-
Archivio News

LA NOSTRA NUOVA DAVIS PARTE DALL'INDIA

Per il primo turno della Davis Cup con la nuova formula, l’Italia affronterà gli indiani

di Enzo Anderloni | 27 settembre 2018

Per il primo turno della Davis Cup con la nuova formula, l’Italia affronterà gli indiani. Si giocherà l’1 e il 2 di febbraio con partite due set su tre. Chi vince si qualifica per la fase finale a 18 squadre in sede unica a novembre

Sarà l’India l’avversario dell’Italia nel turno di qualificazione del World Group, primo atto della Coppa Davis 2019 in programma venerdì 1 e sabato 2 febbraio: gli azzurri giocheranno in trasferta. Questo l’esito del sorteggio che si è tenuto a Londra nella sede di BNP Paribas, main sponsor della manifestazione.

Il primo atto del nuovo format
Nel primo week-end di febbraio, subito dopo la conclusione degli Australian Open, 24 formazioni scenderanno in campo per conquistare un posto per le Finali che con il nuovo format - approvato il 16 agosto dall’assemblea generale ITF ad Orlando - vedranno impegnati dal 18 al 24 novembre 2019 in un’unica sede (probabilmente Madrid) 18 team: le quattro semifinaliste dell’edizione 2018 (Francia, Spagna, Croazia e Stati Uniti), le 12 vincitrici del turno di qualificazione e due wild card, assegnate a Argentina e Gran Bretagna (l’annuncio prima del sorteggio).
Si giocherà venerdì e sabato, con partite al meglio dei tre set: la curiosità è che ad aprire la seconda giornata - a differenza di quanto avviene in Fed Cup - sarà il doppio, seguito poi dagli eventuali singolari.

I nostri avversari
L’India vanta tre finali in Davis, raggiunte nel 1966, nel 1974 e nel 1987, ma non è mai riuscita a conquistare il trofeo (con la Romania è l’unica nazione ad aver disputato più di una finale senza aver mai conquistato la Coppa). Tra le curiosità della sua storia in Davis c’è quella del maggior numero di game giocati in una sfida, ben 327, in occasione della finale di Zona orientale con l’Australia nel 1974.
Nell’ultimo ranking mondiale tra i top 100 c’è soltanto Yuchi Bambri, 26enne di New Delhi, posizionato al numero 97. Gli altri possibili avversari sono Ramkumar Ramanathan, 23enne di Chennai, numero 134 Atp, Prajnesh Gunneswaran, 28enne anche lui di Chennai, numero 164 Atp, Sumit Nagal, 21enne di Jhajjar, numero 320 Atp, e in doppio il veterano Rohan Bopanna, 38enne di Bangalore, numero 30 nella classifica di specialità, sceso in campo anche nell’ultima sfida play-off persa contro la Serbia.

Un po’ di storia
I precedenti tra le due squadre sono 5 e gli azzurri si sono imposti in quattro occasioni. L’unica vittoria l’India l’ha ottenuta proprio in casa, sull’erba di Calcutta, al primo turno del World Group del 1985 quando Cancellotti, Claudio Panatta ed Ocleppo furono battuti per 3-2 da Vijay Amritraj e Ramesh Krishnan. Le due nazioni non si incrociano da aprile del 1998 quando - sempre nel primo turno del World Group - Gaudenzi, Sanguinetti e Nargiso si imposero per 4-1 sulla terra rossa di Genova.