-
Eventi Internazionali

Super Mager a Rio: stende Ruud! Si sblocca Sonego

Il 25enne di Sanremo, passato attraverso le qualificazioni, nel “500” sulla terra brasiliana elimina il norvegese reduce dal primo titolo Atp a Baires. Torna a vincere dopo 5 mesi il 24enne torinese superando l'argentino Mayer. Cecchinato cede a Lajovic, fuori Caruso e Gaio lucky loser. Avanza Thiem

di | 19 febbraio 2020

Esordio vincente per Gianluca Mager e Lorenzo Sonego nel tabellone principale del “Rio Open", torneo ATP World Tour 500 dotato di un montepremi di 1.759.905 dollari in corso sui campi in terra rossa di Rio de Janeiro, in Brasile.

Ha centrato il successo più importante della sua carriera il 25enne di Sanremo, numero 128 del ranking mondiale, promosso dalle qualificazioni, eliminando nella tarda serata italiana il norvegese Casper Ruud, numero 34 Atp ed ottava testa di serie, fresco vincitore a Baires del suo primo titolo nel circuito maggiore: 76(4) 75 il punteggio con cui, in un’ora e 51 minuti si è imposto il giocatore allenato da Flavio Cipolla, capace di fornire una prestazione di notevole solidità e bravo a rimanere lucido nel finale nonostante i quattro match point annullati dall’avversario (due sul 5-4 e altrettanti nel dodicesimo game), prima di sfruttare il quinto, con un errore di diritto di Ruud
Giovedì 
Mager, solo alla terza presenza al secondo turno di un main draw del circuito maggiore dopo Stoccolma lo scorso ottobre e Cordoba un paio di settimane fa, si giocherà un posto nei quarti con il portoghese Joao Domingues, numero 169 Atp, pure lui proveniente dalle qualificazioni. Il 26enne di Oporto ha superato per 76(8) 64, in un’ora e 46 minuti di gioco, Federico Gaio, ripescato come lucky loser dopo il forfait del portoghese Pedro Sousa: il 27enne di Faenza, numero 127 della classifica mondiale, non è riuscito a prendersi la rivincita contro il lusitano che domenica nel turno decisivo per l’ingresso nel main draw lo aveva sconfitto in rimonta, salvando anche 2 match point. E’ in parità (1-1) il bilancio dei precedenti – entrambi a livello Challenger - fra il ligure e Domingues, con affermazione in tre set di quest’ultimo nel 2017 a Mestre negli ottavi e vittoria di Mager in tre set lo scorso anno al primo turno a Marbella. 

 

271a6d03-b4ce-492b-b015-cc532cfaf207
Play

Può sorridere anche Lorenzo Sonego, numero 52 del ranking mondiale, tornato a vincere una partita nel circuito maggiore a distanza di cinque mesi: il 24enne di Torino l’ha spuntata per 61 57 64, dopo due ore e 52 minuti di lotta, sull’argentino Leonardo Mayer, numero 109 Atp, pareggiando così (1-1) il conto dei confronti diretti con il 32enne di Corrientes, ma soprattutto rompendo il ghiaccio in fatto di successi in questa stagione. Liberatorio l’urlo lanciato dall’allievo di Gipo Arbino quando con un servizio vincente alla T ha convertito la quarta chance per chiudere dopo i tre match point sfumati nel game precedente in risposta. Al secondo turno - sempre giovedì - il piemontese sfiderà il serbo serbo Dusan Lajovic, numero 23 Atp e secondo favorito del seeding nonché campione in carica, che ha superato per 64 67(4) 61, in poco più di due ore e un quarto di gioco, Marco Cecchinato, numero 111 del ranking mondiale: il 29enne di Belgrado ha vinto l'unico precedente, lo scorso anno nei quarti del "1000" di Monte-Carlo.

Nel quinto testa a testa fra i due (due pari era il bilancio dei confronti diretti) è stato proprio il siciliano nel settimo game, pur essendosi trovato 40-15, con una smorzata che si ferma sotto il nastro a concedere la prima palla break dell’incontro, convertita dal serbo grazie a un rovescio fuori del 27enne di Palermo (terzo errore di fila dal 40-30, dopo un diritto incrociato in corridoio). Un break che Lajovic ha mantenuto senza correre troppi rischi (poco incisivo il palermitano in risposta) così da incamerare la prima frazione sul 64 dopo 37 minuti. Nel secondo set l’italiano ha salvato una palla break nel terzo gioco e poi un’altra nel quinto game, ma sul 4-3 in suo favore Cecchinato ne ha mancate tre, due delle quali consecutive. Nel gioco successivo è toccato a lui però dover fronteggiare due opportunità di break, cancellate con un ace e poi con un servizio al corpo, che ha costretto all’errore in risposta il rivale. E altre tre pericolosissime chance di break Marco ha annullato prima di issarsi sul 6-5 al termine del game più lungo dell’incontro. Si è dunque andati al “gioco decisivo”, nel quale il “Ceck” ha allungato sul 4 a 1 e poi 6 a 4 (diritto fuori dell’avversario), pareggiando i conti grazie a un recupero in corridoio del 29enne di Belgrado su una palla corta che aveva accarezzato il nastro. Lajovic però ha incassato ed è ripartito a testa bassa, strappando la battuta all’azzurro in avvio della partita decisiva, per volare rapido sul 3-0. Una smorzata in rete ha consegnato il 4-0 “pesante” al serbo, che tranquillizzato dal vantaggio ha lasciato andare sempre più il braccio e, dopo aver mancato i primi due match point, ha sfruttato il terzo, con un rovescio affossato in rete da Cecchinato.

5ee327e5-1e5e-431c-ab2a-ecb13fe8cb51
Play

E’ uscito di scena al debutto anche Salvatore Caruso, numero 97 del ranking mondiale, sconfitto per 75 64, in due ore e 4 minuti di partita, dal 22enne spagnolo Jaume Munar, numero 99 Atp, alla prima affermazione in tre sfide con il 27enne di Avola.

Buona la prima per il numero uno del seeding, l’austriaco Dominic Thiem, numero 4 del mondo e vincitore dell’edizione del 2017, che ha superato per 62 46 61 il brasiliano Felipe Meligeni Rodrigues Alves, numero 341 Atp e in gara con una wild card. Già al secondo turno anche il cileno Cristian Garin, numero 25 Atp, terza testa di serie.

“SuperTennis”, la tv della Fit, trasmette in diretta ed esclusiva il torneo ATP 500 di Rio de Janeiro:
mercoledì 19 febbraio - LIVE alle ore 20.30 ed alle ore 23.00 
giovedì 20 febbraio - LIVE alle ore 01.00, alle ore 20.30 ed alle ore 23.00 
venerdì 21 febbraio - LIVE alle ore 01.00, alle ore 20.30 ed alle ore 23.00 
sabato 22 febbraio - LIVE alle ore 01.00 (quarti), alle ore 21.00 ed alle ore 23.00 (semifinali)
domenica 23 febbraio - LIVE alle ore 21.30 (finale)

Risultati

“Rio Open"
ATP World Tour 500
Rio de Janeiro, Brasile
17 - 23 febbraio, 2020
$1.759.905 - terra battuta

SINGOLARE
Primo turno
Jaume Munar (ESP) b. Salvatore Caruso (ITA) 75 64
(q) Joao Domingues (POR) b. (LL) Federico Gaio (ITA) 76(8) 64
(q) Gianluca Mager (ITA) b. (8) Casper Ruud (NOR) 76(4) 75
Lorenzo Sonego (ITA) b. Leonardo Mayer (ARG) 61 57 64
(2) Dusan Lajovic (SRB) b. Marco Cecchinato (ITA) 64 67(4) 61

Secondo turno
(q) Gianluca Mager (ITA) c. (q) Joao Domingues (POR)
Lorenzo Sonego (ITA) c. (2) Dusan Lajovic (SRB)

DOPPIO
Primo turno
(q) Salvatore Caruso/Federico Gaio (ITA) b. Ariel Behar/Gonzalo Escobar (URU/ECU) 64 63
Lorenzo Sonego/Andreas Molteni (ITA/ARG) c. (4) Mate Pavic/Bruno Soares (CRO/BRA)

Quarti
(q) Salvatore Caruso/Federico Gaio (ITA) c. vinc. Lorenzo Sonego/Andreas Molteni (ITA/ARG)-(4) Mate Pavic/Bruno Soares (CRO/BRA)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(5) Gianluca Mager (ITA) b. Andrea Collarini (ARG) 61 62
(4) Federico Gaio (ITA) b. Joao Menezes (BRA) 67(5) 64 63
Joao Domingues (POR) b. (8) Alessandro Giannessi (ITA) 75 3-1 rit.

Turno di qualificazione
(5) Gianluca Mager (ITA) b. (2) Attila Balazs (HUN) 60 62
Joao Domingues (POR) b. (4) Federico Gaio (ITA) 36 76(5) 75


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi