-
Eventi nazionali

Il miracolo (che si ripete) di Serramazzoni

Il racconto di un campus Fit-Tpra. Dove nascono belle amicizie e dove le persone trovano un'isola di divertimento e serenità legata alla propria passione: il tennis. Un'esperienza che ogni anno vede qualcosa di nuovo, ma sempre nel rispetto dei valori che l'hanno creata.

30 agosto 2019

È stata la passione per il tennis a portare Angelo, Max, Fra, Vale, Ale, Marco, Auri e Gabri, da varie parti di Milano e di Torino allo stage Fit di Serramazzoni. Correva l’anno 2017. Non ci conoscevamo tutti, ci si è trovati lì assieme a tante altre persone per fare una vacanza e per giocare a tennis quanto più possibile, per tentare di migliorare in questo splendido sport, per mettersi in gioco in partite e tornei. Per chi partecipa allo stage, le giornate sono tutte un “Com’è andata oggi?”, “Con chi hai giocato?”, “Cosa ti ha detto il maestro?”, “Guarda come gioca bene quello!”, “Oggi sono davvero acciaccato!”, “Come ti trovi con quella racchetta?”, “Palleggiamo ancora un po’ dopo la lezione?”. E così, tra diritti e rovesci, tra servizi e volèe, tra cesti e siepi vola un’intera settimana, mattina e pomeriggio, anche di sera certe volte. E poi si arriva a domenica, la giostra del campus smette di girare, ci si abbraccia e ci si saluta e si riparte, ognuno torna alla propria vita.

La nascita di un'amicizia

Ma tra noi otto c’è stato di più, nel 2017. Grazie anche a una chat whatsapp con un nome spiritoso abbiamo continuato a sentirci, a frequentarci, ci siamo conosciuti e non ci siamo più persi di vista. Quest’amicizia e la passione per il tennis ci hanno portato ad andare a Roma per gli Internazionali, ad incontrarci a Milano per le Next Gen Atp Finals e a trovarci in altri momenti dell’anno per giocare e stare un po’ insieme. Un nostro incontro diventato ormai di rito si svolge due volte l'anno, rispettivamente a Torino e Milano, quando organizziamo un torneo tra noi, semplici giocatori di tennis amatoriale ma con tanto di premiazione finale, coppe e medaglie.

La condivisione è tutto

Dopo il Campus del 2017 c’è stato quello del 2018 e di nuovo quest’anno, sempre a Serramazzoni, dove abbiamo già pianificato il nostro prossimo torneo privato, dove siamo sicuri che uno di noi vincerà. Il tennis è uno sport individuale ma a Serramazzoni è diventato un momento dove prevalgono la condivisione e il piacere di stare con gli amici.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi