-
Eventi Internazionali

Kenin trionfa a Lione, Svitolina a Monterrey

La campionessa dell'Australian Open ha sconfitto Anna-Lena Friedsam nella finale della prima edizione del WTA di Lione. L'ucraina vince a Monterrey dopo tre ore di battaglia contro Bouzkova. E' il suo primo titolo dalle WTA Finals 2018.

di | 09 marzo 2020

Sofia Kenin è la prima giocatrice con due titoli WTA all'attivo nel 2020. Nella finale della prima edizione del torneo International di Lione, ha battuto 6-2 4-6 6-4 la tedesca Anna-Lena Friedsam, tornata in finale nel circuito maggiore per la prima volta dalla sconfitta contro la russa Pavlyuchenkova a Linz nel 2015.

Dopo Karolina Pliskova a Brisbane e Simona Halep a Dubai, Kenin è la terza a vincere un titolo dopo essere stata a un punto dalla sconfitta. Dimentica così le eliminazioni all'esordio contro Elena Rybakina a Dubai e Dayana Yastremska a Doha. "Ho subito due brutte sconfitte, ma sono felice dei come ho reagito" ha detto dopo la vittoria a Lione. "Questa settimana, ogni match è stato duro, ogni avversaria ha dato tutto contro di me ma sono riuscita ad esprimere il mio gioco ed è un bene. Venire qui è stata una buona decisione, avevo bisogno di giocare più partite possibili prima di Indian Wells e Miami".

La tedesca ha eliminato al primo turno Komardina, negli ottavi la seconda testa di serie Kiki Mladenovic, nei quarti Kuzmova in rimonta e in semifinale Daria Kasatkina. Friedsam non vinceva tre partite di fila in un torneo WTA dall'Australian Open 2016. In finale, però, non ce l'ha fatta ad evitare la sesta sconfitta in sei incontri in carriera contro una top 5.

Kenin ha invece battuto la qualificata Cristian al secondo turno recuperando un set e un break di svantaggio, prima di piegare ancora al terzo set Dodin nei quarti. Il successo in semifinale su Alison Van Uytvanck l'ha proiettata alla sesta finale WTA in carriera. Nonostante 42 gratuiti, ma forte di quattro ace e 29 vincenti, nel giorno della festa della donna Kenin ha festeggiato il suo quinto titolo.

A Monterrey, Elina Svitolina festeggia il primo trofeo WTA dal successo alle Finals del 2018. Dopo tre ore di battaglia contro la ceca Marie Bouzkova, testa di serie numero 9, l'ucraina ha chiuso 7-5 4-6 6-4. "Marie ha giocato bene, ha dato tutto, è stato un match di alto livello" ha detto l'ucraina in conferenza stampa, come riporta il sito della WTA. "Abbiamo giocato bene tutte e due, non ci sono stati game facili. Penso che il pubblico ci abbia spinto a dare il massimo, il loro supporto è stato straordinario".

Svitolina ha chiuso con sei ace e vinto quasi tre punti su quattro con la prima di servizio. Bouzkova, numero 57 del mondo, alla prima finale WTA, ha pagato il 45% di punti conquistati al servizio nel terzo set. La ceca si assicura comunque di entrare in top 50. La ceca è di casa in Messico. Qui l'ex campionessa junior dello US Open ha debuttato nel circuito maggiore ad Acapulco 2015, qui ha vinto due titoli ITF e centrato la finale del WTA125K di Guadalajara.

Svitolina, che si era ritirata per un problema al ginocchio nell'unico precedente scontro diretto lo scorso settembre a Guangzhou, conquista invece il suo 14mo titolo in 17 finali WTA.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi