-
Borna Coric

I Numeri

5
Match point
2
Vittorie
19
Anni
Match
Salvati a Marrakech

Nel 2017 conquista il suo primo titolo ATP a Marrakech. Salva cinque match point in finale contro il tedesco Philip Kohlschreiber

Match
Contro i numeri 1

Coric ha battuto due volte un numero 1 del mondo: Murray a Madrid nel 2017 e Federer nel 2018, è il più giovane campione nella storia del torneo

Vittoria
Primo quarto in un 1000

Nel 2016 a Cincinnati, 19 anni e 5 mesi diventa il più giovane nei quarti in un Masters 1000 dai tempi di Novak Djokovic a Madrid nel 2016

Il Profilo

Il croato Borna Coric si rivela al mondo nel 2013. Raggiunge le semifinali all'Australian Open e al Roland Garros junior, allo Us Open over 10 batte Sascha Zverev e Thanasi Kokkinakis e conquista il titolo. Diventa numero 1 junior e non sfigura in Coppa Davis contro Murray. Il croato, che contribuirà con cinque vittorie al trionfo della Croazia nella manifestazione del 2018, viene eletto “Matricola dell'anno” nel 2014.

Guadagna 276 posizioni in dodici mesi, è il più giovane tra i top 100 a fine anno. A Basilea ottiene il primo risultato di rilievo. Centra la semifinale battendo Rafa Nadal, allora numero 3 del mondo. È il primo diciassettenne a sconfiggere un top 3 dal successo del maiorchino su Federer a Miami nel 2005. Più giovane top-50 a fine 2015, raggiunge le prime finali ATP l'anno successivo, a Chennai (perde contro Wawrinka dopo aver sconfitto Bautista-Agut 76 al terzo) e Marrakech (sconfitto da Delbonis). È il primo teenager a raggiungerne una dopo Marin Cilic a New Haven nel 2008. Nel 2016 ha anche l'occasione di incontrare uno dei suoi idoli sportivi, Mike Tyson.

Vince il primo titolo a Marrakech nel 2017. Salva cinque match point contro Kohlschreiber in finale: nessuno ne aveva cancellati tanti in una sfida per il titolo da Valencia 2014 (Murray su Robredo). A Madrid, da lucky loser, batte Murray: è il primo lucky loser a vincere contro un numero 1 del mondo dai tempi di Guillermo Canas, che a Indian Wells del 2007 sorprese Roger Federer.

Semifinalista alle Next Gen ATP Finals 2017, nel 2018 raggiunge la prima semifinale (Indian Wells) e la prima finale (Shanghai) in un Masters 1000. Vince il secondo titolo in carriera a Halle: supera il numero 3 Alexander Zverev e in finale il numero 1 Federer, due delle sue otto vittorie contro un top 5. Chiude la stagione festeggiando il best ranking al numero 12 del mondo. Inizia il 2019 con il primo ottavo di finale all'Australian Open. È uno dei cinque under 23 al quarto turno. Non se ne vedevano così tanti nella seconda settimana di uno Slam dal Roland Garros 2009.