-
Eventi Internazionali

Edmund stoppa Seppi sul più bello a New York

Sul cemento indoor di Long Island il britannico gioca un match di grande solidità conquistando il secondo titolo in carriera. Sfuma il quarto trofeo per Andreas, a quasi 36 anni il più anziano azzurro a raggiungere una finale Atp, la decima nel tour

di | 16 febbraio 2020

Si ferma all’ultimo ostacolo la corsa di Andreas Seppi al "New York Open", torneo ATP 250 (dal 2018 ha preso il posto in calendario dello storico torneo di Memphis) con un montepremi di 719.320 dollari che si è concluso sul veloce indoor del Nassau Veterans Memorial Coliseum di Long Island. Il tennista di Caldaro, numero 98 del ranking mondiale, che il 21 febbraio compirà 36 anni, tornato a disputare una finale del circuito maggiore (la decima in carriera) a distanza di poco più di un anno da quella persa a Sydney nel gennaio 2019, ha ceduto al britannico Kyle Edmund, numero 62 Atp ed ottava testa di serie: 75 61 il punteggio con cui, in un’ora e 21 minuti di gioco, il 25enne nato a Johannesburg ha conquistato il suo secondo titolo in carriera dopo quello vinto ad Anversa (cemento indoor) nel 2018 - stagione in cui è arrivato al numero 14 della classifica mondiale, suo best ranking -, mentre in quello stesso anno aveva perso la finale a Marrakech (terra).

Rimangono dunque tre i trofei Atp messi in bacheca - nel 2011 sull'erba di Eastboune e nel 2012 a Belgrado e Mosca – in dieci finali dall'azzurro, che con i suoi quasi 36 anni è il tennista italiano più anziano a raggiungere l’ultimo atto nel circuito maggiore nell’Era Open (35 anni e 7 mesi aveva Paolo Lorenzi quando raggiunse nel 2017 la finale a Umago). Grazie a questo risultato Andreas risalirà al numero 80 del ranking mondiale, mentre Edmund si porta al 45° posto Atp.

Il sesto confronto diretto fra i due (Edmund in vantaggio per 4 a 1 dopo l'affermazione di inizio anno negli ottavi ad Auckland, con unica vittoria dell'altoatesino nel 2018, al primo turno del "1000" sulla terra di Monte-Carlo) ha visto il servizio farla da padrone fino al 6-5 per il britannico, quando le prime due palle break concesse da Seppi (aveva recuperato da 0-30 nel quarto game, poi ai vantaggi aveva tenuto il turno per il 3-3) sono altrettante palle-set per Edmund, pronto a sfruttare la prima con un’accelerazione di rovescio lungo linea. Tranquillizzato dal vantaggio, il rosso british ha spinto a braccio sciolto e in avvio di seconda frazione Andreas ha dovuto subito cedere la battuta (solo due prime messe in campo) con un paio di errori di troppo trovandosi sotto 2-0. L’azzurro con il cuore ha annullato quattro chance per il doppio break, accorciando sull’1-3, poi al cambio campo successivo (4-1 per il rivale) ha chiesto un medical time out per un problema agli adduttori. La pausa non ha destabilizzato però Edmund, che ha continuato a martellare da fondo, togliendo di nuovo la battuta a Seppi, per chiudere il discorso al secondo match point, coronando una prestazione impeccabile, in particolare al servizio, con 31 punti su 33 ottenuti con la prima e senza concedere alcuna palla break.

Risultati

"New York Open"
ATP World Tour 250
Nek York, Stati Uniti
10 - 16 febbraio, 2020
$719.320 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
Andreas Seppi (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) 63 16 76(6)
(q) Paolo Lorenzi (ITA) b. (q) Danilo Petrovic (SRB) 46 64 60

Secondo turno
Andreas Seppi (ITA) b. Steve Johnson (USA) 76(4) 63
(6) Miomir Kecmanovic (SRB) b. (q) Paolo Lorenzi (ITA) 63 63

Quarti
Andreas Seppi (ITA) b. Jordan Thompson (AUS) 67(2) 64 61

Semifinali
Andreas Seppi (ITA) b. (q) Jason Jung (TPE) 63 62

Finale
(8) Kyle Edmund (GBR) b. Andreas Seppi (ITA) 75 61

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(2) Paolo Lorenzi (ITA) b. Guillermo Garcia-Lopez (ESP) 75 63

Turno di qualificazione
(2) Paolo Lorenzi (ITA) b. (wc) Noah Rubin (USA) 63 61


Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi