-
Le regole del gioco

Quanto dura il trattamento dei crampi?

Durante un match, quante volte si può essere trattati per i crampi? Nelle regole del tennis si dice che il giocatore può ricevere “due ulteriori trattamenti”. Vediamo cosa vuol dire...

18 marzo 2020

Quando nelle regole di tennis si parla dei crampi, viene specificato che il giocatore può ricevere “due ulteriori trattamenti”. Ma questo può lasciare spazio a qualche dubbio.

Significa che nell’arco dell’intero incontro un giocatore ha diritto ad essere trattato per crampi durante il cambio campo e/o riposo per un totale di 3 volte?

Da qualche anno sia a livello internazionale che a livello nazionale si è intervenuti sulla fattispecie dei crampi per regolare diversamente il caso rispetto a un normale infortunio.

I crampi non possono essere trattati chiedendo i classici “tre minuti” per provare a massaggiarsi o, se fortunati, richiedere l'intervento del fisioterapista, ma viene imposto che per i crampi si può essere trattati solamente durante i cambi di campo e solamente nel minuto “di pausa” previsto.

Se il giocatore non è in grado di attendere il cambio di campo successivo, allora dovrà “concedere” tutti i punti e giochi necessari per arrivare proprio al cambio di campo successivo.

Un giocatore può essere trattato fino a due cambi di campo completi: questo significa che se per esempio in occasione del primo intervento il giocatore sia stato trattato solamente per 30 secondi, potrà ricevere altri 2 trattamenti completi in occasione di altri 2 cambi di campo, anche non consecutivi.