-
Archivio News

QUANTE NOVITÀ… WIMBLEDON STYLE

Nella prima settimana dei Championships Head lancia la nuova Extreme, completamente rivista

di Enzo Anderloni | 29 giugno 2017

Nella prima settimana dei Championships Head lancia la nuova Extreme, completamente rivista. Babolat propone la linea col brand dell’All England Club e Wilson mette in mostra un'edizione limitata della vecchia Pro Staff…

di Mauro Simoncini

Se i circuiti professionistici Atp e Wta non si fermano mai, anche il mercato del settore tennis, abbigliamento, calzature e soprattutto racchette non ha mai un attimo di sosta. Riadattando uno dei must dei luoghi comuni, non solo non ci sono più le mezze stagioni ma oramai le collezioni di outfit e di telai durano meno di un anno solare. O le aziende rivisitano esteticamente i modelli top di gamma in occasione dei grandi eventi, soprattutto i quattro tornei del Grande Slam. E soprattutto Wimbledon che è sinonimo di storia, classe ed eleganza, tutta rigorosamente in bianco.

Pure Drive d’occasione
I francesi di Babolat già da qualche stagione accompagnano come sponsor non solo lo Slam di casa al Roland Garros ma anche i Championships di Wimbledon (fatta eccezione ovviamente per le palline, che da sempre sono Slazenger). E se per la terra battuta a essere ri-arrangiata con l’edizione French Open è tutta la gamma di Rafa Nadal delle Pure Aero, a Londra tocca al telaio storico dell’azienda di Lione, Pure Drive. Sia il piatto 100 (peso 300 grammi) sia la sorella più leggera (Pure Drive Lite) da 270 grammi si sono arricchite di un bel po' di bianco, nel segno della tradizione. E quest’anno in abbinata con un azzurro acqua nelle due tipiche bande orizzontali che costituiscono il logo di Babolat.

Nuove Extreme
Al di là di Wimbledon per gli austriaci della Head invece il momento è, a prescindere, importante e decisivo: Graphene Touch, il materiale di ultimissima generazione già introdotto negli altri modelli, è giunto al “momento” Extreme. Nel senso che anche questa famiglia di telai austriaci si potrà giovare della stabilità del materiale più forte e leggero di sempre. In realtà non è solo la sostanza a cambiare nella nuova edizione delle Extreme, ma anche la forma. Perché le nuove giallonere Extreme (la MP midplus da 300 grammi, la S da 270 e Pro da 315) hanno una nuova sezione (più sottile e un po' squadrata sopra il manico), una forma classica ovale del piatto corde (non “a goccia”) e dei grommet innovativi (Funnel) per le corde centrali verticali, per permettere più movimento e quindi un maggior effetto snap-back e una conseguente miglior resa delle rotazioni. Alla quale contribuisce anche un pattern (schema corde) particolarmente aperto e una redistribuzione delle masse nel telaio resa più efficace proprio dalla presenza del Graphene Touch. Una famiglia di attrezzi agonistici ma accessibili a una grande fetta giocatori: non solo Terza o Quarta Categoria ma anche discreti doppisti di Club si gioveranno di potenza e maneggevolezza.

Una Roger Vecchio Stile?
Come dicono i ragazzini del Terzo Millennio… “pareva brutto”. Pareva brutto che nella nuova collezione Pro Staff griffata da Roger Federer nella scorsa stagione (RF) non esistesse un telaio diciamo “vecchio stile” Roger, souvenir del suo idolo Pete Sampras. Ed ecco la Wilson Pro Staff RF 85 Limited, in pratica una Pro Staff 6.0 85 esteticamente adattata all’estetica della più recente collezione. Quindi nero opaco con due bande di nero lucido a ore 3 e ore 9 e l’immagine stilizzata del viso di Roger sopra il manico. Ovale da 85 pollici quadrati (schema corde 16x18) e profilo da 17 millimetri insieme con il peso da addirittura 340 grammi senza contare l’incordatura la rendono una racchetta anacronistica, ma di sicuro appeal per i collezionisti e gli amanti della tecnica pura. O anche per gli agonisti di alto livello dallo stile decisamente classico e dalle frequenti proiezioni in avanti che vogliono provare sensazioni d’altri tempi.