da un po’. C’è da preoccuparsi? E perché mai? In fondo lo spettacolo è sempre di livello altissimo e i ragazzi di talento che stanno arrivando hanno tutto il tempo di maturare mentre gente come Federer, a 34 anni, tiene altissimo il livello dello spettacolo inventando addirittura nuovi colpi. In fondo a far sballare la media è proprio lui, il più anziano n.3 del mondo della storia. Un Federer che però guarda talmente avanti da aver cambiato ancora coach, notizia dell’ultim’ora, passando da Stefan Edberg a Ivan Ljubicic.

Curiosamente i recenti esiti del nostro Campionato di A1, che incoronano un’eccezionale Toscana tennistica, in grado di conquistare entrambi gli scudetti con il Tc Prato e Il Tc Italia Forte dei Marmi, confermano questo momento particolare in cui i “vecchi vecchi” ancora si impongono ma ci sono “giovani giovani” molto competitivi. Pensiamo al Filippo Volandri, 34enne come Federer, che batte Fognini in semifinale e conquista il suo singolare nella finalissima, ma anche a Vincenzo Santopadre, che di anni ne ha addirittura 44, ma ha lottato fino all’ultimo alla pari con gente che ha 15 anni meno di lui, in singolare e in doppio, per difendere il titolo conquistato lo scorso anno della sua Canottieri Aniene.

Dall’altra parte della barricata per età c’è Matteo Berrettini (qui sopra), 19 anni, romano, dell’Aniene anche lui, che porta a casa due punti in finale, tenendo vive le speranze della sua squadra. E del futuro del tennis azzurro (a proposito, i nostri primi 10 sono più giovani dei Top 10 Atp, 28 anni esatti di media).

Lo stesso dicasi per Luda Samsonova (russa per nascita, italiana per scelta) che a soli 17 anni ha tenuto botta per il suo Tc Genova all’esperienza di Maria Elena Camerin, perdendo solo in… volata.Insomma se i vecchi non mollano, i vivai cominciano a dare segnali forti. Ed è bello, tra l’altro, vedere trionfare due squadre composte in gran parte da gente della zona, cresciuta lì. Pensiamo a Martina Trevisan e Corinna Dentoni e alle altre bravissime ragazzine del team di Prato e all’immagine del doppio decisivo vincente, Marrai e Trusendi, due “ragazzi” del Forte. Tutti ragazzi da Scudetto.

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 43 - 2015

Per scaricare il numero completo della nuova rivista settimanale potete
CLICCARE QUI

Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf

SuperTennis Magazine – Anno XI – n.43– 9 dicembre 2015

In questo numero

Prima pagina: ragazzi da Scudetto Pag.3

A1 maschile: Forte, anzi FortissimoPag.4

A1 femminile: padrone di casa Pag.6

Giovani: 10 in rampa di lancio Pag.8

Focus, il caso: la partita proibitaPag.12

Terza pagina: Lucia Valerio, la prima stella Pag.14

Il tennis in tv: rivivi i migliori match Pag.16

Circuito Fit-Tpra: due posti per Melbourne Pag.18

Personal coach: voglia di vincere Pag.19

Racchette e dintorni: oggi si vince giocando in borsa Pag.20

La regola del gioco: se l’arbitro non vede (o non sente) Pag.24