-
Eventi Internazionali

Madrid versione videogame: Murray e Pouille primi iscritti

Il Masters 1000 spagnolo, sospeso per il coronavirus, ha lanciato nei giorni scorsi un’inedita edizione virtuale del torneo che svolgerà a scopo benefico, dal 27 al 30 aprile. I tabelloni, maschile e femminile saranno da 16 giocatori: sono arrivate le prima iscrizioni

di | 10 aprile 2020

Mancano poco più di due settimane al primo Masters 1000 sulla terra battuta della stagione e abbiamo i primi nomi su cui puntare. Sono quelli di Andy Murray e del francese Lucas Pouille in campo maschile; della tedesca Angelique Kerber e della spagnola Carla Suarez Navarro. Uno scherzo? No. E’ vero che i grandi appuntamenti del tennis professionistico su terra battuta di questa primavere sono stati sospesi, rimandati, speriamo, a settembre, ma il Mutua Madrilena di Madrid ha deciso di scendere in campo lo stesso, anticipando addirittura la data al 27 aprile.

Lo farà in modo virtuale, con un torneo in cui i tennisti, quelli veri, si potranno cimentare in sfide, anche queste vere, a un videogame: la versione personalizzata sul Mutua Madrilena di Tennis World Tour, una delle simulazioni del tennis più popolari sulle varie piattaforme di gioco.

Lo sforzo dei programmatori, che si sono già esercitati in passato con il Roland Garros, sarà di “customizzare” il gioco in modo che gli ambienti (campo e tribune) siano il più possibile rassomiglianti a quelli della Caja Magica.

Ciascun tabellone (Atp e Wta) avrà un prize money di 150mila euro destinati ai giocatori e alle giocatrici di tennis che attualmente più soffrono economicamente e altri 50mila euro che destinati all’impatto sociale della pandemia. Deciso il format: 16 giocatori in ciascuna prova (Atp e Wta) divisi in quattro gironi. Il vincitore di ciascun gruppo ed il secondo classificato saranno promossi ai quarti di finale. Quindi dai quarti di finale si giocherà con la formula dell’eliminazione diretta.

Gli appassionati potranno seguire le gare attraverso i profili social del torneo. Rimanendo a casa, come gli stessi protagonisti del torneo. Tutti al sicuro.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi