-
Archivio News

DA TSITSIPAS A MEDVEDEV: 5 MILANESI TRA I TOP 20

Il 20enne greco, che lo scorso anno era solo riserva alle Next Gen Atp Finals, ha vinto il suo primo torneo Atp ed è gia numero 16 del mondo

di Enzo Anderloni | 24 ottobre 2018

Il 20enne greco, che lo scorso anno era solo riserva alle Next Gen Atp Finals, ha vinto il suo primo torneo Atp ed è gia numero 16 del mondo. Con lui nell’evento della Fiera di Milano c’erano Zverev, Coric, Khachanov e Medvedev, oggi tutti piazzati tra i primi 20 del ranking Atp

di Enzo Anderloni

“Mi chiedono sempre: quando smetteranno di giocare Roger e Rafa, che cosa succederà? Finirà il tennis? Per me che ho vissuto l’epoca di Borg e McEnroe rispondere sorridendo è facile. Le star di domani le abbiamo già. Qui a Milano”. Parole di Chris Kermode, CEO dell’Atp, venerdì scorso durante la conferenza stampa di presentazione delle Next Gen Atp Finals 2018 nella storica Palazzina degli Orafi, sede di Fondazione Fiera Milano.

Come se l’avesse sentito, a 2.000 chilometri di distanza, Stefanos Tsitsipas, 20 anni compiuti due mesi fa, si premurava di confermare l’affermazione del massimo dirigente del tennis professionistico, centrando a Stoccolma la sua prima vittoria nel circuito Atp (superando tra l’altro in semifinale il nostro Fabio Fognini).

Confermava così la sua 16a posizione assoluta, frutto di una stagione in cui ha raggiunto la finale sulla terra battuta di Barcellona (battuto solo da Nadal) e ancora la finale nel Masters 1000 sul duro a Toronto (mettendo sotto quattro top 10 uno dopo l’altro: Dominic Thiem, Novak Djokovic, Alexander Zverev e Kevin Anderson).

È il greco l’emblema delle Next Gen Atp Finals di quest’anno, ma gli altri protagonisti non sono da meno: gente come Denis Shapovalov (n.29), Alex De Minaur (n.31), Frances Tiafoe (n.45) o Taylor Fritz (n.57) solo per citare i primi della lista, gente che quest’anno ha mostrato di essere già pronta a prendere il posto delle ‘vecchie’ star.

L’idea di lanciare i giovani sotto i riflettori del concetto Next Gen funziona di brutto. Non è un caso che i campioni di ieri ogni tanto borbottino (lo hanno fatto recentemente Marat Safin e Rafa Nadal) alludendo al fatto che gli emergenti di oggi sono molto più aiutati rispetto alle passate generazioni.

Gli under 21 di talento che si affacciano nel circuito, seguiti con questa nuova attenzione, hanno una carica vincente che in precedenza faceva fatica a palesarsi. Basta osservare lo slancio che i Next Gen passati per Milano nel 2017 hanno mostrato quest’anno. Proprio la scorsa settimana Karen Khachanov si è aggiudicato il torneo di Mosca dopo aver battuto in semifinale Daniil Medvedev. I due amici russi, 22enni, erano entrambi ‘milanesi’ lo scorso novembre. Proprio come il croato Borna Coric, finalista 10 giorni fa al Masters 1000 di Shanghai dove ha eliminato in due set Roger Federer.

Coric è oggi n.13 del mondo. Khachanov e Medvedev rispettivamente n.19 e 20. Se ci aggiungiamo Alexander Zverev e Tsitsipas che lo scorso anno giocarono un’esibizione sui campi della Fiera di Rho-Pero (il primo perché già qualicato per le Atp Finals di Londra, il secondo perché ancora ‘solo’ n.95 del mondo e dunque in panchina), possiamo contare 5 ‘milanesi’ tra i Top 20.

Un discreto risultato per una manifestazione che quando venne progettata si pensava fosse destinata a valorizzare talenti freschi e pimpanti ma ancora piazzati tra il n.200 e n.300 del mondo. Dunque ci aspetta un tennis di livello altissimo quest’anno a Milano, garantito da stelle che dovevano essere quelle di domani ma brillano lucentissime già oggi.

L’appuntamento con la manifestazione più innovativa del tennis mondiale è dal 6 al 10 novembre: chi si vuol godere lo spettacolo è bene che si affretti a prendere posto. Ci vediamo lì.

Articolo tratto da SuperTennis Magazine n. 39 - 2018

Per scaricare il numero completo della nuova rivista settimanale potete CLICCARE QUI Registrandovi al servizio My Fit Score potrete riceverla automaticamente ogni mercoledì via newsletter. La rivista è scaricabile (e stampabile) in formato pdf.

SuperTennis Magazine – Anno XIV – n.39– 24 ottobre 2018

In questo numero

Prima pagina – 5 milanesi tra i top 20 Pag.3

Circuito mondiale: Il nuovo volto della Wta Pag.4

Focus Next Gen – Tiafoe, il gladiatore diventa grande Pag.8

Terza pagina – Le 4 migliori n.1 di sempre Pag.10

I numeri della settimana – Fognini formato ‘semi’ Pag.14

Il tennis in tv – Wta Finals e… Federer Pag.16

Serie A1 – Sorprese e conferme: il campioanto va forte Pag.18

Circuito Fit-Tpra – Arrivo e ripartenza Pag. 22

Personal coach: sei sotto? Fai come Rafa Pag. 24

Racchette e dintorni: nuove Head Extreme, il test comparativo Pag.26

L’esperto risponde –Il tennis allunga la vita? Pag.29