-
Archivio News

SE LA PALLA RIMBALZA, TORNA INDIETRO E TOCCA IL NASTRO? CHIEDI ALL'ESPERTO

La domanda - Se la palla rimbalza, e tornando nel campo da cui proviene tocca il nastro, è ancora giocabile

di Enzo Anderloni | 02 luglio 2017

La domanda - Se la palla rimbalza, e tornando nel campo da cui proviene tocca il nastro, è ancora giocabile?

La risposta
Al servizio va la coppia composta da Giancarlo ed Enzo. Giuseppe e Fabio ricevono. Giancarlo, mette una buona prima palla di servizio che Giuseppe riesce a mandare dall’altra parte della rete anche se non così bene da evitare l’intervento a rete del compagno di Giancarlo, Enzo. La palla colpita da Enzo rimbalza nel campo avversario all’altezza della linea centrale di battuta e non molto distante dalla rete. Una volta toccata terra, la palla prende uno strano effetto e inizia a tornare indietro verso il campo di Giancarlo ed Enzo. Prima di averla oltrepassata del tutto la pallina tocca la rete per poi impennarsi e continuare verso il campo di Giancarlo ed Enzo.
Fabio, intanto, che si trova nella sua metà di campo sulla linea di battuta fa uno scatto verso la palla. Così riesce a colpirla dopo che questa ha toccato la porzione di rete vicina al nastro e si appresta a tornare nel campo di Giancarlo ed Enzo. Fabio fa un vincente e chiede che gli venga assegnato il 15. Giancarlo ed Enzo sostengono invece che il punto sia da assegnare a loro perché la palla dopo avere toccato il giusto campo ha sfiorato la rete (prima di tornare nel loro). A questo punto a chi va assegnato il quindici?
Casi del genere vengono da alcuni classificati come casi da “fantatennis”, cioè in teoria possibili ma difficili da vivere e da vedere su un campo. Eppure così impossibili non sono!
Conosciamo tutti la regola dell’invasione, per la quale non è consentito colpire la palla prima che essa superi la linea immaginaria della rete e non è possibile toccare la rete o il campo di gioco avversario con qualunque parte del corpo o della racchetta se la palla è ancora in gioco. Ma il caso in questione rappresenta l’eccezione a questa regola, in quanto nel caso in cui la palla torna indietro dopo il rimbalzo nel giusto campo, viene consentito di poterla colpire anche se con la racchetta superiamo la linea immaginaria della rete (ovviamente senza toccare la rete con la racchetta o altre parti del corpo).
L’ulteriore variante presentataci è costituita dal fatto che nel tornare indietro, però, la palla colpisce il nastro della rete pur continuando nella sua traiettoria. In questo caso la rete viene considerata nello stesso modo in cui questa fattispecie avvenga durante un normale scambio: il punto continuerà regolarmente. Quindi se la palla nel tornare indietro dovesse sfiorare o toccare la porzione di rete tra i paletti di doppio (o di singolare se si gioca un singolo) il gioco continuerà fino a che non venga concluso lo scambio. Nel caso postoci dal nostro lettore, quindi, il quindici deve essere assegnato alla coppia composta da Giuseppe e Fabio.