-
Wheelchair

Giulia Capocci completa a NY il suo Grande Slam

Ufficiali le entry list per gli US Open: la 27enne toscana, attualmente numero 5 del ranking mondiale Itf, dopo le prime volte a Melbourne, Parigi e Wimbledon sarà in gara anche nell'ultimo Major stagionale dal 5 all’8 settembre

di | 14 agosto 2019

Giulia Capocci si appresta a vivere un’altra esperienza forte e a completare nel 2019 il suo personalissimo Grande Slam nelle tappe più prestigiose del circuito del tennis in carrozzina femminile.
Dopo gli Australian Open a Melbourne, suo esordio assoluto in una prova dello Slam, il Roland Garros a Parigi e una prima volta da brividi a Wimbledon, dove ha raggiunto pure la finale in doppio, la 27enne toscana di Terranuova Bracciolini, attualmente numero 5 del ranking mondiale ITF, sarà in gara anche agli US Open, quarto Major stagionale in calendario dal 5 all’8 settembre sui campi in cemento di Flushing Meadows.

Le protagoniste a Flushing Meadows

Sono infatti state ufficializzate dalla Federazione Internazionale le entry list per i tornei in programma a New York, comprese le wild card per i vari tabelloni di singolare. La competizione al femminile, oltre all’atleta azzurra, vedrà al via le olandesi Diede de Groot e Aniek Van Koot, rispettivamente numero 1 e 2 della classifica mondiale ITF (la seconda aggiudicandosi il derby in finale a Wimbledon ha fatto svanire il sogno della connazionale di realizzare il Grande Slam), la giapponese Yui Kamiji (n.3), l’altra orange Marjolein Buis (n.4), la sudafricana Kgothatso Montjane (n.6), la tedesca Sabine Ellerbrock (n.7) e la statunitense Dana Mathewson (n.16), come wild card.

La Capocci, che a febbraio ha conquistato il titolo nel torneo internazionale categoria ITF2 di Bolton, nel Lancashire (Gran Bretagna), e poi è stata protagonista nelle qualificazioni europee della Coppa del Mondo per nazioni, nella Grande Mela disputerà anche il doppio: nelle prime due prove Slam stagionali ha fatto coppia con la giapponese Yui Kamiji, poi sull’erba londinese si è schierata al fianco dell’olandese Marjolein Buis.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi