-
Eventi Internazionali

WTA Brisbane: Sharapova subito fuori

La russa cede al tiebreak del terzo contro la qualificata Jennifer Brady. Vincono Naomi Osaka e Ludmilla Samsonova che ha giocato la finale di Serie A1 per il TC Genova, ha battuto Sloane Stephens. E' il suo primo successo su una top 30.

di | 07 gennaio 2020

Maria Sharapova inizia con una sconfitta il 2020. Ha scelto Brisbane, dove ha vinto il titolo nel 2015, per il suo primo torneo dallo US Open dell'anno scorso. Ma si è fermata al primo step nel primo torneo Premier della stagione, che vede al via le prime tre giocatrici del mondo, Ashleigh Barty, Karolina Pliskova e Simona Halep.

Dopo un incoraggiante rimo set, ha subito il ritorno della qualificata Jennifer Brady che ha completato il 3-6 6-1 7-6(3) mettendo in evidenza un ritardo di ritmo partita emerso nei quattro doppi falli nel secondo parziale. Lo spirito competitivo però si è visto tutto nel terzo set, anche se non è bastato a invertire la tendenza nel tiebreak. Sarà dunque Brady la prima avversaria in stagione della numero 1 del mondo Ashleigh Barty.

Servono tre set anche a Naomi Osaka che lancia il 2020 con un successo per 6-2 6-7(4) 6-3 su Maria Sakkari. "Sapevo che sarebbe stata una partita dura" ha detto la numero 4 del mondo, che ha servito 16 ace. "Ho cercato di calmarmi dopo il secondo set, in cui mi stavo lamentando un po' troppo".

Osaka, che ha avviato la collaborazione con Wim Fissette, ex coach di Kim Clijsters, Simona Halep e Victoria Azarenka, ha conquistato il terzo successo in quattro confronti diretti. "Sono riuscita a fare quello che avevamo programmato" ha spiegato Osaka, semifinalista a Brisbane l'anno scorso, preludio al trionfo all'Australian Open.

Osaka affronterà Sofia Kenin, premiata come giocatrice migliorata di più nel corso del 2019, che ha eliminato in due set la lettone Anastasia Sevastova. "Da junior batteva tutti" ha ricordato Osaka, come riporta il sito della WTA. "L'ho incontrata a Cincinnati, ha giocato benissimo. Ricordo che è stata una partita molto divertente da guardare per gli spettatori".

Continua a vincere Ludmilla Samsonova, la russa che vive in Italia, si allena da inizio 2019 con Alessandro Piccari e ha disputato la finale della Serie A1 per il TC Genova. Capace di sorprendere nelle qualificazioni, McPhee, Mladenovic e la baby prodigio ucraina Kostyuk, ha iniziato al meglio il suo settimo torneo WTA in carriera. Ha infatti centrato la prima vittoria contro una top 30, battebnbdo Sloane Stephens 6-4 2-6 6-3. Con questo successo, avvicinerà ulteriormente l'ingresso in top 100. E potrà continuare il percorso per stabilirsi con più continuità nel circuito maggiore.

Commenti

Partecipa anche tu alla discussione, accedi