-
Eventi Internazionali

Montecarlo, primi 4 giorni con 1000 spettatori: è già decreto

Il ministro francese dello sport ha imposto che tutti gli eventi sportivi sul territorio nazionale si disputino con massimo 1000 persone coinvolte fino al 15 aprile. Il torneo di Montecarlo, in programma dal 12 al 18 aprile, si gioca in territorio francese e deve sottostare alla stessa regola.

di | 10 marzo 2020

L'emergenza coronavirus ha già un impatto sul torneo di Montecarlo. Il prima Masters 1000 della stagione, a dispetto del nome, si gioca in realtà su suolo francese, nel comune di Roquebrune-Cap-Martin. Come ha scritto Julien Reboullet sull'Equipe, dunque, gli organizzatori deve sottostare al decreto del ministro dello sport, Roxana Maracineanu, che ha imposto la disputa degli eventi sportivi sul territorio nazionale a porte chiuse o con un massimo di 1000 spettatori fino al 15 aprile. E il torneo si svolge dal 12 al 18 aprile: per cui i primi quattro giorni del torneo rientrano nell'orizzonte temporale di validità del decreto.

 

La decisione coinvolge anche il calcio francese. La sfida di Champions League tra Paris Saint-Germain (PSG) e Borussia Dortmund si giocherà stasera a porte chiuse e senza conferenze stampa prima e dopo il match.

Gli stadi resteranno chiusi anche per una grande classica come Olympique Marsiglia e Paris Saint-Germain, la finale di Coppa di Lega tra Psg e Lione prevista per il 4 aprile allo Stade de France, e può toccare anche le amichevoli della nazionale contro l'Ucraina e poi la Finlandia, rispettivamente il 27 marzo a Saint-Denis e il 31 marzo allo stadio Groupama di Décines. Il match di rugby Francia-Irlanda, ultima giornata del torneo Sei Nazioni, è stato invece rinviato sulla base della stessa decisione: probabilmente si giocherà a fine ottobre, rivela Le Monde, ma non è stato dato alcun annuncio, bisognerà prima valutare la situazione con tutti i soggetti coinvolti.

"Tutti i tornei in Francia in questo periodo saranno esposti" ha detto all'Equipe il direttore del Roland Garros, Guy Forget, "ma la priorità è la salute dei giocatori e degli spettatori. La grande incognità è quanto durerà".

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi