-
Eventi Internazionali

Fognini extralusso: travolge Pella e vola agli ottavi - Foto e video

Fabio in campo sulla Melbourne Arena liquida in tre set l’argentino Guido Pellae domenica troverà lo statunitense Sandgren. Sabato impegno di terzo turno per Camila Giorgi opposta alla tedesca Kerber, trionfatrice nell’edizione del 2016

di | 24 gennaio 2020

Gioca un match praticamente perfetto Fabio Fognini e per la terza volta in carriera centra gli ottavi agli Australian Open. Nella sfida di terzo turno che ha chiuso il programma sulla Melbourne Arena il 32enne di Arma di Tagggia, numero 12 del ranking e del seeding, ha sconfitto per 76(0) 62 63, in due ore e 9 minuti di partita, Guido Pella numero 25 del ranking e 22 del seeding, Domenica, nel suo settimo ottavo Slam, il ligure affronterà lo statunitense Tennys Sandgren, numero 100 Atp.

Sabato tornerà in campo per il terzo turno - nel match che aprirà il programma sulla Margaret Court Arena - Camila Giorgi, numero 102 Wta, opposta alla tedesca Angelique Kerber, numero 18 del ranking e 17 del seeding, vincitrice del titolo a Melbourne nel 2016.

AUSTRALIAN OPEN DAY 5: AZZURRI IN CAMPO - FOTOGALLERY

TABELLONE SINGOLARE MASCHILE

TABELLONE SINGOLARE FEMMINILE

38b57980-2ca0-42a3-9583-a3d5fd0a44a0
Play

E' un Fabio extralusso

Stavolta non ha buttato via energie inutili come nei primi due turni, dove era riuscito ad imporsi solo al quinto set sia con Opelka (recuperando due set di svantaggio) che contro Thompson. Stavolta ha cercato di chiudere alla svelta contro un avversario non facile per lui da affrontare. Stavolta non ha sprecato troppe energie in monologhi e proteste inutili. Stavolta Fabio Fognini, seguito in tribuna da coach Corrado Barazzutti, ha fatto tutto quello che ci si aspettava da lui. Ed ora sente di nuovo profumo di top ten. Al terzo turno degli Australian Open il 32enne di Arma di Taggia, numero 12 del ranking e del seeding, ha sconfitto per 76(0) 62 63, in due ore e 9 minuti di partita, l’argentino Guido Pella, 29enne mancino di Bahia Blanca numero 25 del ranking e 22 del seeding, per la prima volta in carriera approdato al terzo turno dello Slam Down Under.

Due pari il bilancio dei precedenti - tutti sulla terra rossa - con l’azzurro vincitore al primo turno delle qualificazioni di Buenos Aires nel 2010 e nella sfida del primo turno del World Group di Davis nel 2017 (nell’occasione rimontando due set di svantaggio), ed il sudamericano a segno al primo turno di San Paolo nel 2013 e negli ottavi di Monaco di Baviera nel 2017. La cronaca. Partenza un po’ contratta di Fognini nel primo set: il ligure nel secondo gioco ha concesso subito due palle-break, annullandole però con un rovescio ed un diritto vincenti. Nel settimo game è toccato a Pella cancellare una palla-break costringendo il Fognini all’errore di rovescio. Per il resto entrambi hanno difeso con autorità i rispettivi turni di battuta fino al tie-break. Qui Fabio ha cambiato ritmo e si è prodotto in un vero e proprio show illuminato da un passante di diritto a tutto braccio, tirato praticamente dalla prima fila, e concluso per 7 punti a 0 da un rovescio lungolinea fulminante che ha lasciato fermo il sudamericano.

Nella seconda frazione Fognini ha avuto un momento di difficoltà nel terzo gioco quando ha commesso due doppi falli, prontamente controbilanciati, però, da altrettanti ace. Nel sesto game con un pallonetto da antologia Fabio ha strappato per la prima volta nel match il servizio a Pella (4-2): in quello successivo, dopo aver annullato una palla-break, ha allungato sul 5-2 e poco dopo con una bella risposta di diritto ha chiuso anche il secondo set (6-2).

Sempre più convinto, Fabio ha preso un break di vantaggio anche nel quarto gioco del terzo set (3-1): poi però, improvvisamente, difendere il servizio è diventato un problema per entrambi. Si sono susseguiti complessivamente cinque break con Fognini che è sembrato tirare un po’ il fiato e con il 29enne di Bahia Blanca aggrappato con i denti al match ma non più brillante negli spostamenti. Nell’ottavo game Fognini ha tolto ancora la battuta all’argentino ma stavolta nel nono gioco ha servito meglio arrivando al doppio match-point: Pella si è salvato sul primo ma sul secondo ha spedito il rovescio in rete (6-3) regalando all’azzurro il suo terzo ottavo in carriera a Melbourne, il settimo in uno Slam.

E’ stato sempre Fabio a fare la partita come testimoniano i 46 vincenti a fronte dei 40 gratuiti (15 contro 30 per Pella). Ottima la prestazione servizio - 11 ace (contro 5 doppi falli), il 64% di prime in campo con il 77% dei punti ottenuti -, ma Fognini è stato anche chirurgico nel trasformare le palle break, 5 su 6. Complessivamente ha vinto 103 punti contro i 79 del suo avversario.

Domenica negli ottavi il 32enne di Arma di Taggia - alla tredicesima partecipazione al Major Aussie: gli ottavi, raggiunti anche nel 2014 e nel 2018, rappresentano il suo miglior risultato in singolare mentre in doppio vanta uno storico titolo conquistato nel 2015 in coppia con Simone Bolelli - troverà dall’altra parte della rete lo statunitense Tennys Sandgren, numero 100 del ranking mondiale, che a Melbourne vanta i quarti nel 2018. Fognini è in vantaggio per 2-1 nel bilancio dei precedenti, tutti piuttosto combattuti, ma il 28enne di Gallatin, nel Tennessee, si è aggiudicato proprio l’ultima sfida, disputata lo scorso anno al terzo turno sull’erba di Wimbledon. Per Fabio comunque un’occasione da non perdere.

Risultati

“Australian Open”
Grand Slam
Melbourne, Australia
20 gennaio - 2 febbraio, 2020
Aus$71.00.000 - cemento

RISULTATI
“Australian Open”
Grand Slam
Melbourne, Australia
20 gennaio - 2 febbraio, 2020
Aus$71.00.000 - cemento

SINGOLARE MASCHILE
Primo turno
(23) Nick Kyrgios (AUS) b. Lorenzo Sonego (ITA) 62 76(3) 76(1)
Andreas Seppi (ITA) b. Miomir Kecmanovic (SRB) 64 64 76(3)
(7) Alexander Zverev (GER) b. Marco Cecchinato (ITA) 64 76(4) 63
(8) Matteo Berrettini (ITA) b. (wc) Andrew Harris (AUS) 63 61 63
(12) Fabio Fognini (ITA) b. Reilly Opelka (USA) 36 (3)67 64 63 76(5)
Jannik Sinner (ITA) b. (q) Max Purcell (AUS) 76(2) 62 64
(6) Stefanos Tsitsipas (GRE) b. Salvatore Caruso (ITA) 60 62 63
Cristian Garin (CHI) b. Stefano Travaglia (ITA) 64 63 64
Milos Raonic (CAN) b. (LL) Lorenzo Giustino (ITA) 62 61 63

Secondo turno
(15) Stan Wawrinka (SUI) b. Andreas Seppi (ITA) 46 75 63 36 64
Tennys Sandgren (USA) b. (8) Matteo Berrettini (ITA) 76(7) 64 46 26 75
(12) Fabio Fognini (ITA) b. Jordan Thompson (AUS) 76(4) 61 36 46 76(10-4)
Marton Fucsovics (HUN) b. Jannik Sinner (ITA) 64 64 63

Terzo turno
(12) Fabio Fognini (ITA) b. (22) Guido Pella (ARG) 76(0) 62 63

Quarto turno (ottavi)
(12) Fabio Fognini (ITA) c. Tennys Sandgren (USA) - domenica

DOPPIO MASCHILE
Primo turno
Simone Bolelli/Benoit Paire (ITA/FRA) b. (1) Nicolas Mahut/Pierre-Hugues Herbert (FRA) 64 76(3)
Henri Continen/Jan-Lennard Struff (FIN/GER) b. Andreas Seppi/Lorenzo Sonego (ITA) 64 61
(5) Wesley Koolhof/Nikola Mektic (NED/CRO) b. Marco Cecchinato/Laslo Djere (ITA/SRB) 63 76(8)

Secondo turno
Simone Bolelli/Benoit Paire (ITA/FRA) c. Sander Gille/Joran Vliegen (BEL)

SINGOLARE FEMMINILE
Primo turno
(14) Sofia Kenin (USA) b. (q) Martina Trevisan (ITA) 62 64
Anna Blinkova (RUS) b. Jasmine Paolini (ITA) 75 64
Camila Giorgi (ITA) b. (q) Antonia Lottner (GER) 63 63
(17) Angelique Kerber (GER) b. (q) Elisabetta Cocciaretto (ITA) 62 62

Secondo turno
Camila Giorgi (ITA) b. Svetlana Kuznetsova (RUS) 63 61

Terzo turno
Camila Giorgi(ITA) c. (17) Angelique Kerber (GER) - sabato: 1° match Margaret Court Arena, inizio ore 11 locali (l’una di notte in Italia)

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi