-
Eventi Internazionali

Lorenzi, che rimonta a New York!

Il 38enne senese supera il "gigante" serbo Petrovic (203 centimetri) dopo esser stato sotto un set e 4-1 nel secondo: sfiderà Kecmanovic. Già al secondo turno Seppi che lunedì ha annullato un match-point a Dzumhur e si giocherà l'ingresso nei quarti con lo statunitense Johnson

11 febbraio 2020

Esordio vincente, in rimonta, per Paolo Lorenzi nel tabellone principale del "New York Open", torneo ATP 250 (dal 2018 ha preso il posto in calendario dello storico torneo di Memphis) con un montepremi di 719.320 dollari in corso sul veloce indoor del Nassau Veterans Memorial Coliseum di Long Island. Nella serata italiana il 38enne senese, numero 116 del ranking mondiale, promosso dalle qualificazioni, ha superato con il punteggio di 46 64 60, dopo due ore e un minuto di gioco, il serbo Danilo Petrovic, 28enne di Belgrado, numero 159 Atp, pure lui qualificato.

Il primo testa a testa fra i due ha visto Lorenzi strappare la battuta all’avversario nel quinto game (3-2), break confermato così da salire 4-2. Dopo aver mancato una chance per un secondo break, è stato l’azzurro a perdere il servizio dal 40-0 in suo favore (commettendo doppio fallo sulla parità) facendosi riagganciare sul 4-4. Paolo ha accusato il contraccolpo e il 28enne di Belgrado ne ha approfittato per aggiudicarsi altri due giochi (parziale di 8 punti a 1) e incamerare la prima frazione. Nel secondo set il “gigante” Petrovic (203 centimetri di altezza) con un break nel quarto gioco è riuscito a portarsi avanti 4-1 però a quel punto Lorenzi ha letteralmente cambiato marcia: con un parziale di cinque game a zero ha pareggiato i conti e sullo slancio ha subito strappato la battuta due volte anche nel terzo al serbo (alla fine 12 ace ma anche 10 doppi falli per lui), non senza aver salvato una palla break nel secondo game e ben cinque nel quarto. A quel punto Petrovic si è arreso, subendo il 6-0, con una striscia di 11 giochi consecutivi del senese, bravo a ribaltare una situazione che pareva compromessa.

Al secondo turno, giovedì, Lorenzi sfiderà l'altro serbo Miomir Kecmanovic, numero 54 della classifica mondiale e sesta testa di serie: l'azzurro si è aggiudicato l'unico confronto diretto con il 20enne di Belgrado, disputato sempre nella Grande Mela, al secondo turno degli ultimi US Open, quando Paolo si impose per 63 al quinto set.

Già al secondo turno anche Andreas Seppi. Lunedì il 35enne di Caldaro, numero 98 del ranking mondiale, ha superato infatti il bosniaco Damir Dzumhur, numero 100 Atp: 63 16 76(6) il punteggio con il quale, dopo due ore e 7 minuti, il tennista azzurro ha colto la terza affermazione su quattro sfide, annullando anche un match point nel tie-break decisivo. Al secondo turno Seppi dovrà vedersela con lo statunitense Steve Johnson, numero 75 Atp: il 30enne californiano di Orange è in vantaggio per 3-1 nei precedenti ma l'altoatesino si è aggiudicato proprio l'ultimo, disputato al primo turno degli Australian Open dello scorso anno.

La prima testa di serie è lo statunitense John Isner, numero 18 del ranking mondiale, che precede il canadese Milos Raonic, numero 32 Atp, l’altro yankee Reilly Opelka, numero 38 Atp e campione in carica (unico titolo conquistato fin qui dal gigante di St. Joseph), e il francese Ugo Humbert, numero 43 Atp. Tutti e quattro entreranno in gara direttamente al secondo turno.

Risultati

"New York Open"
ATP World Tour 250
Nek York, Stati Uniti
10 - 16 febbraio, 2020
$719.320 - veloce indoor

SINGOLARE
Primo turno
Andreas Seppi (ITA) b. Damir Dzumhur (BIH) 63 16 76(6)
(q) Paolo Lorenzi (ITA) b. (q) Danilo Petrovic (SRB) 46 64 60

Secondo turno
Andreas Seppi (ITA) c. Steve Johnson (USA)
(q) Paolo Lorenzi (ITA) c. (6) Miomir Kecmanovic (SRB)

QUALIFICAZIONI
Primo turno
(2) Paolo Lorenzi (ITA) b. Guillermo Garcia-Lopez (ESP) 75 63

Turno di qualificazione
(2) Paolo Lorenzi (ITA) b. (wc) Noah Rubin (USA) 63 61

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi