-
Archivio News

INARRESTABILE SHAPOVALOV: FA 17 SU 19

17 partite vinte su 19 giocate per il canadese che dopo il primo successo Challenger a Drummondville ha raggiunto un'altra finale a Guadalajara, Messico

di Enzo Anderloni | 29 marzo 2017

17 partite vinte su 19 giocate per il canadese che dopo il primo successo Challenger a Drummondville ha raggiunto un'altra finale a Guadalajara, Messico. Questa settimana anche le parole di apprezzamento di Roger Federer e altre due vittorie nei Futures

di Alessandro Nizegorodcew - foto Getty Images

Denis Shapovalov non si ferma più. Il giovanissimo canadese, classe 1999, ha raggiunto la seconda finale consecutiva a livello challenger. Sul cemento messicano di Guadalajara, “Shapo” non ha bissato il successo di Drummondville, uscendo sconfitto per 6-4 6-4 da Mirza Basic. Nel corso del torneo il talento nordamericano si è preso il lusso di superare due ex Top 30 come Vasek Pospisil e Jerzy Janowicz. Nelle ultime settimane, Shapovalov ha vinto 17 match su 19 tra Futures e Challenger. Lunedì sarà al best ranking Atp: 172 Atp.

Roger Federer benedice la Next Gen
Alexander Zverev, Taylor Fritz, Noah Rubin e Frances Tiafoe. Roger Federer, nelle ultime due stagioni, ha tenuto a battesimo nel circuito Atp alcuni degli under 21 più interessanti del panorama internazionale. A Miami lo svizzero ha superato Frances Tiafoe 7-6 6-3, tessendone in seguito le lodi in conferenza stampa: “Avevo già visto Frances in due circostanze a Parigi e New York e mi aveva impressionato. Ha una grandissima potenza, tiene il ritmo alto con facilità e vanta una notevole esplosività”.

Futures: due successi Next Gen
Doppio successo NextGen a livello Itf. Continua il grande momento dell’australiano Marc Polmans, vincitore a Canberra del secondo “$25.000” consecutivo. Il giovane “aussie” (nativo di Durban, Sudafrica), classe '97, ha così conquistato il sesto Futures in carriera che gli permetterà, da lunedì prossimo, di entrare tra i Top 200 Atp. 4° titolo Itf per l’olandese Tallon Griekspoor, classe 1996, che si è imposto nel $15.000 di Manama in Bahrein. Il ventenne di Haarlem irrompe così tra i Top 300, avvicinandosi a una classifica tale da poter passare definitivamente al mondo challenger.