-
Padel

È il WPT delle novità a Malaga

La tappa di Malaga del World Padel Tour lancia i classe '98 Nieto e Rico (battuti in finale solo dalla coppia del momento Galan/Lima), incorona le dominatrici Salazar/Sachez e segna la 'prima' di Belasteguin col nuovo compagno Tapia

di | 16 agosto 2019

Una finale maschile inedita (e storica) con in campo la coppia più giovane di sempre. La conferma che nel femminile c'è sempre un duopolio spagnolo. Il primo torneo con Fernando Belasteguin e Pablo Lima, la coppia d'oro dell'ultimo quadriennio, dalla parte opposta della rete. Questi i principali spunti messi in evidenza dal Cervezas Victoria Malaga Open 2019, 10ª tappa maschile e 9ª femminile del World Padel Tour 2019, il circuito internazionale nel quale giocano tutti gli atleti più forti del mondo.

Galan/Lima bis, Nieto/Rico nella storia

Da un parte c'era una coppia nuova di zecca, quella formata dal 23enne spagnolo Alejandro Galan (n.5 del ranking mondiale) e dal 33enne brasiliano Pablo Lima (6). Dall’altra, il tandem più giovane di sempre a raggiungere una finale del World Pader Tour, i classe '98 iberici Jorge Nieto (40) e Javier Rico (38). Hanno vinto Galan/Lima, che hanno bissato il titolo conquistato un mese fa a Valencia nella loro prima uscita insieme, confermandosi la coppia del momento. Ma a modo loro hanno vinto anche Nieto/Rico, che sono entrati nella storia del più importante circuito mondiale, issandosi sino all’ultimo atto. Nella loro parte di tabellone da segnalare anche le premature eliminazioni dei due team favoriti.
Gli argentini Maximiliano Sanchez e Carlos D. Gutierrez (1) nei quarti di finale e il duo spagnolo-argentino formato da Juan Mieres (7) e Miguel Lamperti (10) subito all'esordio del tabellone principale negli 'ottavi’. Per i vincitori Galan/Lima lo scalpo in semifinale degli spagnoli Francisco Navarro (3) e Juan Lebron (4).

La 'prima' di Belasteguin senza Lima

Tra le curiosità del torneo maschile c'era senza dubbio quella di vedere Fernando Belasteguin (13) e Pablo Lima, dopo un quadriennio ricco di successi, dalla parte opposta della gabbia. Il 40enne argentino, autentica leggenda del padel, avrebbe già dovuto giocare a Valencia con il suo nuovo compagno, il 20enne connazionale Augustin Tapia (47), ma un problema fisico lo ha costretto a rimandare l'esordio a Malaga. Il sorteggio non ha però favorito un'eventuale sfida tra Belasteguin/Tapia (eliminati nei quarti di finale) e Galan/Lima. L'atteso confronto potrebbe tenersi nel prossimo appuntamento del World Padel Tour 2019, in programma all'Estrella Damm Master di Madrid dal 31 agosto all'8 settembre.

Salazar/Sanchez senza rivali

Nel torneo femminile non si è arrestato il dominio di Marta Marrero (1) e Marta Ortega (3) e di Alejandra Salazar (2) e Ariana Sanchez (5), le due coppie spagnole che si erano già divise i titoli delle otto tappe del World Tour 2019, scontrandosi in cinque finali. A Malaga, Salazar/Sanchez non hanno avuto rivali, intascando il quarto sigillo stagionale e avvicinandosi, dunque, ai cinque delle loro avversarie. Stop in semifinale, invece, per Marrero/Ortega, che quest'anno prima di Malaga avevano perso solo da Salazar/Sanchez: autrici dell'impresa il duo spagnolo-portoghese formato da Paula Josemaria (19) e Ana Catarina Nogueira (16).

I risultati delle finali

  • Maschile: Alejandro Galan / Pablo Lima (Esp / Bra) b. Jorge Nieto / Javier Rico (Esp / Esp) 7-6 6-4.
  • Femminile: Alejandra Salazar / Ariana Sanchez (Esp / Esp) b. Ana Caterina Nogueira / Paula Josemaria (Por / Esp) 6-3 6-4.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi