-
Archivio News

GLI US OPEN A BRESCIA: E' LO SLAM DEGLI AMATORI

Settembre significa New York… oppure Olimpica Tennis Rezzato, dove tra il 12 e il 13 settembre si sfidano i protagonisti del Tennis Player Ranking Amateur

di Enzo Anderloni | 07 settembre 2015

Settembre significa New York… oppure Olimpica Tennis Rezzato, dove tra il 12 e il 13 settembre si sfidano i protagonisti del Tennis Player Ranking Amateur . 230 gli iscritti da tutta Italia. Sonia Di Stefano come Serena Williams…

di Max Fogazzi

Mancano davvero pochissimi giorni all’appuntamento finale della serie SUPER SLAM e già in queste ore si può assaporare il grande successo dell’importantissimo evento che potrebbe davvero mettere la parola fine alla gara verso il master finale di stagione a Praga, le AWT Finals. L’Olimpica Tennis Rezzato (Brescia) anche quest’anno accoglierà gli oltre 230 iscritti provenienti da ben 26 province diverse che prenderanno posto nei tabelloni ufficiali ma tutti gli occhi sono puntati sul torneo femminile perché Sonia Di Stefano, potrebbe completare l’opera ed aggiudicarsi anche il quarto sigillo centrando lo Slam! Mai nessuno fino a ora nel tennis non professionistico. Si gioca tra il 12 e il 13 settembre.

Favoriti & outsider

Nel maschile invece la gara è accesissima e fatta eccezione per sei giocatori, i primi 32 del ranking amatoriale hanno confermato la presenza capitanati dal numero uno della classifica Emanuele Brocchi (vincitore nel 2014, nella foto). I diretti inseguitori Roberto Tavola, Graziano Roversi e Adrian Paolicchi possono continuare a sognare di scalzare il plurititolato Brocchi dalla prima posizione mondiale al fine di strappare l'invito per Praga, riservato al numero 1 del ranking senza passare dai Royal Master di qualificazione. Ci sono però anche tutti gli outsider, da Rescigno al finalista 2014 Bresciani, passando per Andrea Biolo e Gaetano Fabozzi. Insomma, il live streaming del campo centrale (www.tpratennis.it) sarà davvero infuocato. Anche nei tornei limit, infine, il clima è accesissimo: saranno dei tornei “tutti contro tutti” dove le teste di serie dovranno tenere alta la concentrazione già dal primo 15.

Che stage a Serramazzoni

Un successo. I pochissimi giorni di preavviso non hanno certo fatto paura ai più accaniti che hanno popolato numerosi i campi destinati al primo stage adulti promosso dagli organizzatori del circuito Fit/Tpra. Tutti all’opera dunque, lo staff del circuito amatoriale capitanato da Enzo De Palo, Max Fogazzi e Marcello Sportelli ha saputo coinvolgere un numero inaspettato di tennisti grazie anche al lavoro commerciale di Johnny ed Alex Carera, Simona Belotti, dei Promoter nazionali e della Federazione. “Un risultato oltre ogni più rosea aspettativa - commenta Marcello Sportelli -, è stata una risposta molto forte che ha certamente messo in luce tutto il gruppo di lavoro ma anche la grande voglia di tennis che serpeggia per tutto lo stivale”.

Una settimana di tennis di altissimo livello grazie agli istruttori Fit capitanati e coordinati dal tecnico federale Raffaele Tataranni. Uno stage vero, non la classica vacanza tennistica, ma un approfondimento ricco di tennis e di scoperte, di videoanalisi e di appuntamenti in aula per far sentire davvero dei Pro i tennisti di livello amatoriale. Il segreto del successo era il programma del corso, studiato proprio per offrire spunti di miglioramento solitamente riservati agli agonisti. Clima eccezionale, divertente ed entusiasmante anche nella creazione dei tornei e nelle sfide. Tutti si sono portati a casa anche un CD con le riprese dei propri colpi, un omaggio che la Federazione e l’Istituto di Formazione presieduto da Michelangelo Dell’Edera, hanno voluto offrire a tutti i partecipanti.