-
Eventi Internazionali

Edberg non ha dubbi: “Djokovic-Federer a Wimbledon 2019 finale Slam più bella”

L’ex campione svedese ha anche parlato della possibile successione ai Fab Three: “Thiem il più vicino ai tre fenomeni”

16 luglio 2020

La miglior finale di Slam della storia? Stefan Edberg, che ne ha vinti sei e dunque se ne intende, non ha dubbi: “Credo che la finale 2019 di Wimbledon tra Federer e Djokovic sia la più bella sfida che io abbia mai visto, ci fu un livello di tennis incredibile per tutti e cinque i set. Mi dispiace molto per Roger che sprecò un match point e fu a un punto da un nuovo titolo dello Slam, ma anche Djokovic fu superlativo. Preferisco quell'incontro ad altre grandi finali giocate da Federer contro Nadal o ad alcune vittorie del passato di Borg su McEnroe”.

L'ex campione svedese, che è stato coach di Federer, ha anche parlato della successione ai Fab Three evidenziando i grossi progressi negli ultimi tempi di Dominic Thiem, che vanta tre finali nei Major, due sulla terra rossa del Roland Garros perse entrambe contro Nadal nel 2018 e nel 2019, e una agli Australian Open dello scorso gennaio quando è stato sconfitto da Djokovic. Proprio il 25enne austriaco potrebbe essere secondo Edberg il primo a scalzare i tre fenomeni del circuito mondiale. "Thiem è un genio e non ho dubbi sul fatto che sia il tennista più vicino a Nadal, Djokovic e Federer. Sta dimostrando che può davvero vincere un torneo del Grande Slam. In Australia ha messo Djokovic alle corde e ha fatto vedere che può lottare alla pari con qualsiasi avversario. Senza Nadal al Roland Garros, credo che già da tempo avrebbe vinto uno Slam. Sulla terra rossa, in particolare, riesce a dare il meglio di sé, ma ora è competitivo ai massimi livelli anche sul cemento come dimostra la finale agli ultimi Australian Open".


Quindi sui Fab Three: “In questi ultimi dieci o dodici anni ci sono stati tre o al massimo quattro tennisti, comprendendo per qualche anno anche Murray, che hanno dominato nel circuito. Alla fine i tornei dello Slam sono sempre di Federer, Nadal e Djokovic e non so quanto questa cosa possa cambiare a breve termine. E’ bello vedere la loro rivalità, ma credo sarebbe bello anche vedere un giovane tennista spezzare il loro dominio. Oltre a Thiem punterei su Zverev e Tsitsipas, due dei giovani tennisti più talentuosi in circolazione”.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi