-
Eventi Internazionali

Off season - Non toccarsi occhi e volto? Nadal lo direbbe così

Lo spunto del giorno viene dall’account Twitter Unfair Play che gioca con i gesti rituali di Rafa al servizio

di | 24 marzo 2020

La leggerezza è sintomo di intelligenza. Non è faciloneria o insensibilità. Tutt’altro. La leggerezza rende capaci, potendo, anche di inventare linguaggi.

E’ il caso dell’utente Twitter Unfair play che trova un modo leggero e originale di parlare del virus, delle contromisure per evitare di esserne contagiati, di tennis e di Nadal: tutto assieme. Il tweet è pubblicato qui sopra.

Il risultato è ricordare a tutti che non devono toccarsi il volto strappando loro un sorriso ed evidenziando come i nostri campioni siano loro stessi un linguaggio.

Restando nello stesso mood potremmo ipotizzare un tweet di Lendl del tipo: non toccatevi naso sopracciglio, naso sopracciglio…”. Oppure uno di Federer: “non toccate troppi oggetti, tipo il trofeo di Wimbledon”. Avvertenza che lui, come noto, l’anno scorso ha scrupolosamente rispettato.

Dio ce la preservi sempre la capacità di leggerezza.

 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi