-
Eventi Internazionali

Giorgi scatenata, è al 3° turno. Seppi, che peccato! - Video e Foto

Camila concede appena 4 giochi alla russa Kuznetsova ed è di nuovo al terzo turno degli Australian Open. Sulla Margaret Court Arena Andreas è andato davvero vicino al successo con il campione dell’edizione del 2014. Venerdì di nuovo in campo Fognini

di | 23 gennaio 2020

Splendida prestazione di Camila Giorgi nel secondo turno degli Australian Open in corso a Melbourne. In un match iniziato con diverse ore di ritardo a causa del maltempo - nella notte prima vento e sabbia e poi la pioggia hanno costretto gli organizzatori a ripulire i campi di Melbourne Park - la 28enne marchigiana ha sconfitto per 63 61 la russa Svetlana Kuznetsova approdando per la terza volta in carriera al terzo turno dello Slam Aussie.

Nulla da fare, invece, per Andreas Seppi che sulla Margaret Court Arena ha ceduto per 46 75 63 36 64 allo svizzero Stan Wawrinka, campione dell’edizione del 2014.

Già al terzo turno Fabio Fognini, che tornerà in campo venerdì sulla Melbourne Arena contro l’argentino Guido Pella.

AUSTRALIAN OPEN DAY 4: AZZURRI IN CAMPO - FOTOGALLERY 

TABELLONE SINGOLARE MASCHILE

TABELLONE SINGOLARE FEMMINILE

4efd3b27-3aa5-4472-9c18-8c54a6d59171
Play

Camila di nuovo al terzo turno

Ne aveva proprio bisogno Camila Giorgi di un risultato di rilievo dopo essere uscita dalle top 100. Ed eccolo arrivare su un palcoscenico importante, quelli che piacciono a lei, agli Australian Open di Melbourne dove per la seconda volta consecutiva, la terza in carriera, è approdata al terzo turno. In un match slittato di diverse ore per la pioggia, la 28enne marchigiana, numero 102 Wta, si è imposta per 63 61, in appena 63 minuti di partita, sulla russa Svetlana Kuznetsova, numero 53 Wta (quarti a Melbourne nel 2005, 2009 e 2013), battuta per la prima volta in tre sfide. Ottima prestazione dell’azzurra che nonostante il vento ha servito un ottimo 64% di prime (ottenendo il 76% dei punti), ha commesso solo tre doppi falli (per lei anche un ace) e messo a segno 27 vincenti contro 14 gratuiti.

Piuttosto combattuti i due precedenti, favorevoli entrambi alla 34enne di San Pietroburgo che si era imposta al secondo turno del Roland Garros ed al primo turno di Cincinnati sempre nel 2014. La cronaca. Su un campo dove si sentiva tantissimo il vento non una grandissima partenza di Camila che ha perso la battuta in avvio di primo set, permettendo a “Sveta” di salire 2-0: l’azzurra però ha messo a segno il contro-break già nel quarto gioco, complici un doppio fallo ed un errore di rovescio della russa. L’azzurra ha continuato a spingere e nel sesto game ha brekkato ancora la sua avversaria volando poi sul 5-2 con il quinto game vinto consecutivamente. Nel nono gioco, al servizio per chiudere il set la Giorgi ha dovuto annullare - con un ace ed un rovescio vincente - due palle-break prima di archiviare il parziale per 6-3.

Camila subito propositiva all’inizio della seconda frazione quando con un servizio vincente ha strappato il servizio alla Kuznetsova al termine di un game molto lottato allungando poi sul 2-0. Ancora con un diritto vincente la 28enne di Macerata ha bissato il break nel quinto gioco e con il servizio a disposizione è salita sul 5-1 prima di firmare il quarto game di fila e chiudere per 6-1, grazie all’ennesimo diritto vincente, contro una Kuznetsova oramai demotivata (anche se con un sussulto d’orgoglio ha annullato i primi tre match-point) una prestazione impeccabile.

Sabato al terzo turno Camila - all’ottava partecipazione al Major Down Under, dove aveva raggiunto il terzo turno anche nel 2015, quando fu fermata in tre set da Venus Williams, e dodici mesi fa, stoppata da Karolina Pliskova - dovrà vedersela con la tedesca Angelique Kerber. La 32enne mancina di Brema, numero 18 Wta e 17 del seeding, alla dodicesima partecipazione a Melbourne dove ha vinto il titolo nel 2016 ed è stata ancora semifinalista lo scorso anno, si è aggiudicata tutte e quattro le sfide precedenti con l’azzurra, le ultime tre giocate proprio sul cemento australiano: Brisbane 2016 (primo turno), Sydney 2018 (semifinale) e 2019 (secondo turno).

fcce0c8a-a9ee-42e3-b06d-07005e6978d2
Play

Andreas, ma che peccato!

Al suo 64esimo Major disputato di fila Andreas Seppi, il veterano degli azzurri, ha dovuto incassare al secondo turno un’amara sconfitta al quinto set, il “suo” campo di battaglia. Il 35enne di Caldaro, numero 85 del ranking mondiale, per la quindicesima volta nel main draw del primo Slam dell’anno - il suo preferito: ha raggiunto in quattro occasioni gli ottavi (2013, 2015, 2017 e 2018) - dopo il brillante successo in tre set all’esordio contro il Next Gen serbo Miomir Kecmanovic, ha ceduto per 46 75 63 36 64, dopo tre ore e 38 minuti di lotta, allo svizzero Stan Wawrinka, numero 15 del ranking e del seeding, trionfatore nel 2014 ma semifinalista ancora nel 2015 e nel 2017. “Stanimal”, che ha chiuso con 54 vincenti a fronte di 64 gratuiti (32 contro 57 quelli dell’altoatesino), ha raccolto molto con il servizio: 19 ace (contro 4 doppi falli), 60% di prime in campo con l’80% dei punti ottenuti.

Il 34enne di Losanna era in vantaggio per 9-3 nei precedenti con l’azzurro e si era imposto nelle ultime quattro sfide, la più recente proprio a Melbourne negli ottavi di tre anni fa (tre tie-break). La cronaca. Solita partenza diesel di Andreas che nel primo set si ritrova in men che non si dica indietro per 3-0. Seppi ha ritrovato il ritmo e ridotto drasticamente il numero dei gratuiti a partire dal quarto gioco e nel quinto ha messo a segno il contro-break con una grossa mano da parte di “Stan”, riagguantato poco dopo sul 3 pari. Nel nono game, dopo aver mancato tre opportunità per aggiudicarselo, il 34enne di Losanna ha subito un altro break dall’altoatesino - siglato da un rovescio vincente - che poco dopo ha archiviato anche il set (6-4).

Giocatori aggrappati ai turni di servizio fino alla metà della seconda frazione quando, nel sesto gioco Seppi ha concesso tre palle-break: le prime due - consecutive - Wawrinka le ha sprecate con altrettanti errori il diritto, così come la terza. Lo svizzero si è beccato anche un “warning”, con annessa polemica, per aver scagliato una pallina finita nell’anello alto dello stadio e Andreas si è tirato fuori dalla buca (3-3). Seppi ha annullato un altro break-point nell’ottavo game ma in quello successivo è stato lui a togliere la battuta a “Stanimal” andando a servire per il set sul 5-4. Qui l’azzurro ha accusato un piccolo passaggio a vuoto che gli è costato carissimo visto che Wawrinka ne ha approfittato per infilare tre game consecutivi pareggiando il conto dei set (7-5).

Nella terza frazione il rendimento dello svizzero è ulteriormente migliorato ma Andreas ha tenuto bene fino al sesto gioco quando ha subito il break, siglato da un diritto vincente di Wawrinka che, tornato quasi ingiocabile al servizio, ha allungato sul 5-2 prima di chiudere a suo favore anche il terzo set (6-3).

Ancora lotta serrata nella quarta frazione con un sesto gioco combattutissimo - 14 punti giocati - dove Andreas è tornato a dare fastidio in risposta a Stan pur senza arrivare alla palla-break. In quello successivo - durato oltre dieci minuti e ben 18 punti - invece Seppi ne ha annullate quattro di palle break (un errore di diritto e uno di rovescio di Stan, diritto vincente di Andreas, ancora errore col diritto da parte di Stan), mantenendo la testa del parziale (4-3). Nell’ottavo game Seppi ha sfruttato al meglio il momento di appannamento dell’avversario strappando il servizio a Wawrinka alla prima opportunità: e poco dopo con due ace di fila (6-3) ha rinviato la questione al quinto set, il suo “habitat” preferito….

Grande equilibrio nel set decisivo fino al fatidico settimo gioco quando Andreas ha strappato il servizio a Wawrinka dopo uno scambio di 24 colpi al termine del quale lo svizzero non è riuscito a rimandare oltre la rete un rovescio “tagliatissimo” di Andreas atterrato quasi sulla linea. Nel game successivo, dopo aver mancato una chance del 5-3, Seppi ha rimesso in corsa il suo avversario restituendo il break (4-4). “Stanimal” non se lo è fatto ripetere due volte ed aggiudicandosi 11 degli ultimi 12 punti a chiuso il match strappando ancora la battuta all’azzurro che oramai non ne aveva più da spendere (6-4). Davvero un peccato.

35a6cee3-5325-490a-a943-ee5e52dcfe54
Play

Risultati

“Australian Open”
Grand Slam
Melbourne, Australia
20 gennaio - 2 febbraio, 2020
Aus$71.00.000 - cemento

RISULTATI
“Australian Open”
Grand Slam
Melbourne, Australia
20 gennaio - 2 febbraio, 2020
Aus$71.00.000 - cemento

SINGOLARE MASCHILE
Primo turno
(23) Nick Kyrgios (AUS) b. Lorenzo Sonego (ITA) 62 76(3) 76(1)
Andreas Seppi (ITA) b. Miomir Kecmanovic (SRB) 64 64 76(3)
(7) Alexander Zverev (GER) b. Marco Cecchinato (ITA) 64 76(4) 63
(8) Matteo Berrettini (ITA) b. (wc) Andrew Harris (AUS) 63 61 63
(12) Fabio Fognini (ITA) b. Reilly Opelka (USA) 36 (3)67 64 63 76(5)
Jannik Sinner (ITA) b. (q) Max Purcell (AUS) 76(2) 62 64
(6) Stefanos Tsitsipas (GRE) b. Salvatore Caruso (ITA) 60 62 63
Cristian Garin (CHI) b. Stefano Travaglia (ITA) 64 63 64
Milos Raonic (CAN) b. (LL) Lorenzo Giustino (ITA) 62 61 63

Secondo turno
(15) Stan Wawrinka (SUI) b. Andreas Seppi (ITA) 46 75 63 36 64
Tennys Sandgren (USA) b. (8) Matteo Berrettini (ITA) 76(7) 64 46 26 75
(12) Fabio Fognini (ITA) b. Jordan Thompson (AUS) 76(4) 61 36 46 76(10-4)
Marton Fucsovics (HUN) b. Jannik Sinner (ITA) 64 64 63

Terzo turno
(12) Fabio Fognini (ITA) c. (22) Guido Pella (ARG) - venerdì: 4° match Melbourne Arena, dalle ore 11 locali (l’una di notte in Italia)

DOPPIO MASCHILE
Primo turno
Simone Bolelli/Benoit Paire (ITA/FRA) c. (1) Nicolas Mahut/Pierre-Hugues Herbert (FRA)
Henri Continen/Jan-Lennard Struff (FIN/GER) b. Andreas Seppi/Lorenzo Sonego (ITA) 64 61
(5) Wesley Koolhof/Nikola Mektic (NED/CRO) b. Marco Cecchinato/Laslo Djere (ITA/SRB) 63 76(8)

SINGOLARE FEMMINILE
Primo turno
(14) Sofia Kenin (USA) b. (q) Martina Trevisan (ITA) 62 64
Anna Blinkova (RUS) b. Jasmine Paolini (ITA) 75 64
Camila Giorgi (ITA) b. (q) Antonia Lottner (GER) 63 63
(17) Angelique Kerber (GER) b. (q) Elisabetta Cocciaretto (ITA) 62 62

Secondo turno
Camila Giorgi (ITA) b. Svetlana Kuznetsova (RUS) 63 61

Terzo turno
Camila Giorgi(ITA) c. (17) Angelique Kerber (GER)

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi