-
Archivio News

BABOLAT PURE DRIVE 2015: PIÙ CONTROLLO E LEGGEREZZA

La racchetta best seller del Terzo Millennio, usata oggi da Fabio Fognini e Sara Errani e da una moltitudine di giocatori in tutti i club, quest’anno si è rinnovata

di Enzo Anderloni | 14 agosto 2015

La racchetta best seller del Terzo Millennio, usata oggi da Fabio Fognini e Sara Errani e da una moltitudine di giocatori in tutti i club, quest’anno si è rinnovata. Ed è uscita anche in versione più leggera

di Mauro Simoncini

Si è rifatta il look. E non solo. La Pure Drive di Babolat, attrezzo vincente di Fabio Fognini, nel 2015 ha una nuova veste grafica: ha perso un bel po’ di nero a favore di qualche pennellata di bianco, con la costante e storica presenza del blu, richiamato poi anche in tutta la gamma di borse e accessori.

Le innovazioni non si fermano però alla "forma" ma coinvolgono anche la "sostanza" con l'obiettivo di migliorare la qualità di un attrezzo già evoluto e best seller. Di fatto la storica chiave di successo di Pure Drive è proprio la versatilità, la possibilità di adattamento a diverse tipologie di gioco e soprattutto di livello, dal Club sino al Circuito Atp o Wta.

La più concreta e tangibile novità tecnologica del 2015 (anche se non così visibile) è FSI ovvero Frame String Interaction, in sostanza il restringimento delle maglie dello schema corde nella parte superiore del piatto corde, quella dello sweetspot ideale. Il tutto abbinato a un sistema Woofer, che lavora sui passacorde, ottimizzato per un migliore controllo.

Nella collezione delle Pure Drive ci sono poi novità assolute, nel senso di attrezzi mai esistiti finora. E' il caso di Pure Drive Tour, che in realtà va a sostituire la Roddick, la più pesante (315 grammi); ma soprattutto di Pure Drive Team, un modello completamente nuovo (peso 285 grammi), che va a collocarsi immediatamente sotto a quello di riferimento da 300 grammi e sopra alla versione ultraleggera (Lite)

LA CLASSICA

Pure Drive è lo storico modello, l’attrezzo che ha fissato il parametro centrale del mercato allo standard 100-300, ovvero 100 pollici quadrati di paitto corde e 300 grammi di peso del telaio nudo. La racchetta tipicamente moderna, con peso (senza considerare l’incordatura) da 3 etti va bene davvero per tutti: dal al doppista di Club che si potrà giovare dell’ottima maneggevolezza per giocare di volo, passando per donne agoniste ma anche di più basso livello, che approfitteranno dell’ampio sweetspot, da sempre caratteristica della PD. Sino a giocatori da tre ore di allenamento quotidiano, violenza e spin da Terzo Millennio. Insomma i professionisti dei Circuiti Pro.

LA NUOVA

La grande novità di quest’anno è Pure Drive Team, la sorellina minore. 285 grammi di peso, veste grafica identica alla Pure Drive “normale” di cui sopra (a parte il logo “Team” vicino al manico), stesso bilanciamento equilibrato (a 32 centimetri). Un telaio facile, ancora più abbordabile, ideale ancora una volta per moltissimi giocatori. Esclusi solo certi giocatori uomini di un certo livello o stazza fisica importante. In realtà la Team è ancora più azzeccata e centrata per donne di buon livello, giovani rampanti in crescita o giocatori intermedi che amano la comodità, l’affidabilità e la stabilità.

LA LEGGERA

Già esisteva nella precedente collezione. E aveva avuto la sua nutrita dose di estimatori. Anzi estimatrici, perché Pure Drive Lite è concepita appositamente per il pubblico femminile: 270 grammi di peso e bilanciamento più spostato in avanti (33 centimetri) a favorire la spinta “gratuita” regalata dal telaio. Ideale per chi ne ha bisogno, quindi donne o signorine o anche Under appena usciti dagli attrezzi Junior. Un pubblico numeroso, riconoscibile dal passacorde bianco da qualche anno nelle mani della talentuosa Radwanska.

LE LUNGHE

Non tutti sanno che… Pure Drive ha la versione Extralunga. O meglio, per dirla più tennisticamente, Long Body. Esiste cioè la variante Plus dei suddetti due modelli, di lunghezza maggiore, cioè da 69,8 centimetri anziché cm 68,5. Cosa significa? Sicuramente una maggiore attitudine alla spinta, dunque più potenza specialmente nei colpi da fondo o al servizio, quelli con preparazioni e movimenti più lunghi. Qualche punto in meno di maneggevolezza nei pressi della rete. Ma i progressi della nostra Errani di un paio di anni fa, e il fatto che sia reginetta del doppio, sono lì a testimoniarne la concreta utilità.

LA SCHEDA

Marca: Babolat

Modello: Pure Drive

Piatto corde: 100 sq. in.

Schema d’incordatura: 16x19

Peso (senza corde): 300g

Bilanciamento (telaio nudo): 32 cm

Prezzo al pubblico: 189,95 euro