-
Eventi Internazionali

Il doppio intreccio del 25 aprile

Nel 1999 l’ultimo titolo vinto dal’ex n.1 Jim Courier fu contro i giovani Bob e Mike Bryan, alla loro prima finale. Per i gemelli fu il primo risultato importante di una carriera strepitosa. Oggi è il compleanno del doppista n.1 di oggi, il colombiano Cabal, e del nostro Marco Meneschincheri, ex n.131 del mondo

di | 25 aprile 2020

ACCADDE OGGI

Il 25 aprile del 1999 lo statunitense Jim Courier, giocando per la prima volta insieme all’australiano Todd Woodbridge, vinse il titolo ai Campionati degli Stati Uniti su terra battuta do Orlando, Florida. Nella partita decisiva superarono i giovani Bob e Mike Bryan (7-6 6-4), alla loro prima finale nel circuito Atp.

Fu uno strano intreccio del destino: per Courier, ex n.1 del mondo, vincitore di quattro Slam (Roland Garros 1991 e 1992; Australian Open 1992 e 1993) e di due Internazionali BNL d’Italia (1992 e 1993) quella sarebbe stato l’ultimo titolo della carriera, il sesto in doppio e 29esimo in totale.

Per i gemelli Bryan invece quella finale fu il primo risultato importante di una carriera straordinaria che li avrebbe visti diventare la coppia più titolata della storia del tennis, con 119 tornei vinti (contro i 61 della coppia australiana formata da Mark Woodforde e Todd Woodbridge) tra cui 16 titoli del Grande Slam. Sono l’unica coppia ad aver vinto tutti e quattro gli Slam (nel loro caso tutti almeno due volte), la medaglia d’oro alle Olimpiadi (a Londra 2012), tutti i tornei Masters 1000, le Atp Finals e la Coppa Davis. Alla fine del 2019 avevano annunciato che questa del 2020 sarebbe stata la loro ultima stagione.

Juan Sebastian Cabal: 34. Colombiano nato a Cali nel 1986, è l’attuale n.2 della classifica mondiale di doppio a pari merito con il n.1, il suo compagno e connazionale Robert Farah. Insieme hanno vinto 15 tornei tra cui Wimbledon e gli Us Open nel 2019 e le ultime due edizioni degli Internazionali BNL d’Italia. Hanno raggiunto anche la finale agli Open d’Australia 2018.

Cabal, che in singolare ha raggiunto un best ranking di n.184, a inizio carriera ha fatto coppia anche con altri giocatori e raggiunto la finale al Roland Garros insieme all’argentino Eduardo Schwank.

Nel 2017 ha conquistato anche uno Slam in doppio misto: insieme alla statunitense Abigail Spears si è aggiudicato gli Open d’Australia, battendo in finale la coppia formata dal croato Ivan Dodig e dall’indiana Sania Mirza.

Jan-Lennard Struff: 30. Tedesco nato a Warstein nel 1990, è attualmente n.34 del ranking Atp, solo un posto sotto il suo best ranking, n. 33, raggiunto il 1° luglio dello scorso anno. Fisico possente, grande potenza, ha come migliore risultato negli Slam gli ottavi raggiunti al Roland Garros nel 2019.

Migliore la sua quotazione di doppista: è stato n.21 del mondo e, insieme al giapponese Ben McLachlan, è stato semifinalista agli Australian Open del 2018, anno in cui si è aggiudicato il primo torneo (sempre con McLachlan), il Japan Open di Tokio.

Rainer Schuettler: 44. Tedesco nato ad Altstatten, Svizzera, nel 1976 è stato n.5 della classifica mondiale il 26 aprile del 2004.

Gran combattente da fondo campo, ha vinto 4 titoli Atp, raggiunto la finale agli Australian Open 2003 (battuto da Andre Agassi) e le semifinali a Wimbledon nel 2008 (fermato solo da Rafael Nadal). Ha conquistato la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene 2004 in doppio con Nicolas Kiefer. Tra i suoi risultati di maggiore prestigio anche la finale al Masters 1000 di Monte-Carlo nel 2004, dove fu sconfitto dall’argentino Guillermo Coria.

Barbara Rittner: 47. Tedesca nata a Krefeld nel 1973 è stata n. 24 del mondo il 1° febbraio 1993.

Campionessa juniores di Wimbledon nel 1991, vanta due titoli Wta, il primo conquistato nel 1991 a Schenectady (Usa), il secondo dieci anni dopo ad Anversa. I suoi migliori risultati negli Slam sono gli ottavi di finale raggiunti a Melbourne nel 2001 e al Roland Garros nel 1996.

Marco Meneschincheri: 48. Romano, classe 1972, oggi popolare commentatore televisivo, è stato n.131 della classifica mondiale il 2 febbraio 1998.

Nel 1997 si è aggiudicato l’Atp Challenger di Punta dell’Este, battendo in finale il costaricano Juan Antonio Marin dopo aver superato in semifinale il brasiliano Fernando Meligeni, allora n.88 del mondo. Nella stessa stagione ha raggiunto le semifinali agli Atp Challenger di Bratislava ed Espinho; i quarti a Ostenda, Poznan, Szczecin e Maiorca.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi