-
Henry Wilfred Bunny Austin

I Numeri

3
Finali
4
Coppe Davis
74
Stagioni
Match
Slam in singolare

Ha perso tre finali Slam in singolare: Roland Garros 1937, Wimbledon 1932 e 1938

Match
Vinte in quattro anni

Ha vinto la Coppa Davis dal 1933 al 1936: il suo record nella manifestazione è 36-12

Vittoria
Attesa a Wimbledon

Nel 2012, Murray diventa il primo britannico in finale nel singolare maschile a Wimbledon dopo Austin nel 1938

Il Profilo

Non ha vinto titoli Slam, ma Bunny Austin ha vissuto una vita di successo. Ha giocato tre finali nei major, ma è stato sempre sconfitto: da Henner Henkel al Roland Garros, a Wimbledon da Ellesworth Vines nel 1932 e nel 1938 da Don Budge che si sarebbe avviato al Grande Slam. Il premio, allora, è un buono regalo da dieci sterline da spendere nella gioielleria Mappin and Webb.

Amico di Daphne du Maurier, Austin ha cambiato il mondo del tennis. È il primo a giocare a Wimbledon con i pantaloncini. Il re Giorgio V e la regina consorte Maria di Teck, non si scandalizzano: la moda si diffonderà anche tra le donne, guidate dalla statunitense Helen Hull Jacobs.

Ex giocatore e capitano della squadra di tennis dell'università di Cambridge, Austin è protagonista, insieme a Fred Perry, dei quattro successi consecutivi della Gran Bretagna in Coppa Davis, dal 1933 al 1936. “La Davis resta il punto più alto della mia vita, più di Wimbledon” ha detto.
Non va particolarmente d'accordo con Perry. “Quando Fred parlava dei successi in Davis Cup, faceva riferimento solo a se stesso, come se l'avesse vinta da solo” ha ricordato Austin, “era incredibilmente egocentrico. Io ho passato tutta la vita nella sua ombra ma non mi lamento, anzi guardo indietro con piacere alla mia carriera”.

Considerato il secondo miglior giocatore del mondo nel 1931 nella classifica del giornalista Arthur Wallis Myers, Austin era popolarissimo anche grazie al matrimonio con l'attrice Phyllis Konstam. La loro storia d'amore diventerà anche un'opera teatrale. Insieme, hanno scritto un libro autobiografico, A Mixed Double (Un doppio misto), pubblicato nel 1969.