-
Archivio News

AZZURRI IN PREPARAZIONE: LA MAPPA DEGLI ALLENAMENTI

‘Jimbo’ Moroni tra Madrid, Roma e Alicante

di Enzo Anderloni | 13 dicembre 2018

‘Jimbo’ Moroni tra Madrid, Roma e Alicante; Liam Caruana come sempre negli USA; Jannik Sinner a Bordighera; Dalla Valle, Balzerani e Musetti a Tirrenia. Ecco dove si preparano i nostri in vista della prossima stagione

di Alessandro Nizegorodcew - foto Getty Images

Una stagione si è appena conclusa e una nuova è già pronta a cominciare. Il tennis è così, poco tempo per pensare e ricaricare le pile. I Next Gen italiani sono già in fase di preparazione per il 2019 e non stanno lasciando nulla al caso. Abbiamo scelto 10 ragazzi, nati dal 1998 in poi, che hanno già palesato grandi potenzialità, per analizzare la crescita, i coach, i preparatori atletici e complessivamente tutti i loro team.

Gian Marco Moroni
Roma, 13 febbraio 1998 (20 anni) - Ranking Atp: 218 (best 212)

Il 2018 è stato l’anno del salto di qualità per ‘Jimbo’ Moroni, giunto a ridosso dei Top 200 grazie a una grande continuità a livello challenger con una finale (Mestre), due ‘semi’ (Barletta e Vicenza) e ben cinque quarti di finale. “La mia preparazione invernale si svolgerà tra Madrid, che è la mia base di allenamento, Roma e Alicante - racconta Moroni - e mi sposterò sempre con il mio team composto da coach Oscar Burrieza, dal preparatore Marcos Pizzorno e dal ‘fisio’ Javier Bustos. Il 2018 è stato molto positivo e sono cresciuto sotto tanti aspetti, ma credo di avere grandi margini di miglioramento, soprattutto negli schemi offensivi”.

Riccardo Balzerani
Rieti, 25 ottobre 1998 (20 anni) - Ranking Atp: 528 (best 472)

Il ventenne reatino ha conquistato nel 2018 il primo titolo futures della carriera in quel di Pontedera ($25.000). Grande rovescio bimane, miglioratissimo dalla parte del dritto, dopo aver girovagato per anni tra Roma, Terni, Napoli e Foligno, si è accasato al Centro Tecnico Federale di Tirrenia. A seguirlo, oltre al tecnico Gabrio Castrichella, sarà tutto lo staff della Federazione Italiana Tennis. “La vittoria di Pontedera? Forse non è stata la mia miglior settimana a livello tecnico, ma credo di aver messo in campo una grande voglia di vincere e un’ottima determinazione”.

Jacopo Berrettini
Roma, 27 novembre 1998 (20 anni) - Ranking Atp: 431 (best)

Vincitore di due importanti Futures a Reggio Emilia e Sion, entrambi su terra battuta, il più giovane dei fratelli Berrettini ha vissuto una seconda parte di stagione molto positiva dopo un inizio non eccezionale. “Credo di essere migliorato molto sotto tanti aspetti - racconta Jacopo - consolidando la mia idea di gioco e acquisendo una convinzione sempre maggiore. Devo lavorare tanto sul servizio, sui colpi in recupero e, ovviamente, dal punto di vista fisico”. Berrettini jr si sta allenando con coach Flavio Cipolla, il preparatore Claudio Pujia e il mental coach Stefano Massari, tra la Rome Tennis Academy e il Villa Aurelia Sporting Club.

Giovanni Fonio
Novara, 7 maggio 1998 (20 anni) - Ranking Atp: 553 (best 515)

Stagione ad alti e bassi sotto il profilo dei risultati, ma di grande crescita sotto il profilo mentale e tattico. Giovanni Fonio, nato e cresciuto al Circolo Tennis Piazzano, si prepara a un 2018 che deve rappresentare l’anno del salto di qualità. “Credo di essere migliorato sotto l’aspetto psicologico - racconta il piemontese - e adesso, con i miei coach Matteo Sacchi e Fabio Colangelo, sto lavorando per crescere fisicamente. Dal punto di vista tattico invece dovrò cercare maggiormente la rete per poter salire di livello”.

Liam Caruana
Roma, 22 gennaio 1998 (20 anni) - Ranking Atp: 589 (best 375)

Liam Caruana, il romano d’America, dopo una stagione iniziata un po’ in sordina (se si eccettua il match all’Atp di Auckland perso in lotta contro Steve Johnson), s’è ripreso nelle ultime settimane dell’anno mettendo in campo un gran tennis alle Next Gen Atp Finals di Milano, sia nelle qualificazioni che nel main draw. Caruana svolgerà, come al solito, la preparazione fisica negli Stati Uniti con il preparatore Carlos Perez.

Enrico Dalla Valle
Ravenna, 21 marzo 1998 (20 anni) - Ranking Atp: 632 (best 631)

“È stata una stagione di grande crescita, soprattutto quando ho cominciato a giocare a livello Challenger. Vivere a contatto con giocatori tra 80 e 200 del mondo mi ha fatto capire tante cose”. Enrico Dalla Valle non ha raggiunto risultati straordinari nel 2018, ma il suo tennis è diventato sempre più solido e, soprattutto, aggressivo. “Con il mio allenatore Mosè Navarra e tutto il team di Tirrenia sto cercando di verticalizzare maggiormente il mio tennis, oltre a lavorare in maniera molto intensa sull’aspetto fisico. Next Gen? A Milano ho vissuto una bellissima esperienza che spero possa darmi lo slancio per un 2019 importante”.

Jannik Sinner
San Candido (BZ), 16 luglio 2001 (17 anni) - Ranking Atp: 764 (best 754)

Tennis brillante ma allo stesso tempo solido, un team alle spalle di alto livello e una grande voglia di lavorare e faticare per raggiungere gli obiettivi. Jannik Sinner ha sfiorato la qualificazione alle qualificazioni Next Gen grazie a una finale Futures e al successo nel challenger di Ortisei contro Giacomini. La preparazione è in corso a Bordighera con il team Piatti: coach Andrea Volpini, preparatore Dalibor Sirola, fisioterapista Claudio Zimaglia. “Jannik è migliorato molto fisicamente - spiega Volpini - e si è confrontato spesso, per nostra scelta, con i Challenger. La sua arma? La testa, sia dentro che fuori dal campo”.

Francesco Forti
Cesena, 26 luglio 1999 (19 anni) - Ranking Atp: 753 (best 741)

Prodotto del Centro Tecnico Federale di Tirrenia, il diciannovenne azzurro Francesco Forti ha vissuto una stagione buona, anche se non pienamente soddisfacente. “Avrei potuto fare di più dal punto di vista dei risultati - ha spiega Forti - ma credo di aver raggiunto un livello di gioco piuttosto alto che dovrò riuscire però a mantenere a lungo durante i match. Questo è l’obiettivo primario per il 2019”. La preparazione verrà svolta a Tirrenia con coach Claudio Galoppini e tutto lo staff del centro tecnico FIT.

Lorenzo Musetti
Carrara, 3 marzo 2002 (16 anni) - Ranking Itf Under 18: 8 (best 5)

La finale allo Us Open Junior ha portato Lorenzo Musetti, talento di Carrara, sotto la luce dei riflettori. Oltre ai tanti risultati a livello under 18, Musetti si è ben disimpegnato in Serie A1, superando con il Parioli nella semifinale scudetto, tra gli altri, sia Liam Caruana che Jacopo Berrettini (Aniene). “È stata una stagione stupenda - racconta Lorenzo - che ha visto avverarsi tanti miei sogni. Spero che il 2019 possa riservarmi altre gioie ed emozioni”. Musetti svolgerà la preparazione invernale a Tirrenia insieme al suo storico maestro Simone Tartarini, al preparatore Roberto Petrignani e allo staff del centro tecnico FIT.

Giulio Zeppieri
Latina, 7 dicembre 2001 (17 anni) - Ranking Atp: 1038 (best 1028)

Sei mesi negativi e sei mesi straordinari. Potrebbe riassumersi così il 2018 del tennista laziale, che nella seconda parte di stagione ha raggiunto i quarti allo Us Open Junior e la ‘semi’ ai campionati europei under 18. “Credo di essere migliorato tanto sul servizio e nel dritto, mentre dovrò fare di più nel gioco di volo e nella ricerca della rete”. Zeppieri ha svolto la preparazione tra Latina, con il suo storico maestro Piero Melaranci, e Tirrenia, sotto la guida di Filippo Volandri e Giancarlo Palumbo.