-
Padel

Il padel vola... sempre più in alto

A Milano anche il Circolo Sportivo dell'Aeronautica Militare si è aperto alla disciplina che sta appassionando sempre più persone in tutta Italia. Dal connubio è nata una realtà ambiziosa che in tre mesi ha raggiunto 1.300 iscritti e che punta forte sulla scuola. Nello staff anche la campionessa della Nazionale Giulia Sussarello

di | 16 luglio 2019

Il padel è lo sport che oggi in Italia sta conoscendo la maggiore crescita e a Milano è riuscito a unire anche due mondi diversi come quelli della moda e delle forze armate. Come? Presto detto: tre manager del fashion-style meneghino hanno avuto l'idea, il Circolo Sportivo dell'Aeronautica Militare ha fornito la sede operativa: è nato cosi il Padel Club Milano. Ce ne parla uno dei tre soci fondatori, Marco Casoni, classe '60, romano di nascita e milanese d’adozione, con un background professionale nel mondo della moda. Partendo dall’idea, spuntata nel modo più naturale possibile. “L'idea è maturata durante i miei classici week-end a Roma - spiega - dove ormai la padel-mania è una realtà. A Milano, invece, fino all'estate scorsa non c'erano molti club di solo padel (il primo è stato il Milano City Padel - City Life inaugurato nel settembre 2018 ndr), anche se alcuni circoli erano presenti nell'hinterland. Con i miei storici soci del mondo della moda, Matteo Marzotto e Alberto Castiglioni, siamo partiti”.

La struttura… decolla

Partiti, o decollati, vista la location. “Alcuni amici romani avevano allestito dei campi da padel all'interno del Circolo Sportivo dell'Aeronautica Militare della Capitale, che è stato il nostro gancio verso i loro colleghi di Milano. Il circolo milanese ha accolto positivamente il nostro progetto, dimostrandosi un valido alleato desideroso di rivalutare una struttura con tante potenzialità”. La bellezza di otto ettari nella zona sud-est del capoluogo, vicino all'Aeroporto di Linate. Lì, è sorto il nuovo polo.
“Abbiamo una vera e propria Padel Arena e tre campi indoor chiamati Bandeja, Chiquita e Vibora, come i tre colpi del padel. Sono tutti in erba sintetica di ultima generazione, con l'omologazione FIT. Le tre gabbie indoor riproducono il tricolore della bandiera italiana: l'erba verde, la griglia rossa e i fari bianchi”.

1.300 iscritti in 3 mesi

Campi in stile frecce tricolori, pronti a far breccia nel cuore degli storici e sopratutto dei nuovi appassionati della disciplina.

“Abbiamo aperto ad aprile e a oggi abbiamo raggiunto i 1.300 iscritti: penso che una risposta migliore non potesse esserci. All'inaugurazione ufficiale sono venuti a trovarci molti personaggi del mondo della moda, dello sport, dell'aeronautica e non solo. Per l’occasione sono scesi in campo i membri della nazionale italiana Denny Cattaneo e Giulia Sussarello, e il campione messicano Mauricio Algarra Lopez”.

Non si tratta però di meri ospiti d’onore, perché Algarra Lopez e Sussarello, adesso, sono di casa. “Mauricio è il nostro maestro - spiega Casoni - e da luglio è stato affiancato proprio da Giulia”. Un settore che non si ferma con l’estate. “Alla fine della scuola sono partiti i camp estivi, con un'ottantina di bambini e ragazzi protagonisti. Insomma i campi sono sempre pieni, perché a padel vogliono giocare proprio tutti”.

Un’academy per i giovani

Adesso ancora qualche lavoro, sfruttando l’agosto di pausa. “A breve saranno ultimati alcuni interventi importanti, come l'allestimento della tribuna dell’Arena - chiude Casoni -. Per questo ci prenderemo una pausa in agosto, per lavorare, ma a settembre si riparte con i corsi della stagione 2019-2020”. In agenda c’è anche un'amichevole tra il Padel Club Milano e l'Accura Sant Boi di Barcellona, un team di grande livello. “Anche noi puntiamo a qualcosa di importante: costituire una vera e propria Academy del padel per i giovani”. Il padel vola, sempre più in alto.
6236c136-7e34-4bb1-bbc2-0cc91db8ac9e
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi