-
Archivio News

ATP FINALS: TORINO PRONTA COL PALA ALPITOUR

L’Italia in lizza per ospitare uno degli eventi sportivi più importanti al mondo dal 2021: ce la giochiamo con Londra, sede attuale, Manchester, Tokyo e Singapore

di Enzo Anderloni | 26 dicembre 2018

L’Italia in lizza per ospitare uno degli eventi sportivi più importanti al mondo dal 2021: ce la giochiamo con Londra, sede attuale, Manchester, Tokyo e Singapore. L’assegnazione verrà comunicata nel marzo prossimo

Torino è stata inserita dall’Atp nella short list che comprende le quattro città finaliste che “si contenderanno - come recita il comunicato della stessa Atp - insieme a Londra” l’aggiudicazione delle Finals dal 2021 al 2025.
Le altre città comprese nella short list sono Manchester, Singapore e Tokyo. La scelta definitiva sarà compiuta dal board dell’Associazione Tennisti Professionisti durante la riunione che si svolgerà a marzo a Indian Wells. Le Atp Finals, uno dei massimi appuntamenti tennistici del circuito al pari dei tornei dello Slam, sono l’appuntamento di fine stagione riservato agli otto migliori giocatori e alle otto migliori coppie di doppio dell’anno. Fino al 2020 si giocheranno alla 02 Arena di Londra.

Se le Finals dovessero essere assegnate a Torino la sede di gara sarà il Pala Alpitour, impianto funzionale e avveniristico che è stato inaugurato in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006. La Federazione Italiana Tennis, in collaborazione con il Coni, anche attraverso Coni Servizi e grazie all’appoggio del Governo, del Comune di Torino e della Regione Piemonte aveva presentato la candidatura nello scorso novembre.

Le Atp Finals arricchirebbero un cartellone di appuntamenti tennistici di altissimo prestigio che l’Italia è in grado di proporre composto dagli Internazionali BNL d’Italia e dalle Next Gen Atp Finals di Milano. La Fit, in collaborazione con il Coni, si è assicurata l’organizzazione del torneo riservato ai migliori giovani del circuito sul modello delle Atp Finals fino al 2021.

Angelo Binaghi: “Capacità riconosciuta”
Angelo Binaghi, Presidente della Fit, ha commentato: “L’inserimento di Torino nel gruppo ristretto delle città candidate a ospitare le Atp Finals è un riconoscimento delle capacità che la Federazione Italiana Tennis mostra organizzando, in partnership con la Coni Servizi, gli Internazionali BNL d’Italia e le Next Gen Atp Finals di Milano. Ringrazio il Governo che ci ha fornito un sostegno immediato e convinto, il Comune di Torino e la Regione Piemonte che ci hanno messo in condizione di competere per portare in Italia una delle manifestazioni tennistiche più importanti al mondo. Il cammino è ancora lungo, ma faremo ogni sforzo possibile per arrivare all’obiettivo di portare le Finals a Torino a partire dal 2021”.

Giovanni Malagò: ‘Primo obiettivo centrato’
Giovanni Malagò, Presidente del Coni: “È il primo passo verso il traguardo finale - sostiene -. Essere entrati in short list con Torino è un grande successo che conferma l’ottimo lavoro di squadra portato avanti dal Sindaco Appendino, dal Governo, dalla Federtennis e dal Coni attraverso Coni Servizi. Ora bisognerà insistere su questa strada cercando nei prossimi mesi di convincere ulteriormente l’Atp che il progetto Torino è il migliore possibile. Complimenti a chi ha lavorato per centrare questo primo importante obiettivo”.

Chiara Appendino: ‘Un impianto perfetto’
Chiara Appendino, Sindaca di Torino, è pronta a vincere la sfida: “Abbiamo superato con successo la prima prova e di questo siamo felici e orgogliosi. Sappiamo anche che la strada da percorrere è ancora molto lunga e che la sfida da superare è molto difficile, ma questo non ci spaventa. Anzi, ci spinge ad affrontarla con una determinazione ancora maggiore, supportata dalla consapevolezza di possedere tutto ciò che serve per vincerla: un impianto attrezzato e perfetto per ospitare manifestazioni internazionali, sport di altissimo livello, le elevate competenze maturate nel tempo in materia di organizzazione e gestione di grandi eventi sportivi. Il forte sostegno dei vertici dello sport italiano è elemento tutt’altro che trascurabile. Torino può mettere sul piatto della candidatura un patrimonio ambientale, architettonico e culturale di una città d’arte visitata ogni anno da milioni di persone provenienti da ogni parte del mondo. Le ATP Finals sono uno dei più ambiti appuntamenti sportivi internazionali in grado di portare alla città e al territorio che le ospita non solo prestigio, ma pure importanti ricadute per l’economie e il tessuto produttivo”.