-
Eventi Internazionali

Coronavirus, l'appello di Federer: "Aiutiamoci"

Lo svizzero chiede ai concittadini, in un video su Instagram, di rispettare le linee guida e rimanere a casa. "E' importante proteggere gli anziani, che sono i più a rischio" dice.

23 marzo 2020

"La situazione è molto seria, è importante aiutarsi a vicenda". Nel suo primo messaggio sui suoi profili social dopo l'operazione al ginocchio, Roger Federer esorta a prendere sul serio l'epidemia di coronavirus. L'appello, in tedesco, è rivolto innanzitutto ai cittadini svizzeri, ai suoi connazionali. Federer li invita a mostrare responsabilità e solidarietà verso chi è più esposto. "E' importante che la gente resti a casa per combattere il coronavirus. Bisogna in particolare proteggere gli anziani, che sono la categoria più a rischio". 

In Svizzera, oltre 4800 persone sono risultate positive al coronavirus che ha provocato 43 vittime, in base ai dati del ministro della sanità Alain Berset. "Gli ospedali stanno raggiungendo la loro capacità massima" ha sottolineato Berset. Numeri che non possono lasciare indifferenti. Numeri che richiedono un assoluto rispetto delle linee guida. Ogni fattore che possa aiutare a raggiungere questo risultato, compresi gli inviti dei grandi campioni dello sport, è indubbiamente positivo. 

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi