-
Eventi internazionali

#IBI20, "quali" maschili: Musetti e Zeppieri ragazzi d'oro

Il carrarese supera Zapata Miralles, il mancino laziale domina il britannico Norrie. Passano il turno anche Marcora, Cecchinato e Viola. Gigante manca un match point con Ivashka, niente da fare per Moroni, Darderi, Cobolli, Seppi, Jacopo Berrettini e Giannessi

12 settembre 2020

Giulio Zeppieri

L'esultanza di Giulio Zeppieri

Sulla terra battuta del Foro Italico si è concluso il primo turno di qualificazioni maschili degli Internazionali BNL d’Italia (ATP Masters 1000, 3.854.000 euro di montepremi). Un sabato a forti tinte azzurre, con ben 14 italiani in campo.

L’impresa di giornata è quella di Giulio Zeppieri: il diciottenne laziale dimostra tutta la sua qualità sconfiggendo nettamente il britannico Cameron Norrie (n.76 ATP) per 6-3 6-1. Nel primo set Zeppieri strappa il servizio al rivale nel sesto game, con un tennis molto brillante, vincendo il parziale 6-3. Sullo slancio del primo set, Giulio scappa via nel secondo, volando 4-0 e chiudendo il match in scioltezza.

Altrettanto bella la vittoria di Lorenzo Musetti, che sconfigge in tre set l’emergente spagnolo Bernabe Zapata Miralles (n.178 del ranking e vincitore del recente Challenger di Cordenons). Sul Pietrangeli Musetti subisce il break in apertura di primo set, ma strappa il servizio all’iberico nel sesto game. L’azzurro non trasforma un set point sul 5-4 ma si aggiudica il tiebreak con un tennis aggressivo a tutto campo. Zapata Miralles domina il secondo (6-0), ma Musetti parte di slancio nel terzo strappando immediatamente il servizio al rivale. Vola avanti 4-0, dominando lo scambio dal centro del campo e colpendo molti rovesci ad una mano vincenti. Chiude 6-1, accedendo al secondo turno di “quali”.

Importante vittoria per Marco Cecchinato, che regola in tre set il bielorusso Egor Gerasimov (n.72 del ranking e testa di serie n.12 del tabellone di qualificazioni). Il siciliano parte forte e strappa per due volte il servizio al bielorusso, vincendo il primo set 6-2. Non molla Gerasimov, con un tennis aggressivo ed aggrappandosi alla sua formidabile battuta aggancia l’azzurro nel secondo set, e chiude il parziale a suo favore 7-5. Cecchinato non si scompone, parte bene nel terzo decisivo set, strappando la battuta al rivale e portandosi avanti 4-1. E’ l’allungo decisivo, Cecchinato chiude 6-3 e vola al secondo turno di qualificazioni.

Matteo Viola chiude in serata il programma odierno degli azzurri al Foro Italico con una bella e sofferta vittoria sul coreano Soon-woo Kwon, classificato al n.73 del ranking mondiale. Viola scatta veloce dai blocchi, con un break di vantaggio arriva ad un passo dal chiudere il primo set, ma Kwon trova il contro break. Matteo è bravo a non scomporsi e vincere il tiebreak per 7 punti a 5, ma subisce nel secondo parziale, perso nettamente 6-1. Il terzo set è un susseguirsi di allunghi e rimonte, e si conclude ancora al tiebreak. Viola si porta in vantaggio, spinge e chiude il match 7-5, regalandosi il secondo turni di “quali”.

Roberto Marcora

Il rammarico di Matteo Gigante

Roberto Marcora regala il primo successo di giornata al tennis italiano, sconfiggendo sul Pietrangeli lo slovacco Filip Horansky (n.175, allenato dall’ex top 10 Karol Kucera) col punteggio di 6-2 6-4. Break in apertura per il nativo di Busto Arsizio, molto solido al servizio. Altro break per Marcora nel settimo game, chiuso 6-2. Sullo slancio del primo ottimo parziale, l’italiano vola avanti anche nel secondo set strappando il servizio nel terzo game. Un po’ di tensione nel chiudere il match, con tre palle break salvate nell’ultimo decisivo game.

La grinta ed esperienza di Paolo Lorenzi (classe ’81) non bastano a superare il primo match di qualificazioni. L’azzurro è sconfitto dall’argentino Federico Coria (n.103 nel ranking) nella stretta finale del terzo set, dopo un match estremamente combattuto. Parte bene il senese, strappa la battuta all’argentino nel settimo game e vince il parziale 6-3. Coria non demorde, si aggiudica il secondo set 6-4 e respinge i tentativi di allungo dell’azzurro nel terzo, arrivato ad un passo dalla vittoria sul 5-3. Il momento decisivo arriva sul 5 pari: Coria strappa il servizio a Lorenzi, chiudendo l’incontro 7-5.

Dura un set il sogno di Francesco Forti, ventunenne di Cesena entrato nel tabellone di qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia con una wild card. Opposto allo spagnolo Pedro Martinez (n.106 al mondo), lotta alla pari nel primo set, segnato da break e controbreak all’avvio. L’iberico strappa di nuovo la battuta all’azzurro al decimo game, chiudendo il set 6-4, per poi scappare via nel secondo parziale, chiuso con un netto 6-0.

Andreas Seppi lotta fino all’ultima palla ma cede al tiebreak del terzo set contro lo statunitense Bradley Klahn (n.129 del ranking ATP), 6-2 4-6 7-6 il punteggio finale. Il trentenne americano si porta subito in vantaggio e chiude 6-2 il primo parziale con un doppio break sull’altoatesino. Andreas rimonta e porta il match al terzo set, dove regna grande equilibrio, con la conclusione al fotofinish a favore di Klahn.

Gian Marco Moroni lotta duramente contro Tommy Robredo, cedendo solo alla lunga distanza (1-6 6-3 6-4 lo score finale). Parte bene il romano, impone alti ritmi e vince il primo set 6-1. Nel secondo parziale lo spagnolo reagisce, pareggiando il conto dei set. Grande battaglia ad inizio terzo parziale, segnato da una serie di scambi durissimi conditi da break e contro break. Robredo stacca l’azzurro portandosi 3-1 e chiudendo l’incontro a suo favore.

Niente da fare per Jacopo Berrettini, alla seconda presenza nelle qualificazioni degli Internazionali BNL d’Italia. Il giovane fratello di Matteo ha perso in due set contro l’esperto Leonardo Mayer (n.120 ATP con un best ranking al n.21). Parte bene Jacopo nel primo set, fino all’allungo dell’argentino nel settimo game. Mayer chiude il parziale 6-3, e continua a macinare il suo tennis consistente anche nel secondo set, vinto 6-2.

Matteo Gigante (classe 2002) è arrivato ad un passo dal superare il bielorusso Ilya Ivashka (n.139 del ranking ATP), sconfitto al tiebreak del set decisivo (6-3 4-6 7-6 lo score finale). Il mancino romano nel primo set perde il servizio all’ottavo game, chiuso da Ivashka 6-3. Reazione di Matteo, che rimonta alzando il livello e si impone nel secondo set per 6-4. Nel terzo parziale l’equilibro si rompe nel sesto game: Gigante strappa il servizio al bielorusso volando in testa 4-2. Rocambolesco il finale di partita: l’azzurro serve per il match sul 5-3, ma subisce il contro break; Gigante non riesce a chiudere sul 5-4, crollando al tiebreak finale.

L’esperto Joao Sousa (n.68 ATP) respinge l’esuberanza del giovane Luciano Darderi (18enne entrato nelle “quali” con una wild card), sconfitto col punteggio di 3-6 6-3 6-1. Partenza sprint per Luciano, che sorprende Sousa e vola 3-0. Con un tennis di grande spinta l’azzurro mantiene il vantaggio e si aggiudica il primo set 6-3. Prese le misure al tennis di Darderi, Sousa nel secondo set inizia macinare il suo gioco consistente ed ordinato. Strappa il servizio a Luciano nel quarto game, vincendo il secondo 6-3, e opera il break in apertura nel terzo, chiudendo poi in sicurezza.

Alessandro Giannessi esce sconfitto da una dura battaglia contro il boliviano Hugo Dellien, attualmente n.97 ATP e specialista del “rosso”. 7-5 6-4 lo score da favore di Dellien, che sale 2-1 nei confronti diretti con il ligure.

Esce di scena Flavio Cobolli, sconfitto dal tedesco Dominik Koepfer (n.91 ATP), 7-6 3-6 6-0 lo score. Nel primo set il 18enne azzurro è stato bravo a cancellare alcune palle break e un set point, portandosi avanti 6-5 a servire per chiudere il parziale. Reazione di Koepfer, strappa il servizio all’azzurro e domina il tiebreak 7 punti a 2. Nel secondo set Cobolli esprime un ottimo tennis, vincendo il parziale 6-3. Nel terzo set, dopo un inizio promettente ed alcune occasioni, Flavio accusa un calo fisico, cedendo a zero al tedesco.

Francesco Forti in azione agli Assoluti a Todi

RISULTATI
“Internazionali BNL d’Italia”
ATP Masters 1000
Roma, Italia
14 – 21 settembre, 2020
€ 3.854.000 – terra

QUALIFICAZIONI
Primo Turno
Roberto Marcora (ITA) b. Filip Horansky (SVK) 6-2 6-4
Dominik Koepfer (GER) b. Flavio Cobolli (ITA) 7-6 3-6 6-0
Giulio Zeppieri (ITA) b. (14) Cameron Norrie (GBR) 6-3 6-1
Leonardo Mayer (ARG) b. (Alt) Jacopo Berrettini (ITA) 6-3 6-2
Ilya Ivashka (BLR) b. Matteo Gigante (ITA)  6-3 4-6 7-6
(9) Joao Sousa (POR)  b. (WC) Luciano Darderi (ITA) 3-6 6-3 6-1
Hugo Dellien (BOL) b. Alessandro Giannessi (ITA)  7-5 6-4
Tommy Robredo (ESP) b. Gian Marco Moroni (ITA) 1-6 6-3 6-4
(WC) Lorenzo Musetti (ITA) c. Bernabe Zapata Miralles (ESP) 7-6 0-6 6-1
Bradley Klahn (USA) b. Andreas Seppi (ITA)  6-2 4-6 7-6
Pedro Martinez (ESP) b. (WC) Francesco Forti (ITA)  6-4 6-0
Marco Cecchinato (ITA) b. (12) Egor Gerasimov (BLR) 6-2 5-7 6-3
Federico Coria (ARG) b. Paolo Lorenzi (ITA) 3-6 6-4 7-5
Matteo Viola (ITA) b. (13) Soonwoo Kwon (KOR) 7-6 1-6 7-6

 

Loading...

Altri articoli che potrebbero piacerti