-
Archivio News

INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA MAI COSÌ SOCIAL: ECCO I NUMERI RECORD

Gli Iibi15 sono stati l’evento sportivo più popolare su Twitter di quest’anno

di Enzo Anderloni | 24 maggio 2015

Gli Iibi15 sono stati l’evento sportivo più popolare su Twitter di quest’anno. Più della Serie A, più della Moto GP, più del Giro d’Italia. Una crescita di interazioni su Twitter del 450% e un aumento di fan su Facebook del 290% rispetto al 2014.

di Annalisa De Luca

Il successo digitale degli Internazionali Bnl d’Italia è in gran parte in questo tweet: 552.000 visualizzazioni e 129.000 utenti unici nella sola giornata delle finali hanno reso gli Internazionali Bnl d’Italia l’evento sportivo più popolare su Twitter. Più della Serie A, più della Moto GP, più del Giro d’Italia. Le conferme sono tutte nei numeri: una crescita di interazioni su Twitter del 450% e un aumento di fan su Facebook del 290% rispetto all’anno scorso.

Da oggi e per le prossime edizioni, infatti, gli utenti dotati di uno smartphone o di un tablet potranno vivere un’esperienza ancora più ricca del torneo sportivo più esclusivo d’Italia.

1,5 milioni in 7 giorni Grazie alla Partnership con Twitter e alla sinergia con Supertennis – il canale del tennis (visibile sul digitale terreste al n. 64, sul Sky al n. 224 e su Tivù Sat al n.30), nel corso di tutto il torneo, il profilo social degli Internazionali ha riproposto i momenti sportivi più emozionanti dai campi di gioco e le clip più curiose dal backstage atleti, preceduti da un brevissimo spot per ricordare che le fasi finali in chiaro del torneo le ha offerte solo Supertennis.

Contenuti premium che hanno riscosso un successo incredibile: oltre 1.5 milioni di visualizzazioni in soli sette giorni. L’integrazione della tecnologia ‘autoreply’ di Twitter ha, inoltre, permesso agli utenti di richiedere i risultati in tempo reale dai campi e il programma della giornata su Twitter, ricevendoli direttamente sul proprio telefono, tablet o computer. Ma non è tutto. L’utilizzo mirato dei maxischermi posizionati all’interno del Foro Italico, infatti, ha dato l’opportunità ai visitatori del Foro Italico di conoscere le iniziative in corso (hashtag ufficiale, statistiche live e programma del giorno, hashtag battle, etc.) e di “scendere in campo” insieme ai campioni vedendo le proprie foto pubblicate su Twitter, Facebook e Instagram e sui monitor.

Da mattina a sera Dalle prime ore del mattino fino all’apertura di Ballroom - l’entertainment serale degli Internazionali Bnl d’Italia dedicato alla musica e alle arti – aggiornamenti continui dal Foro Italico hanno alimentato anche i canali Facebook e Instagram, oltre al profilo Twitter: programmi di gioco, risultati dai campi, foto degli atleti e della vita al Foro Italico, pillole video, infografiche, quiz e illustrazioni.

Non sono mancati nemmeno i live con Periscope delle conferenze stampa dei giocatori, degli allenamenti e degli eventi speciali organizzati nel corso della manifestazione: più di 20 in tutto e oltre 18.000 apprezzamenti sul canale. Un puzzle di contenuti che hanno raccontato la storia della 72esima edizione degli Internazionali Bnl d’Italia. Prima e dopo l’evento, fuori e dentro i campi di gioco.

Quanti VIP La partecipazione delle celebrity (Marco Mengoni, Fiorello, Owen Wilson, Dolcenera, Gene Gnocchi, Cristiana Capotondi, Andrea Pezzi e molti altri…) e degli atleti di altre discipline sportive (Francesco Totti, Felipe Anderson, Daniele De Rossi, Francesca Piccinini, Gregorio Paltrinieri e altri…) ha contribuito positivamente alla circolazione dei contenuti e dell’immagine degli Internazionali Bnl d’Italia come evento di aggregazione e di entertainment a tutto tondo. Video messaggi, Twitter mirror autografati, foto con i fumetti per il tifo agli atleti del torneo sono solo alcuni degli esempi.

Hashtag #ibi15 E poi ancora: l’hashtag ufficiale (#ibi15) in sovraimpressione su Supertennis prima e durante il torneo per aggregare le conversazioni degli utenti intorno agli Internazionali e i tweet più belli in onda durante le trasmissioni di Supertennis. Nel frattempo, un sito rinnovato per Supertennis ed esperimenti di Social TV con Whatsapp.

Cosa c’entra con la televisione la nota app recentemente acquistata da Facebook? È la nuova frontiera dell’engagement, parola magica degli investitori pubbli- citari, che, nell’era della frammentazione degli ascolti, desiderano che le televisioni regalino loro un rapporto sempre più stretto con gli ascoltatori, trasformandoli in veri e propri fan dei programmi. I cosiddetti Millennials (i giovani nati tra gli Anni ‘80 e i primi anni 2000), ovvero il gruppo demografico più appetibile per la Federazione e per gli investitori pubblicitari, rappresentano infatti il 44% dell’audience online, ma solo il 18% di quella televisiva. I numeri non mentono, per questo Supertennnis ha deciso di sviluppare la propria presenza online e digitale.

Telecronache speciali In questa prospettiva, Supertennis ha deciso di consentire ai propri telespettatori di commentare in diretta, in una chat Whatsapp con un ospite illustre, le partite del torneo femminile. Paolo Bonolis, Gene Gnocchi, Massimo Caputi, Gianmarco Tognazzi, Mara Santangelo, Corrado Barazzutti e, nel gran finale maschile e femminile, Marco Meneschincheri: sono gli ospiti che si sono avvicendati alla tastiera di Supertennis.

Risultato? Oltre 12.000 messaggi, più di 3.500 richieste nelle sette giornate di sperimentazione e fan felicissimi, al punto di chiedere alla redazione di poter continuare le chat anche senza l’ospite e oltre la sperimentazione degli Internazionali Bnl d’Italia.

Oltre ogni aspettativa La risposta digitale dei visitatori del Foro Italico, dei telespettatori di Supertennis e degli appassionati di tennis che hanno seguito gli Internazionali BNL d’Italia da casa, insomma, è andata oltre ogni aspettativa.

La sfida ora è trasformare questi consensi in un progetto crossmediale a più ampio respiro, che coinvolga Supertennis e le varie anime della Federazione Italiana Tennis. Con la certezza che alla prossima edizione degli Internazionali Bnl d’Italia non mancheranno le sorprese.