-
Eventi Internazionali

Mager "meravigliao": stende Thiem, è semifinale a Rio!

Nei quarti del “500” sulla terra brasiliana il sanremese, mai così avanti a livello Atp, elimina l'austriaco numero 4 del mondo dopo lo stop per pioggia: ritroverà l'ungherese Balazs. Sonego cede a Coric mancando tre set-point nel primo parziale

di | 22 febbraio 2020

Gianluca Mager mette a segno l’impresa più grande della sua carriera e guadagna un posto nelle semifinali del “Rio Open", torneo ATP World Tour 500 dotato di un montepremi di 1.759.905 dollari in svolgimentosui campi in terra rossa di Rio de Janeiro. In quelli che erano i suoi primi quarti in carriera a livello Atp, il 25enne di Sanremo, numero 128 del ranking mondiale, promosso dalle qualificazioni, ha sconfitto per 76(4) 7-5, in un’ora e 55 minuti complessivi (l’incontro si è giocato in due giorni dopo l’interruzione per pioggia sulla situazione di 76 2-1 per il ligure), l’austriaco  Dominic Thiem, numero 4 del mondo e primo favorito del torneo, da lui vinto nell’edizione 2017.

Non finisce dunque di stupire Mager, che dopo aver eliminato per 76(4) 75 il norvegese Casper Ruud, numero 34 Atp ed ottava testa di serie, fresco vincitore a Baires del suo primo titolo nel circuito maggiore, e superato la fatidica prova del nove regolando 63 76(5) il portoghese Joao Domingues, numero 169 Atp, pure lui proveniente dalle qualificazioni, al suo primo confronto con un top ten ha fatto bingo: prima vittoria su un top 5 e prima semifinale nel circuito maggiore, con ingresso in Top 100.
E’ sceso in campo senza timori reverenziali venerdì notte (ora italiana) il giocatore seguito da Flavio Cipolla, portandosi avanti 4-1 dopo aver sventato tre palle break nel terzo gioco. Il finalista degli Australian Open ha reagito recuperando fino al 4-4, ma poi nel tie-break Mager ha dettato legge, aggiudicandoselo per 7 punti a 4. Sullo slancio ha strappato la battuta al rivale nel terzo game del secondo set, poi lo stop per pioggia con il ligure al servizio.

Alla ripresa dell’incontro – sabato - l’italiano è salito 3-1 e poi 4-2, procurandosi persino una chance del secondo break, cancellata da  Thiem con la scelta del serve and volley cercando principalmente il rovescio del sanremese. Però Gianluca non ha fatto una piega, continuando a servire con precisione e a giocare solido da fondo, così da issarsi sul 5-3. E’ arrivato a due punti dal successo, Mager, però il numero 4 del mondo facendo leva sulla battuta in kick ha tenuto il turno accorciando sul 4-5. Di slancio è salito 30-0, poi la “volpe” richiesta dall’avversario lo ha privato di un potenziale triplo match point. Un po’ di tensione si è fatta sentire e da campione l’austriaco ha colto il momento e aspettato gli errori dell’azzurro per piazzare il contro-break del 5-5. Gianluca ha resettato quanto accaduto e con una smorzata e un diritto vincente ha strappato di nuovo il servizio al 26enne di Wiener Neustadt. E stavolta non ha tremato Mager, piazzando un rovescio lungo linea vincente da applausi e salendo a match point con una chiusura di diritto sulla risposta corta di Thiem. E il quarto ace è stata la degna conclusione di una partita da favola, di quelle che non si dimenticano.

"Non so che cosa dire, sono troppo emozionato - le prime parole a caldo di Gianluca dopo l'impresa - Per me era già sogno poter affrontare Thiem, uno dei miei idoli come giocatore, e pensare di averlo battuto non mi sembra vero... Ho messo in pratica i consigli del mio coach di lottare su ogni palla, dando il massimo, senza pensare al punto precedente, e così ho cancellato la chance sfumata sul 5-4. La semifinale? Di sicuro darò tutto quello che ho".

Appena poche ore e Mager dovrà infatti tornare in campo per la semifinale, nella quale ritroverà dall’altra parte della rete l’ungherese Attila Balazs, numero 106 Atp, ripescato come lucky loser dopo che al turno di qualificazione aveva perso proprio dal ligure (60 62) nell'unico testa a testa fra i due.

Sonego manca 3 palle set con Coric

Ieri il 24enne torinese Lorenzo Sonego, numero 52 del ranking mondiale, tornato a vincere una partita nel circuito maggiore a distanza di cinque mesi superando all’esordio in tre set l’argentino Leonardo Mayer, numero 109 Atp, e poi concedendo il bis contro il serbo Dusan Lajovic, numero 23 della classifica mondiale e secondo favorito del seeding nonché campione in carica (per il piemontese secondo successo più importante in carriera per classifica dell’avversario dopo quello ottenuto lo scorso anno su Karen Khachanov), ha ceduto nella notte italiana al croato Borna Coric, numero 32 del ranking mondiale e quinta testa di serie: 76(5) 63 il punteggio con cui, in due ore e 9 minuti, il 23enne di Zagabria ha fatto suo il primo testa a testa fra i due giocatori, inizialmente programmato sul Centrale e poi spostato sul Campo 1. Sonego può recriminare per tre set-point mancati nella prima frazione, dopo un’interruzione di alcune ore per un acquazzone sul 5-4 15-30 per l’azzurro (5 palle break non sfruttate nel quarto gioco). Alla ripresa infatti Coric si è trovato 15-40, riuscendo a rimediare, per poi annullare un’altra palla set sul 6-5 per il torinese. Che nel tie-break, equilibrato, è stato avanti 5-4 prima di subire tre punti di fila del croato. Tranquillizzato dal vantaggio, nel secondo set Coric ha ritrovato sicurezza al servizio, mentre Sonego ha perso la battuta nel sesto game (2-4). Lorenzo ha salvato due match point consecutivi nell’ottavo gioco, ma nel successivo ha dovuto alzare bandiera bianca.
In semifinale Coric trova dall’altra parte della rete il cileno Cristian Garin, numero 25 Atp, terza testa di serie, che ha superato in rimonta, per 26 63 75, il qualificato argentino Federico Coria, numero 116 Atp.

 

 

Il torneo su SuperTennis

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 500 di Rio de Janeiro:
sabato 22 febbraio - LIVE (semifinali) 
alle ore 21
Garin (CIL) c. Coric (ESP)
a seguire
MAGER (ITA) c. vinc. Balazs (HUN)-Martinez (ESP);

domenica 23 febbraio - LIVE alle ore 21.30 (finale)

RISULTATI

“Rio Open"
ATP World Tour 500
Rio de Janeiro, Brasile
17 - 23 febbraio, 2020
$1.759.905 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
Jaume Munar (ESP) b. Salvatore Caruso (ITA) 75 64
(q) Joao Domingues (POR) b. (LL) Federico Gaio (ITA) 76(8) 64
(q) Gianluca Mager (ITA) b. (8) Casper Ruud (NOR) 76(4) 75
Lorenzo Sonego (ITA) b. Leonardo Mayer (ARG) 61 57 64
(2) Dusan Lajovic (SRB) b. Marco Cecchinato (ITA) 64 67(4) 61

Secondo turno
(q) Gianluca Mager (ITA) b. (q) Joao Domingues (POR) 63 76(5)
Lorenzo Sonego (ITA) b. (2) Dusan Lajovic (SRB) 76(5) 76(5)

Quarti
(q) Gianluca Mager (ITA) b. (1) Dominic Thiem (AUT) 76(4) 75
(5) Borna Coric (CRO) b. Lorenzo Sonego (ITA) 76(5) 63

Semifinali
(q) Gianluca Mager (ITA) c. (LL) Attila Balazs (HUN)

DOPPIO
Primo turno
(q) Salvatore Caruso/Federico Gaio (ITA) b. Ariel Behar/Gonzalo Escobar (URU/ECU) 64 63
(4) Mate Pavic/Bruno Soares (CRO/BRA) b. Lorenzo Sonego/Andreas Molteni (ITA/ARG) 67(4) 63 11-9

Quarti
(q) Salvatore Caruso/Federico Gaio (ITA) b. (4) Mate Pavic/Bruno Soares (CRO/BRA) 64 46 10-4

Semifinali
(q) Salvatore Caruso/Federico Gaio (ITA) c. (2) Lukasz Kubot/Marcelo Melo (POL/BRA)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(5) Gianluca Mager (ITA) b. Andrea Collarini (ARG) 61 62
(4) Federico Gaio (ITA) b. Joao Menezes (BRA) 67(5) 64 63
Joao Domingues (POR) b. (8) Alessandro Giannessi (ITA) 75 3-1 rit.

Turno di qualificazione
(5) Gianluca Mager (ITA) b. (2) Attila Balazs (HUN) 60 62
Joao Domingues (POR) b. (4) Federico Gaio (ITA) 36 76(5) 75

f31e6a95-5210-4227-b798-3649c2ce0e8b
Play

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi