-
Eventi internazionali

IBI20 donne: il clou di oggi è Muguruza-Stephens

Seconda giornata degli Internazionali BNL d'Italia. Muguruza-Stephens è l'incontro clou nel singolare femminile, che SuperTennis trasmette in diretta tv. Questa sfida e Pera-Kuznetsova saranno anche in diretta streaming sul profilo Facebook del torneo

di | 15 settembre 2020

Uno dei primi turni più intriganti degli Internazionali BNL d'Italia illumina la sessione serale della seconda giornata. Garbine Muguruza, campionessa del Roland Garros 2016, sfida Sloane Stephens, arrivata a un set dal trionfo a Parigi nel 2018. Si sono affrontate per l'ultima volta proprio alla Porte d'Auteuil l'anno scorso, unico dei tre precedenti confronti sul rosso. Ha vinto Stephens in due set, come a Miami 2018. Muguruza le ha lasciato due game nel primo confronto diretto, a Wuhan nel 2015. 

La spagnola ha lasciato New York con un bagaglio di dubbi, ferma alla racchetta spezzata in due contro Tsvetana Pironkova, rientrata dopo tre anni di inattività, mamma imprenditrice e giocatrice, ma capace di batterla in due set e di lanciarsi verso un'improbabile quarto di finale.

Stephens, invece, allo US Open ha iniziato a ritrovarsi. Ha vinto due partite di fila come non le succedeva da Wuhan 2019, ha tolto un set a Serena Williams giocando un tennis di scintillante bellezza. A Roma non è mai andata oltre gli ottavi, il primo test del 2020 può misurare il livello di entrambe.
Questa sfida, oltre alla diretta tv su SuperTennis che trasmette in chiaro gli incontri di singolare femminile, si potrà seguire in diretta streaming anche sul profilo Facebook degli Internazionali BNL d'Italia. Due le dirette scelte ogni giorno per accompagnare i tifosi a sentirsi più vicini al Foro Italico. In questa giornata, l'altro incontro selezionato è la sfida tra Bernarda Pera, innamorata di Roma e dell'Italia, e Svetlana Kuznetsova. Inoltre, sulle pagine social del torneo si possono seguire anche gli allenamenti dei big e a tanti contenuti per vivere al meglio l'atmosfera del Foro.

SuperTennis consente diverse possibilità per seguire il torneo femminile. Sul profilo Facebook del canale, infatti, è disponibile lo streaming gratuito degli incontri che non sono contemporaneamente in diretta in televisione. L'offerta si moltiplica, per poter seguire al meglio il torneo.
I match stimolanti non mancano, come la quarta sfida in carriera tra Katerina Siniakova e Angelique Kerber. La tedesca ha sempre vinto, cedendo in tre partite solo un set. E' successo nell'unica sfida sul rosso, a Madrid nel 2017. La tedesca, ex numero 1 del mondo rientrata in top 20 dopo l'ottavo di finale allo US Open, a New York ha parlato della difficoltà di recuperare continuità in un anno così particolare e dell'importanza di restare "nel momento" senza pensare troppo in là.

Siniakova ha interrotto l'anno scorso al Roland Garros una serie di 22 vittorie di fila dell'allora numero 1 del mondo Naomi Osaka. Prima del lockdown, però, sempre sulla terra battuta, ha perso dalla tredicenne Fruhirtova in uno dei tornei esibizione organizzati a Praga durante il lockdown. Il suo tennis più ricamato, combinato con un rifiuto della sconfitta che spesso emerge nei momenti difficili dei match, metterà alla prova la tedesca al primo incontro sul rosso nel 2020.
 

Un fotogramma estratto dal video del discorso di Cori Gauff a Delray Beach

Caroline Garcia, dopo la primavera trascorsa all'accademia di Rafa Nadal, a New York non ha dato continuità al successo contro Karolina Pliskova in cui ha sfoggiato la sua versione migliore. Ha lavorato tanto sulla parte atletica, ha spiegato, per riuscire a perdere meno campo quando è in difesa e meno tempo a contrattaccare. L'estone, dal tennis molto ritmato da fondo e colpi non solo piatti, ha il gioco per mettere alla prova questi obiettivi.

Interessante anche il nuovo confronto tra Cori Gauff e Ons Jabeur dopo la sfida a senso unico di Lexington. Allora alla tunisina, numero 34 del mondo e già tennista araba con la classifica più alta di sempre, non bastò un set e un break di vantaggio. Gauff riuscì a rimontare nel suo secondo quarto di finale WTA in carriera, nonostante evidenti margini di miglioramento con servizio e dritto, ancora poco incisivo e troppo corto. 
Ma legge bene il gioco, ha una consapevolezza acuta e una disposizione a imparare che può farle solo bene. Gioca insieme "di testa e di pancia", raramente casuale e frequentemente di lotta, indipendentemente dal punteggio. Le piace, ha detto dopo il successo a Lexington, avere a che fare con stili di gioco diversi da contrastare. "Mi serve per fare esperienza, così li conosco meglio" ha spiegato, "il mio obiettivo è giocare più partite possibile. La pressione non mi spaventa, è un privilegio". Lo diceva anche Billie Jean King, campionessa e artefice di un cambiamento profondo. Quel che Gauff sta provando a diventare.
Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti