-
Archivio News

UN WEEK-END DA AMATORI-GLADIATORI: A ROMA I CAMPIONATI NAZIONALI

Ieri la prima giornata di gare a Roma (Salaria e Veio), oggi le fasi eliminatorie (solo al Salaria)

di Enzo Anderloni | 19 maggio 2018

Ieri la prima giornata di gare a Roma (Salaria e Veio), oggi le fasi eliminatorie (solo al Salaria). E le finali di ogni categoria si svolgeranno domenica 20 al Foro italico. 141 i tennisti coinvolti

di Claudia Pagani

Tre giorni di battaglie al Foro Italico. Tutto per decretare i Campioni Nazionali Fit-Tpra: da venerdì 18 a domenica 20 gli amatori italiani si sfidano nel master finale di una delle competizioni più attese della stagione insieme alle AWT Finals di novembre. Si tratta di una competizione iniziata già nel settembre 2017, con la prima fase provinciale e proseguita poi con i master regionali di questa primavera (Road to Foro) che hanno stabilito gli aventi diritto a giocarsi il tutto per tutto proprio il prossimo week-end in contemporanea con i big in uno dei templi del tennis internazionale. Un’occasione speciale che porta a Roma 141 fighters pronti a trasformarsi… in gladiatori.

Il programma di gioco
I match si svolgeranno in due circoli, con tanti campi da gioco a disposizione per ospitare gli incontri preliminari necessari per stabilire chi avrà il privilegio di calcare la terra rossa dei campi del Foro Italico alle spalle del Pietrangeli per giocarsi il sogno di sempre: ottenere un titolo così importante in una cornice spettacolare e ricca di storia tennistica.

Venerdì 18 al Salaria Sport Village, struttura con ben 14 campi, entreranno in scena le donne per l’open femminile e gli uomini del Limit 65. Il Veio Sporting Club, a nord di Roma nell’area preziosa e tutelata del Parco di Veio, con i suoi 10 campi ospiterà il tabellone del Limit 45 maschile e i fighters più forti schierati nell’Open maschile. Chi riuscirà a superare indenne questa prima giornata proseguirà l’avventura sabato 19: al Salaria si svolgeranno tutte le competizioni di doppio (femminile, maschile e misto) e i singolari di tutte le categorie fino alle semifinali comprese.

Dopo un’intensa giornata che vedrà riuniti a bordo campo gli amatori provenienti da tutta Italia pronti a sostenersi e tifare i propri amici, si conosceranno i nomi dei finalisti che avranno l’onore di giocare le finali al Foro domenica 20.

Un’occasione unica
Solo i migliori dunque arriveranno a giocare sui campi del Foro, ma a tutti sarà data la possibilità di accedervi ritirando il pass presso la Welcome Area (all’ingresso situato al lato Ponte della Musica) - Zona Accrediti. Sarà comunque emozionante sedersi sugli spalti a tifare per gli amici, avversari di tante sfide giocate durante l’anno nelle numerose occasioni offerte dal circuito Fit-Tpra, ma sempre e comunque compagni di avventure indimenticabili.

Negli stessi giorni delle fasi finali degli Internazionali BNL d’Italia, al Foro Italico ci saranno altri campioni da applaudire, coloro che di solito siedono sugli spalti diventeranno i veri protagonisti.

Un evento col sorriso
Tutti i Fighters in gara daranno il massimo per rendere la vita difficile ai propri avversari, ma al di là della prestazione tennistica quello che li spinge a mettersi in viaggio da tutte le regioni d’Italia verso la capitale è lo spirito di amicizia che si instaura durante questi eventi. Chiedere un giorno di permesso, affrontare qualche sacrificio, organizzarsi per la trasferta fanno parte del divertimento puro dello stare insieme. Senza dimenticare la classifica, i punti, le posizioni, le vittorie e le sconfitte, ma è certo che nello spirito Fit-Tpra un evento del genere è pensato per essere vissuto con il sorriso.

È di questa stessa idea Natalia Di Maio (nella foto qui accanto), un’agguerrita 48enne che si è qualificata vincendo il master regionale della Campania e che raggiungerà Roma venerdì mattina con il doppio scopo di vincere il titolo e vivere una bella esperienza: un viaggio in auto con gli amici, anch’essi in gioco nel doppio misto, darà inizio all’avventura.

Una vita di sport
Natalia ha dedicato tutta la vita allo sport. Da piccola praticava l’atletica leggera, nella specialità 100 metri, oggi è un’insegnante di scienze motorie e un preparatore fisico Fit di 2° grado. Inoltre ha gestito per diversi anni un circolo di tennis venendo così a conoscenza del circuito amatoriale della Fit, organizzando tornei. Adesso è passata dall’altra parte, da qualche mese ha iniziato a giocare più assiduamente i tornei dimostrandosi subito molto competitiva e bilanciando la tecnica da autodidatta con la resistenza e la velocità della corsa: dove non arriva il braccio arrivano le gambe.

“Ho cominciato quest’anno la mia avventura nel circuito Fit-Tpra - spiega -, e ho subito avuto la possibilità di giocare e di conoscere persone nuove con cui ho stretto amicizia. Giocavo per divertirmi poi mi sono posta l’obiettivo di vincere il Master Regionale per giocare la fase Nazionale a Roma.

Salendo il livello - prosegue - ovviamente è aumentato anche l’impegno sportivo per cercare di fare “bella figura” alla fase finale, per cui mi sono allenata di più, facendo partite a 9 game e anche due nella stessa giornata, visto che in caso di vittoria agli ottavi, si giocheranno nello stesso giorno i quarti. Posso dire fin da ora che mi sento ‘emozionata’ e allo stesso tempo soddisfatta per aver raggiunto la qualificazione alla fase finale. Ora l’obiettivo sarà quello che mi ha accompagnata dall’inizio di questa avventura, ossia di divertirmi giocando, di fare una nuova esperienza, di conoscere persone nuove e… vincere quante più partite possibili”.