-
Archivio News

GLI AUSTRALIAN OPEN PER AMATORI IN 17 REGIONI

Tante sono le regioni in cui si svolgerà la prima prova SuperSlam valevole per il ranking amatoriale: 3000 i punti in palio per i vincitori

di Enzo Anderloni | 27 gennaio 2018

Tante sono le regioni in cui si svolgerà la prima prova SuperSlam valevole per il ranking amatoriale: 3.000 i punti in palio per i vincitori. E da quest’anno tornano in campo (anche in doppio) gli All Star. Le sedi

di Claudia Pagani

Entra nel vivo il primo grande appuntamento tennistico della stagione 2018: a Melbourne Park si avvicinano le fasi finali di un torneo avvincente che ha visto ben due azzurri arrivare sino agli ottavi. Nelle ultime due settimane abbiamo assistito nelle notti italiane alle grandi sfide tra i professionisti: in campo non solo i volti noti di Federer e Nadal, ma anche i giovani emergenti come Chung e Zverev. Ed ora tocca agli amatori replicare. Sta per avere inizio il primo SuperSlam Tpra del 2018 con in palio 3.000 punti: ancora poche ore e i tabelloni verranno delineati. Ma c’è ancora tempo per scegliere la tappa a cui partecipare. In ben 17 regioni sono stati attivati tornei per accontentare tutti i giocatori, anche quelli che si sono migliorati fino a superare l’asticella del 4.4, limite di classifica per le competizioni di singolare maschile e femminile. Anche loro infatti, tesserati non-agonisti o agonisti con classifica attuale pari o inferiore 4.2 possono accedere alle competizioni di doppio e alle All Star Series, l’ultimo gioiellino di casa Fit-Tpra che punta a far giocare i più forti tennisti amatoriali in circolazione. Potranno accedere a questa speciale categoria tutti i giocatori che rientrano nella classifica attuale 4.2 o inferiore senza guardare lo storico, a sola esclusione degli ex prima e seconda categoria.

Gli All Star fanno 13
“Non avendo uno storico vincolante a esclusione della prima e seconda categoria, l’entusiasmo sta dilagando tra i tesserati dei circoli tennis Fit - spiega Max Fogazzi - anche perché la competizione si basa esclusivamente sui 4 tornei SuperSlam, in ogni regione, e sui 9 tornei Grand Prix, in ogni provincia”. 13 prove per gli All Star racchiuse nel calendario che emula quello dei grandi campioni dei circuiti professionistici. Master finale compreso.

“Da quest’anno anche i grandi protagonisti del passato Tpra - aggiunge Fogazzi - otterranno una classifica dedicata che sfocerà in un grande Master finale, separato però dalle Awt Finals in quanto la competizione si chiuderà con l’ultimo torneo a disposizione, vale a dire con il Grand Prix Parigi in calendario a novembre. L’importante - consiglia ancora Fogazzi - è non lasciarsi sfuggire l’opportunità di aggiudicarsi i primi punti pesanti della stagione, perché partire con il piede giusto è importantissimo per difendersi dagli attacchi dei nuovi fighters che ogni giorno allargano la grande famiglia Tpra”.
Le iscrizioni sono ancora aperte e il numero di partecipanti sta via via crescendo. Non resta che scegliere il torneo preferito. Le opportunità non mancano

Gli Australian Open Fit-Tpra,
le 17 sedi regione per regione

Abruzzo - Circolo Tennis Pescara
Basilicata - Circolo Tennis Pisticci (Matera)
Calabria - Circolo Tennis Gioia 1974 (Reggio Calabria)
Campania - Tennis Club Chiaiano di Napoli
Emilia Romagna - Virtus Tennis Bologna e Tennis Club Faenza
Friuli V.G. - Modus Tennis Club di Tarcento (Udine)
Lazio - Junior Tennis Palocco c/o Centro Sportivo Eschilo 2
Liguria - Hanbury Tennis Club di Alassio (Savona)
Lombardia - Mongodi Tennis team di Cividino (Bergamo)
Marche - Asd Lo Stadio Tc Falconara (Ancona)
Piemonte - Dopolavoro Ferroviario Tennis di Alessandria
Puglia - New Country Tennis Academy di Bari
Sicilia - Circolo del Tennis e della Vela di Messina
Toscana - Tennis 2.Zero di Camaiore (Lucca) e Tennis Fiesole (Firenze)
Trentino A.A. - Circolo Tennis Trento e Tc Bolzano
Umbria - New Pattol Club di Perugia
Veneto - Circolo Tennis Belluno e Tennis Commodore Academy di Padova