-
L'angolo dell'insegnante

Così si allenano i giovani agonisti

Per ottenere il massimo dai propri allievi, e diventare a sua volta un allenatore migliore, ogni coach deve imparare a porre ai propri atleti domande molto specifiche,e prestare particolare attenzione alla loro salute mentale ed emotiva, analizzandone i fattori di stress.

di | 12 agosto 2019

Insegnare ai giocatori di tennis di livello ricreativo può essere gratificante e richiede una serie di abilità tecniche e interpersonali per avere successo. Tuttavia, quando si tratta d’insegnare ad allievi che desiderano partecipare a tornei o giocare competizioni a squadre, il livello di stress per entrambi, allievi ed allenatori, può aumentare notevolmente.  Probabilmente ti starai chiedendo perché un medico stia scrivendo un articolo su come ottenere il massimo dai propri giocatori di tennis. Come tennista agonista ed allenatore ricreativo, ho affrontato personalmente molti di questi problemi. Come medico che si prende cura dei pazienti ho imparato due principi molto importanti.

1. Non si impara mai cosa infastidisce il paziente o raramente si fa una diagnosi corretta, a meno che non si pongano al paziente domande molto approfondite.

2. Per essere efficace, una persona non solo dev’essere fisicamente in forma, ma anche mentalmente ed emotivamente sana.

Non si possono semplicemente trattare i sintomi, ma bisogna identificare ed analizzarne la causa principale o il problema che c’è sotto. Per avere successo come medico del pronto soccorso bisogna imparare rapidamente ad essere olistico nel proprio approccio con ciascun paziente, perché molti fattori potrebbero influenzare ciò che si osserva e come si gestisce un paziente. Avere successo nel tennis non è diverso. Per ottenere il massimo dai propri allievi ed essere il migliore in ciò che si fa, bisogna porre loro domande molto specifiche e prestare particolare attenzione alla loro salute mentale ed emotiva.

La serie di articoli che leggeremo nelle prossime settimane affronta alcuni dei problemi che colpiscono giocatori di tennis di scuole medie e scuole superiori. Inoltre fornisce agli insegnanti ed agli allenatori suggerimenti sulle capacità di comunicazione che possono aiutare i propri allievi a ridurre lo stress. Queste idee possono anche aiutare i genitori a comprendere lo stress che i loro figli vivono durante una partita e, quindi, contribuire a migliorare la relazione genitore-coach.

Gli obiettivi specifici di questa serie di articoli sono:

1. Esplorare i fattori di stress che colpiscono i giovani tennisti agonisti.

2. Fornire un nuovo paradigma olistico su come allenare giocatori di tennis agonisti.

3. Fornire suggerimenti per le domande che gli allenatori dovrebbero porre ai propri giocatori agonisti al fine di ottenere una comprensione più completa della loro psiche.