-
Archivio News

LA NUOVA LUXILON COL 'FILINO' È PIÙ SOFT

Grande novità dal brand leader di mercato: un ‘multimono’ costruito per reagire a seconda del tipo di impatto: più duri e ‘cattivo’ ad alte velocità, elastico e soft nelle soluzioni ...

di Enzo Anderloni | 23 febbraio 2019

Grande novità dal brand leader di mercato: un ‘multimono’ costruito per reagire a seconda del tipo di impatto: più duri e ‘cattivo’ ad alte velocità, elastico e soft nelle soluzioni di tocco

di Mauro Simoncini

Le premesse sono di alto livello, se non altro perché quando esce una nuova corda Luxilon, il marchio che ha segnato una svolta nella storia del tennis, l’attesa è davvero tanta. Ancora di più se si preannuncia una costruzione innovativa come è successo per questa nuova Luxilon Smart, un “multimono”, materiali da monofilamento ma struttura piú complessa (e lo si vede anche esteticamente da un filamento nero che si intreccia più o meno regolarmente con il classico grigio Luxilon), fatto di poliammide e copoliestere che promette di collocarsi esattamente a metà tra le corde più rigide e quelle più elastiche (sull’onda di M2 e Element, altre due Luxilon). Ma come? Più controllo e sensibilità quando non è richiesta troppa forza, più potenza quando le velocità si fanno più importanti.

La corda che… pensa
In pratica una miscela di potenza controllo e feeling, “una corda che pensa per te” dice proprio il claim pubblicitario.
Abbiamo montato Luxilon Smart calibro 1,25 mm sul nostro telaio abituale (una Pure Aero), tensione richiesta 22-21 kg, tensione dinamica misurata con Ert 300 a un valore di 32 punti. Ci abbiamo giocato quasi tre ore, su due superfici differenti, sempre indoor.
All’inizio decifrare con esattezza il comportamento della corda non è semplice. Da subito si percepisce però un ottimo comfort, né scontato né facile da riscontrare per un monofilo; e il controllo nei primi scambi, quindi quelli di riscaldamento a basse velocità era più che buono.
Provando ad alzare le velocità e a incattivire i colpi, con una certa dose di top spin, la profondità è un po’ altalenante, mentre il feeling è sorprendentemente pastoso. Spinti per curiosità a rete in effetti le sensazioni vengono confermate: si sente bene la palla, anche quando si gioca proprio di tocco.

Elastico e confortevole
In generale verrebbe da dire che per rendere davvero le sensazioni di gioco tipiche di un monofilamento le velocità si devono alzare e di molto, perché fino a una certa soglia sembra davvero che questa Luxilon Smart abbia il comportamento più elastico e confortevole di un multifilamento o di un montaggio ibrido. Dunque una corda che si propone anche al pubblico dei quarta categoria, con prudenza sia in tema di tensioni (mai troppo elevate) sia di durata naturale (va sostituito molto prima che si rompa, dopo max 10 ore di gioco).