-
Eventi Internazionali

Wimbledon senza torneo premia lo stesso i giocatori

Grazie alla copertura assicurativa il torneo più antico del mondo distribuirà 10 milioni di sterline tra tutti quelli che avrebbero avuto diritto di partecipare alla manifestazione

di | 10 luglio 2020

“In pursuit of greatness”, alla ricerca della grandezza: questo era il motto di Wimbledon nelle ultime stagioni. E il torneo più antico del mondo (la prima edizione del 1877) non ha voluto tradire la sua indole nemmeno quest’anno in cui ha dovuto tenere chiusi i Doherty Gates.

Approfittando della polizza assicurativa che coprirà ampia parte delle perdite dovute all’annullamento della prova, ha deciso di stanziare ben 10 milioni di sterline (11.171.000 euro) da suddividere a tutti i giocatori che avrebbero dovuto partecipare a questa edizione annullata a causa del coronavirus.

"Sulla base della nostra copertura assicurativa in caso di annullamento, siamo in grado di assegnare un premio in denaro a 620 giocatori", spiega in dettaglio il comunicato stampa pubblicato dagli organizzatori.

Tenendo conto della posizione in classifica dei giocatori al momento dello stop stagionale, il montepremi verrà distribuito così: 25.000 sterline a coloro che avrebbero avuto diritto a entrare direttamente nel tabellone principale, 12.500 sterline per i giocatori delle qualificazioni e 6.250 per quelli che avrebbero avuto un posto nel ‘main draw’ del doppio.

"Siamo lieti che la nostra polizza assicurativa ci abbia permesso di riconoscere l'impatto economico che la cancellazione del torneo ha avuto sui giocatori e di poter offrire questo “prize money” che premia tutto il lavoro che i giocatori hanno fatto per acquisire la loro classifica (che avrebbe permesso loro di accedere al torneo n.d.r.)", si ha dichiarato Richard Lewis, direttore generale dell'All England Lawn tennis Club.

Un gesto da grandi, in linea con la tradizione del Tempio del tennis. L’appuntamento con i sacri prati è per il 2021. Con un bel po’ di “argent de poche”, per ingannare l’attesa.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi