-
Archivio News

LE WILSON "CAMO", MIMETIZZATE PER BRILLARE

Tsitsipas è stato il testimonial di spicco della nuova collezione camouflage di Wilson

di Enzo Anderloni | 31 agosto 2018

Tsitsipas è stato il testimonial di spicco della nuova collezione camouflage di Wilson. Attrezzi in mimetica che guardano al pubblico più giovane e allo streetwear. In Italia si troveranno in un circuito ristretto di negozi

di Enzo Anderloni - foto Getty Images

Stefanos Tsitsipas: è lui la vera nuova star. Uno che gioca da primo della classe ma ha anche la personalità del primo della classe. Uno che pensa a vincere e battere tutti ma anche già pronto a interpretare il ruolo di leader, ‘influencer’ come si dice oggi.

Attivissimo sui social, in particolare su YouTube e Instagram, sa prendere le cose sul serio serio, delle riflessioni sull’esistenza e dell’impegno sociale ma anche su quello più leggero dell’immagine, della moda. Non esitò un secondo, meno di un mese fa, a lanciare appelli per raccogliere aiuti per suoi connazionali vittime dei terrificanti incendi che hanno colpito la zona attorno ad Atene. Ci ha subito messo la faccia, anche se era quella di un ragazzo di nemmeno vent’anni. Da appassionato vlogger gira e carica video nei quali ragiona sul futuro del pianeta.

Fatti vedere… in mimetica
Adesso che i vent’anni li ha compiuti, lo scorso 12 agosto, ha lanciato svariati messaggi sull’importanza dell’eleganza, dello stile, dentro e fuori dal campo. E fa tendenza. E’ già uno dei testimonial di spicco della nuove edizione delle racchette Wilson, quelle di tendenza con la livrea ‘mimetica’, ‘Camo’ come l’hanno chiamata gli americani. Un ‘camouflage’ pensato soprattutto per il pubblico più giovane. E lanciato con l’ironico slogan “Be seen”, “fatti vedere”. A Toronto Tsitsipas si è fatto vedere di sicuro: ha impugnato infatti la nuova versione della sua Wilson Blade 98 18x20, che sembra una tuta mimetica, sui toni del verdone, con il logo aziendale rosso che spicca sul profilo e infilzato quattro Top 10: Thiem, Djokovic, A. Zverev e Anderson. Non si è fatto problemi a cambiare look in corso d’opera. Anzi ha fatto il ‘botto’ sfoderando la novità.

Per chi è curioso delle specifiche della sua attrezzatura possiamo dire che, customizzazioni personali a parte, Tsitsipas usa un’incordatura Luxilon 4G, calibro 1,25, alla tensione di 25 kg per le 18 corde verticali e 24 kg per le 20 corde orizzontali. Un reticolo fitto pensato per offrire più controllo e precisione che spinta. L’overgrip bianco è un Wilson Pro. Sponsorizzato da Adidas, Stefanos calza le nuove Adizero Ubersonic 3, color acquamarina, le stesse calzature utilizzate da Alexander Zverev.

Non solo Stefanos…
La collezione Camo di Wilson, che in Italia arriverà solo in un circuito ristretto di punti vendita specializzati, riguarda tutte le principali famiglie Wilson: Ultra, Burn, Blade e Pro Staff. Quattro varianti di camouflage ispirati alle tinte base delle racchette: azzurro blu per le Ultra (comouflage marino), marrone/beige per le Burn (deserto), toni del verde (boscaglia/foresta) per le Blade, grigio/bianco/nero (montagna) per le Pro Staff. I modelli sono quelli dai pesi più contenuti e quindi gestibili da un pubblico ampio ma soprattutto indirizzati ai più giovani, racchette di passaggio tra le junior e le dimensioni da adulto: Ultra 100L, piatto da 100 pollici quadrati, 277 grammi; Burn 100 LS, piatto da 1000, 280 gr; Blade 98L, piatto da 98, 285 gr e Pro Staff 97L, piatto 97, 290 gr. Prezzi, al listino, da 200 ai 260 euro.

Per quanto concerne i testimonials, oltre a Tsitsipas, si è visto un Key Nishikori in racchetta mimetica, come il belga Goffin e l’inglese Kyle Edmund. In campo femminile spicca una delle giocatrici più in forma del momento, l’olandese Kiki Bertens, vincitrice a Cincinnati con la sua Wilson Blade ‘Camo’.